Salernitana, al via il nuovo progetto: ecco cosa cambierà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:56

Il neo Presidente Iervolino entusiasma i tifosi con un nuovo progetto che cambierà completamente le carte in tavola: ecco i dettagli.

Salernitana
Salernitana (credit: Getty Images) MeteoWeek

Il progetto per trasformare la Salernitana

La Salernitana è passata a tutti gli effetti nelle mani del neo Presidente Danilo Iervolino che ha rilevato il 100% delle quote del Club. La sottoscrizione dell’atto notarile che ne ha sancito l’acquisizione è avvenuta a Scafati nello studio del notaio Francesco Coppa, alla presenza dei due trustee, Susanna Isgrò e Paolo Bertoli. La comunicazione ufficiale arriva dallo stesso Presidente grazie a un annuncio su Facebook intorno alle ore 13.00 di ieri che annuncia: “da oggi inizia una nuova era. Avanti tutta!”.

LEGGI ANCHE:>>Futuro Vlahovic, il DG della Fiorentina Barone: “Dusan parli chiaramente”

LEGGI ANCHE:>>NBA clamoroso ko dei Lakers, finalmente la vera Brooklyn

I progetti del neo Presidente

Il neo Presidente, dopo essersi presentato ai tifosi della Salernitana in Conferenza stampa, ha annunciato di voler intraprendere un percorso differente per il Club, tale da consentire attraverso progetto ambizioso un cambiamento nel mondo del calcio. “Io amo le sfide e spero di lasciare la mia impronta anche in questo settore“, afferma.

Iervolino in Conferenza stampa, ha anzitutto evidenziato come in passato, nonostante i dirigenti e lo stesso Fabiani, abbiano fatto un ottimo lavoro, non sono riusciti a creare un rapporto con i tifosi. Infatti, per il neo eletto: “Il legame con il territorio fa la differenza, io ho in mente da tempo anche l’idea del centro sportivo. Serve trasparenza verso i tifosi: cercherò di fare in modo che la squadra sia sempre più vicina ai tifosi“.

La tecnologia in ambito calcistico

Altro punto importante trattato in sede di Conferenza stampa è quello relativo allo sviluppo tecnologico nel mondo calcistico, che il Presidente assicura di abbracciare al più presto. Lo scopo dovrebbe essere quello di rinnovare il settore attraverso una rivoluzione digitale generale. Questa squadra, secondo Iervolino: “diventerà un modello, un laboratorio da cui tra qualche anno ci saranno delle copie”.