Inter, Inzaghi suona la carica in conferenza: “Sfida Scudetto” VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:41

L’allenatore dell’Inter Simone Inzaghi ha presentato in conferenza stampa il match di domani contro l’Atalanta: qui le sue dichiarazioni.

Inzaghi Inter
Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter [credit: Getty Images] – Meteoweek

Inter, Inzaghi in conferenza stampa

Si respira aria di entusiasmo in casa Inter: i nerazzurri sono reduci dalla pesante vittoria in campionato contro la Lazio e dal successo in Supercoppa Italiana. Il trofeo, vinto contro la Juve grazie al gol di Sanchez al 121′, ha dato euforia all’ambiente in vista della delicatissima sfida di domani contro l’Atalanta.
Inzaghi ha presentato il match in conferenza stampa: qui le sue dichiarazioni alla vigilia della trasferta di Bergamo.

LEGGI ANCHE -> Sampdoria-Torino: formazioni ufficiali e match live
LEGGI ANCHE -> Roma-Cagliari: probabili formazioni, precedenti e curiosità

“Supercoppa vinta con merito”

Inzaghi è tornato sulla vittoria in Supercoppa: “Abbiamo vinto meritatamente contro un avversario che ha fatto un’ottima gara. Siamo stati bravi”. L’allenatore ha elogiato i suoi calciatori per essere riusciti a mantenere la concentrazione nonostante l’iniziale svantaggio: “Avevo chiesto questo ai ragazzi, se lo sono meritato”. Tuttavia, il tecnico vuole concentrazione: “Esperienza bellissima, ma fa già parte del passato. Dobbiamo sbollire l’euforia”.

“Gasperini e l’Atalanta fanno bene da tanti anni”

L’allenatore nerazzurro ha elogiato il lavoro dell’Atalanta: “Stanno facendo bene da tanti anni”. Inzaghi ha parlato anche del calcio fatto da movimenti proposto da entrambi: “Negli anni il calcio si è evoluto, l’occupazione degli spazi nel momento giusto è sempre più importante. Mi aspetto ritmi altissimi”. 

“Parita Scudetto? Assolutamente sì!”

Inzaghi pensa che quella di domani sia una gara Scudetto: “Assolutamente sì! L’Atalanta è quarta e negli ultimi tre anni è sempre arrivata 3°. Ha un continuo migliorarsi”. L’allenatore si è detto molto soddisfatto di chi è subentrato contro la Juve: “L’azione del gol è partita da Correa, palla di Dimarco per il taglio di Darmian e gol di Sanchez, più Vidal che ha avuto un ingresso determinante”. Tuttavia, non ha voluto svelare se il match winner di mercoledì sarà titolare domani sera.

“Non mi piace parlare dei giocatori di altre squadre”

Inevitabile la domanda sulle voci che danno Dybala vicino ai nerazzurri a parametro zero, ma Inzaghi ha dribblato così: “Ho letto, ma non mi piace parlare dei giocatori di altre squadre. Parlo solo dei miei e sono orgoglioso e contentissimo di allenarli”.

“Abbiamo più consapevolezza”

Inzaghi ha commentato il rendimento migliorato negli scontri diretti: “Abbiamo più consapevolezza. La squadra ha espresso un buonissimo calcio sin da subito, abbiamo perso punti importanti per episodi. Prestazioni e risultati ci hanno dato consapevolezza”.

“Domani la decideranno i duelli fisici”

Secondo l’allenatore dell’Inter, la chiave per vincere la partita sarà nei duelli individuali: “Sappiamo che contro l’Atalanta bisogna essere bravi a vincere i duelli e a restare sempre lucidi”. Inzaghi ha aggiunto che sarà importante anche lasciarsi alle spalle la vittoria di mercoledì.

“Dobbiamo e possiamo migliorarci”

Inzaghi ha ribadito che sul mercato c’è un continuo confronto con Zhang, Marotta, Ausilio e Baccin: “Lavorano H24. Il calcio è in evoluzione, sappiamo che dobbiamo e possiamo migliorarci. Se ci sarà l’occasione ci faremo trovare pronti”.

Il video della conferenza stampa