Inter-Milan: probabili formazioni, precedenti e statistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:35

Big match della giornata 24 di Serie A è quello che andrà in scena allo stadio San Siro tra Inter e Milan. Sabato 5 febbraio alle 18.

Allo stadio San Siro va in scena il Derby della Madonnina, con Inter e Milan che si contendono la gloria cittadina.

 

Calhanoglu e Giroud, giocatori di Inter e Milan - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Calhanoglu e Giroud, giocatori di Inter e Milan – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

I rossoneri vogliono riscattare le ultime due opache partite contro Juventus e Spezia, nelle quali ha ottenuto solo un pareggio contro i piemontesi.

I nerazzurri hanno vinto in extremis contro il Venezia, grazie alla rete di Edin Dzeko, tornando alla vittoria dopo il pareggio a reti bianche contro l’Atalanta.

Nell’undici di Pioli mancheranno Ibrahimovic e Rebic, mentre in quello di Inzaghi sarà ancora fuori il Tucu Correa.

L’andata fu un match spettacolare, terminato con il risultato di 1-1 grazie ai gol dell’ex Calhanoglu e all’autorete di De Vrij.

LEGGI ANCHE -> Inter, Inzaghi: “Nessun favorito nel derby. Per lo scudetto ancora 45 punti in palio”

Inter-Milan: probabili formazioni

Probabile Inter(3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. All. Inzaghi

Probabile Milan(4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Kessie, Leao; Giroud. All. Pioli

Calhanoglu, protagonista dell'andata, e Ibra, grande assente della partita - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Calhanoglu, protagonista dell’andata, e Ibra, grande assente della partita – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Precedenti e curiosità

Il Milan è la squadra contro cui l’Inter ha pareggiato più partite in Serie A TIM (56), mentre
dall’altra parte nessuna squadra ha battuto più volte il Diavolo rispetto ai nerazzurri (67) – il Milan ha subito 247 gol nel massimo campionato contro l’Inter, più che contro qualsiasi altra squadra nella competizione.

Dopo l’1-1 della gara d’andata, Inter e Milan potrebbero pareggiare entrambe le sfide stagionali di campionato per la prima volta dal 2016/17, quando a guidare i nerazzurri era proprio l’attuale tecnico rossonero Stefano Pioli.

L’Inter ha perso soltanto una delle ultime 11 sfide di Serie A TIM contro il Milan (2-1 nell’ottobre 2020 con la doppietta nei primi 16 minuti di gioco di Ibrahimovic): sei successi nerazzurri e quattro pareggi completano il parziale, in cui solo una volta il Milan ha tenuto la porta inviolata.

Dall’inizio della stagione 2020/21, l’Inter ha perso solo quattro delle 60 partite giocate in Serie A TIM (44V, 12N), una delle quali proprio contro il Milan a ottobre 2020 – nello stesso periodo i nerazzurri hanno registrato meno della metà delle sconfitte di qualsiasi altra formazione (segue l’Atalanta con nove).

Dopo lo 0-0 contro la Juventus, il Milan potrebbe restare a secco di gol per due gare consecutive di Serie A TIM per la prima volta dal febbraio 2021 – non registra invece due pareggi di fila nella competizione dal dicembre 2020.

L’ultima sconfitta interna dell’Inter in Serie A TIM risale all’ottobre 2020 contro il Milan (28
incontri da imbattuta): questa è la striscia più lunga senza sconfitte interne per i nerazzurri nella competizione dalle 46 gare tra aprile 2008 e novembre 2010, serie interrotta contro il Milan (0-1 firmato Zlatan Ibrahimovic nel novembre 2010).

Inter (53 gol) e Milan (47) hanno i due miglior attacchi di questa Serie A TIM – in particolare quella rossonera (otto) e nerazzurra (sette) sono le due formazioni di questo campionato che hanno realizzato più reti dopo sequenze su azioni di almeno 10 passaggi.

Edin Dzeko ha preso parte a sei gol contro il Milan in Serie A TIM, tutti con la maglia della Roma (cinque centri, un assist) – cinque di queste partecipazioni sono arrivate proprio allo stadio Meazza, inclusa una doppietta nei primi 28 minuti di gioco nel maggio 2017.

Hakan Calhanoglu ha giocato 172 partite tra tutte le competizioni, prendendo parte a 74 reti, con la maglia del Milan – nel suo periodo rossonero è stato il giocatore del Diavolo con più marcature (32) e più assist (42). Dopo la rete nella gara d’andata, il Milan potrebbe diventare la terza squadra differente contro cui il turco trova il gol in entrambe le prime due sfide giocate nel massimo campionato italiano (dopo Chievo e Fiorentina).

Zlatan Ibrahimovic ha realizzato otto reti nei Derby di Milano disputati in Serie A TIM (sei con la maglia del Milan, due per l’Inter) – solo Giuseppe Meazza (12), Gunnar Nordahl (11) e Stefano Nyers (11) ne contano più dello svedese nella storia della competizione.