Inter, Radu ha deciso quale sarà il suo futuro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:18

L’agente di Radu, intervenuto a Radio Sportiva, ha spiegato quale sarà il futuro del portiere nella prossima stagione

Ionut Andrei Radu, secondo portiere dell’Inter, è rimasto deluso dalle scelte di Inzaghi. Il classe ’97 cresciuto nelle giovanili della squadra meneghina, sperava di poter avere la sua chance nel match dei quarti di finale di Coppa Italia contro la Roma di José Mourinho.

Ionut Radu portiere dell'Inter (Credit Foto Twitter)
Ionut Radu portiere dell’Inter (Credit Foto Twitter)

Oscar Damiani, agente del giocatore, è intervenuto a Radio Sportiva per parlare del presente e futuro del suo assistito scontento di non essere praticamente mai sceso in campo. “La scelta di Inzaghi è stata di non farlo giocare. Rispettabile, non entro nelle scelte tecniche, però sul piano umano Radu si meritava di giocare, è molto deluso”.

Damiani alla radio spiega che il portiere si aspettava di giocare contro i giallorossi dato che la partita prima di Coppa era stato scelto come titolare. “Era anche venuta tutta la sua famiglia dalla Romania per vederlo e non ha capito la scelta. La rispetta perché decide l’allenatore, ma è rimasto deluso”.

Leggi anche —> Coppa Italia, Inter-Roma 2-0: cronaca e tabellino del match

Damiani: “Ci vuole rispetto per Radu”

L’agente fa notare che l’Inter è impegnata su tre fronti: la Champions League, il campionato, e la Coppa Italia. “Non credo che Handanovic debba giocare per forza tutte le partite. Poi speriamo di no, ma se capitasse un infortunio cosa si fa con Radu? Gli si dice adesso vieni che servi? Ci vuole rispetto”.

Samir Handanovic capitano dell'Inter (Credit Foto Getty Images)
Samir Handanovic capitano dell’Inter (Credit Foto Getty Images)

In seguito si parla dell’arrivo del nuovo portiere Andre Onana. L’arrivo del camerunense, che dovrebbe diventare il primo portiere, toglierebbe altro spazio a Radu: “Lui è più forte di Onana. Credetemi di portieri ne capisco qualcosa”. Damiani ricorda di quando portò Dida in Italia.

Spiega che tutti gli ridevano dietro: “Poi avete visto che cosa ha fatto. A volte le scelte mi lasciano perplesso. Se arriva Onana cosa fa Radu fa il terzo? Handanovic non credo non rinnoverà”.

Inot quest’anno sperava di poter essere utilizzato di più e avere qualche possibilità affinché i nerazzurri potessero affidare a lui la porta nella prossima stagione. E invece: “Andrà via dall’Inter a fine anno, si meritava una chance. Farà una grande carriera altrove, i tifosi dell’Inter magari si ricorderanno di lui più avanti”.

Leggi anche —> Inter, ecco l’esito degli accertamenti di Bastoni

A giugno quindi, il rumeno andrà via: “In Italia? Perché no, magari anche una squadra più piccola dell’Inter. Ci sono tante cose interessanti anche all’estero, quello che vuole è la possibilità di giocarsela che all’Inter non ha mai avuto”.