Lazio-Bologna: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:58

Nella 25esima giornata di Serie A Lazio e Bologna si sfidano all’Olimpico alle 15:00 di sabato 12 febbraio per conquistare i tre punti. Ecco le ultime sulle probabili formazioni, i precedenti e le curiosità.

La Lazio ha l’occasione per rialzarsi dopo la brutta sconfitta di Coppa Italia contro il Milan, ma il Bologna proverà ad impensierirla in un match che si preannuncia agguerrito.

 

Lazio Bologna
Milinkovic Savic (Lazio) e Mattias Svanberg (Bologna) [credit: Getty Images] – MeteoWeek
La Lazio di Sarri viene dalla brutta sconfitta contro il Milan in Coppa Italia (4-0), ma vuole rifarsi subito, continuando la scia positiva della vittoria contro la Fiorentina dello scorso turno di campionato. Il Bologna viene dal pareggio di domenica scorso contro l’Empoli (0-0) e vuole ritrovare il gol. La Lazio è attualmente al 6° posto a quota 39, il Bologna al 13° a 28.

All’andata il match è terminato con una netta vittoria dei ragazzi di Mihajlovic per 3-0 con gol di Barrow, Theate e Hickey.

LEGGI ANCHE –> Juventus-Sassuolo 2-1: cronaca del match e tabellino

Lazio-Bologna, probabili formazioni

Sarri spera di poter schierare Immobile, il capitano è in forte dubbio dopo la contusione ricevuta a San Siro dopo uno scontro con Kalulu. È probabile il ritorno all’undici di Firenze con il rientro tra i titolari di Luis Alberto. Felipe Anderson potrebbe essere schierato come falso nove, con Pedro e Zaccagni ad accompagnarlo.

Probabile Lazio (4-3-3): Strakosha; Hysaj, Luiz Felipe, Patric, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto; Pedro, Immobile, Zaccagni.
A disposizione: Reina, Adamonis, Lazzari, Radu, Kamenovic, Lucas Leiva, Romero, Basic, Felipe Anderson, Jovane, Moro.
Allenatore: Maurizio Sarri.

Sarri Mihajlovic
Maurizio Sarri e Sinisa Mihajlovic [credit: Getty Images] – MeteoWeek
Mihajlovic avrà a disposizione una rosa quasi completa, con le uniche assenze di Kingsley, Dominguez e Santander. Il tecnico potrebbe schierare un 3-5-2 con una difesa a tre composta da Soumaoro, Medel e Theate. In attacco spazio a Orsolini e Arnautovic che saranno i riferimenti offensivi.

Probabili Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Dijks, Svanberg, Schouten, Soriano, Hicjey; Orsolini, Arnautovic.
A disposizione: Molla, Bardi, Binks, Bonifazi, Aebischer, Pyyhtia, Kasius, Barrow, Sansone, Vignato, Falcinelli.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Precedenti e curiosità

Il Bologna ha vinto tenendo la porta inviolata ciascuna delle ultime due sfide di Serie A  contro la Lazio, dopo una serie di 15 incontri consecutivi senza successi contro questa avversaria (7N, 8P); i rossoblù potrebbero ottenere tre vittorie di fila contro i biancocelesti nella competizione per la prima volta dal 1980.

La Lazio ha perso solo una delle ultime 20 gare casalinghe contro il Bologna in Serie A  (13V, 6N), 1-3 nel marzo 2012 firmato da Portanova, Diamanti e Khrin; nel parziale i biancocelesti hanno segnato 39 reti, una media di 1.95 a partita.

La Lazio non ha subito gol in tre partite consecutive di campionato per la prima volta da marzo 2015, quando arrivò a quattro clean sheet di fila sotto la guida di Stefano Pioli.

Dopo una striscia di quattro successi interni di fila, la Lazio ha vinto solamente una delle ultime cinque partite casalinghe di Serie A (3N, 1P), pareggiando le due più recenti – l’ultima volta che ha registrato tre pareggi casalinghi di fila nel torneo risale al settembre 2007.

LEGGI –> Milan, incontro con gli agenti di Botman: ecco cos’è emerso

Il Bologna ha vinto solo una delle ultime otto partite di campionato (1N, 6P), pareggiando la più recente contro l’Empoli: è dallo scorso maggio che i rossoblù non ottengono due pareggi di fila in Serie A.

Il Bologna ha perso le ultime due trasferte di Serie A e non fa peggio da una serie di sei sconfitte esterne, registrata tra luglio e ottobre 2020.

Sergej Milinkovic-Savic è uno degli unici due centrocampisti, con Dimitri Payet, ad aver segnato almeno otto gol e fornito almeno otto assist nei maggiori cinque campionati europei in questa stagione – solo una volta il centrocampista della Lazio ha partecipato a più reti in una singola stagione di Serie A (17 nel 2020/21).

Marko Arnautovic ha segnato sei gol in questo campionato, tre in casa e tre in trasferta, ma non ha trovato nemmeno una rete nelle ultime otto partite disputate in Serie A; è la sua peggior striscia nei maggiori cinque campionati europei dall’aprile 2019, quando arrivò a quota 11.

Fonte: Lega Serie A