Salernitana-Milan: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Salernitana e Milan scenderanno in campo sabato alle 20:45 per la partita del 26esimo turno di Serie A: di seguito le probabili formazioni.

Quella tra Salernitana e Milan è la sfida tra la ultima e la prima della classifica di Serie A. Tra le fila dei campani, esordio per Nicola in panchina dopo l’esonero di Colantuono. I rossoneri vogliono dare continuità all’ultimo positivo periodo.

 

Milan Djuric e Rafael Leao (credit: Getty Images)
Milan Djuric e Rafael Leao (credit: Getty Images)

Domani sera all’Arechi andrà in scena la sfida tra Salernitana e Milan, valida per il turno 26 di Serie A. La Salernitana viene dai due pareggi contro Spezia e Genoa che hanno quasi compromesso la rimonta salvezza. Stefano Colantuono è stato esonerato e al suo posto per tentare l’impresa è stato scelto Davide Nicola. Il Milan viene invece da un ottimo febbraio in cui ha vinto il derby, ha conquistato la semifinale di Coppa Italia e ha raggiunto momentaneamente la testa della classifica. In attesa dell’Inter, i rossoneri possono allungare ancora.

LEGGI ANCHE –> PSG-Real Madrid 1-0: le dichiarazioni post-partita di Pochettino e Ancelotti

Salernitana-Milan: probabili formazioni

SALERNITANA (4-3-2-1): Sepe; Mazzocchi, Fazio, Dragusin, Ranieri; Radovanovic, Coulibaly, Ederson; Ribery, Verdi; Djuric.
Allenatore: D. Nicola

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié, Tonali, Messias, Diaz, Leao, Giroud.
Allenatore: S. Pioli.

Precedenti e curiosità

La Salernitana ha vinto solo una delle cinque sfide di Serie A TIM contro il Milan (un 4-3 datato giugno 1948), quattro successi rossoneri completano il parziale.

Il Milan ha segnato almeno due reti in ciascuna delle cinque gare contro la Salernitana in Serie A TIM. Sono 12 i gol a bilancio, una media di 2.4 a incontro, la più alta registrata dai rossoneri contro una singola avversaria attualmente nella competizione.

Solo quattro dei 13 punti della Salernitana in questo campionato sono arrivati contro avversarie attualmente nella metà alta della classifica. Il Milan invece ha guadagnato 31 punti contro squadre nella metà bassa – solo il Napoli (34) ha fatto meglio finora. Più in generale, tutte le ultime nove sfide tra prima e ultima in classifica a inizio giornata sono terminate con una vittoria della capolista, l’ultima volta in cui non è successo è stata nel maggio 2016 (Hellas Verona-Juventus 2-1).

La Salernitana ha ottenuto cinque punti in cinque gare di Serie A TIM nel 2022 (1V, 2N, 2P), una media di uno a partita, più del doppio rispetto alla media di 0.4 registrata nelle prime 18 partite di questo campionato.

Il Milan ha vinto 33 delle 46 gare esterne di Serie A TIM sotto la gestione di Stefano Pioli, più di ogni altra squadra nei cinque grandi campionati europei da quando è stato nominato tecnico dei rossoneri il 9 ottobre 2019.

La Salernitana è con la Fiorentina la squadra che ha segnato più reti da fuori area nel 2022 in Serie A TIM: tre, tutte su calcio di punizione diretto.

La Salernitana è la squadra che concede in media più possesso palla agli avversari in questa Serie A TIM (appena il 38% per i campani nel torneo in corso), dall’altra parte il Milan ha vinto ben sette delle nove gare in cui ha tenuto un possesso del 56% o maggiore.

L’ultimo gol in Serie A TIM di Franck Ribéry è arrivato proprio contro il Milan nel marzo 2021: da allora il fantasista della Salernitana ha giocato 22 partite consecutive senza andare a segno e solo una volta nei cinque grandi campionati europei ha registrato un digiuno di reti più lungo: 24 tra luglio 2020 e gennaio 2021 con la maglia della Fiorentina.

Rafael Leão ha preso parte a cinque delle ultime otto reti del Milan in Serie A TIM (tre gol, due assist); tuttavia l’attaccante rossonero è rimasto a secco di gol in ciascuna delle ultime sei partite di campionato contro avversarie neopromosse (la sua ultima marcatura contro queste squadre risale a gennaio 2021, contro il Benevento).

L’attaccante del Milan Olivier Giroud ha realizzato sette gol in questa Serie A TIM in appena nove presenze da titolare e potrebbe segnare lontano da San Siro in campionato per la prima volta dal 15 febbraio 2021, contro il Newcastle a Stamford Bridge con il Chelsea.

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Liverpool, le parole di Klopp: “Barella ha le caratteristiche del fuoriclasse”

Nella partita d’andata a San Siro, la squadra di Pioli vinse 2-0 grazie ai gol nei primi 18′ di Kessié e Saelemaekers.