Fiorentina-Atalanta: probabili formazioni, precedenti e statistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Il lunch match del ventiseiesimo turno di Serie A è quello che si giocherà al Franchi tra Fiorentina e Atalanta.

Dopo il recente quarto di finale di coppa Italia, Fiorentina e Atalanta si sfidano anche in campionato per la giornata 26 di Serie A.

 

Milenkovic e Djimsiti, difensori goleador di Fiorentina e Atalanta - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Milenkovic e Djimsiti, difensori goleador di Fiorentina e Atalanta – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

In coppa Italia la Fiorentina è riuscita a vincere in trasferta grazie alla doppietta di Piatek e al gol allo scadere di Milenkovic. Anche nella gara d’andata di campionato i viola erano riusciti a battere i nerazzurri grazie alla doppietta di Vlahovic.

Fiorentina che in campionato è riuscita a riprendersi dopo la batosta subita in casa dalla Lazio, battendo in una gara complessa lo Spezia per 1-2.

L’Atalanta è riuscita a riscattare un periodo non semplicissimo (con le due sconfitte e un pareggio in casa tra campionato e coppa Italia) riuscendo a battere per 2-1 l’Olympiakos in Europa League con la doppietta di Djimsiti.

LEGGI ANCHE -> Udinese-Lazio: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Fiorentina-Atalanta: probabili formazioni

Probabile Fiorentina(4-3-3): Dragowski; Odriozola, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Maleh; Gonzalez, Piatek, Sottil. Allenatore: Italiano

Probabile Atalanta(3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Zappacosta; Pessina; Malinovskyi, Boga. Allenatore: Gasperini

Immagini dalla gara di coppa Italia - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Immagini dalla gara di coppa Italia – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Precedenti e curiosità

La Fiorentina ha vinto solo una delle ultime sei partite di campionato contro l’Atalanta (1N, 4P), tuttavia questo successo è arrivato proprio nella sfida più recente (2-1 nella gara d’andata); i viola possono vincere entrambe le gare stagionali in Serie A TIM contro i nerazzurri per la prima volta dal 2015/2016, con Paulo Sousa in panchina.

Dopo una serie di 18 trasferte consecutive senza successi, l’Atalanta ha vinto le ultime due gare esterne contro la Fiorentina in Serie A TIM: i bergamaschi non hanno mai ottenuto più successi di fila fuori casa contro questa avversaria nella competizione.

LEGGI ANCHE -> Inter-Sassuolo: probabili formazioni, precedenti e curiosità

La Fiorentina ha vinto sei delle ultime otto gare interne in campionato (1N, 1P), parziale in cui ha realizzato 25 reti (una media di 3.1 a incontro), almeno sei in più di ogni altra squadra in gare domestiche nello stesso periodo (dalla nona giornata in avanti).

Dopo una serie di sei vittorie consecutive, l’Atalanta ha ottenuto appena un successo nelle ultime sette uscite in campionato, periodo in cui ha pareggiato ben quattro gare (tre per 0-0) e perso le restanti due.

L’Atalanta è l’unica squadra imbattuta in trasferta nei cinque grandi campionati europei in corso, grazie a nove successi (meno solo dei 10 del Manchester City) e tre pareggi.

L’Atalanta è la squadra che ha segnato più reti nel corso dei minuti di recupero del secondo
tempo in questa Serie A TIM (cinque), mentre la Fiorentina è l’unica formazione che non ha
realizzato gol in questo intervallo temporale.

L’Atalanta è la squadra che ha subito in percentuale meno gol di testa in questo campionato: solo il 7% delle reti concesse sono state incassate con questo fondamentale (due su 29).

La Fiorentina è la squadra contro cui Gian Piero Gasperini ha pareggiato più gare da allenatore in Serie A TIM: 12 sulle 24 totali (5V, 7P).

Krzysztof Piatek ha segnato tre gol in tre incontri di Serie A TIM contro l’Atalanta, contro nessuna squadra ha realizzato più reti nei cinque grandi campionati europei; l’attaccante della Fiorentina può andare a segno in due incontri consecutivi nel massimo torneo italiano per la prima volta da aprile 2019.

Ruslan Malinovskyi ha segnato sei gol in questo campionato, almeno il doppio rispetto alle sue due precedenti stagioni di Serie A TIM dopo lo stesso numero di presenze (20); in generale, il centrocampista dell’Atalanta ha realizzato il 68% delle sue marcature nel massimo campionato italiano nel corso dei gironi di ritorno (15 su 22).