Bologna-Torino: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:00

Bologna e Torino scenderanno in campo domenica alle ore 15 nella sfida della 28esima giornata di Serie A: qui le probabili formazioni.

Bologna e Torino si trovano entrambe a metà classifica, lontano dalla zona Europa ma allo stesso tempo anche da quella retrocessione. Tutte e due vogliono vincere per regalarsi un finale di stagione positivo.

 

Sinisa Mihajlovic e Ivan Juric (credit: Ansa)
Sinisa Mihajlovic e Ivan Juric (credit: Ansa)

Domani pomeriggio alle 15 lo stadio Dall’Ara ospiterà il match tra Bologna e Torino, valido per la giornata numero 28 di Serie A.

La squadra di Mihajlovic viene dalla vittoria contro lo Spezia e dal pareggio contro la Salernitana, che hanno tamponato un momento molto negativo a livello di risultati per la squadra rossoblu.

Gli uomini di Juric invece hanno ottenuto solamente un punto nelle ultime quattro, nel derby contro la Juventus. L’allenatore croato vuole una reazione immediata da suoi già a partire dalla partita di domani.

LEGGI ANCHE –> Juventus-Spezia: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Bologna-Torino: probabili formazioni

BOLOGNA (3-4-3): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri, Schouten, Soriano, Hickey; Orsolini, Barrow, Sansone.
Allenatore: S. Mihajlovic.

TORINO (3-4-3): Gemello; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Pobega, Brekalo; Belotti.
Allenatore: I. Juric.

Precedenti e curiosità

Il Bologna non batte il Torino in Serie A TIM dal 16 marzo 2019 (vittoria per 3-2 in trasferta): da allora due vittorie granata, inclusa quella nel match d’andata di questo campionato, e tre pareggi.

Il Bologna ha ottenuto un solo clean sheet nelle ultime 22 gare di Serie A TIM contro il Torino (vittoria per 2-0 nel gennaio 2017 decisa dalla doppietta di Blerim Dzemaili): ben 36 i gol subiti dagli emiliani nel parziale (1.6 a match).

Le ultime quattro sfide di Serie A TIM al Dall’Ara tra Bologna e Torino sono terminate in parità (tre volte per 1-1 e un 2-2): è la striscia attualmente aperta di pareggi interni consecutivi più lunga per gli emiliani contro una singola avversaria nel massimo campionato.

Il Bologna arriva da due risultati utili consecutivi (vittoria con lo Spezia e pareggio con la
Salernitana): la squadra emiliana non infila tre gare consecutive senza perdere in Serie A TIM da settembre (le prime tre giornate di questo campionato).

Il Torino ha raccolto otto punti in sette partite disputate in questo girone di ritorno, lo stesso identico punteggio (2V, 2N, 3P) delle prime sette giornate di questa Serie A TIM.

Sfida tra la squadra che ha commesso più falli in questa Serie A TIM (il Torino, 460) e quella che ne ha commessi di meno finora (il Bologna, 305); gli emiliani, però, hanno ricevuto più cartellini rispetto ai granata (67 tra ammonizioni ed espulsioni contro 62).

Il Torino, pur tentando 123 conclusioni dalla distanza, ha segnato appena due gol da fuori area in questo campionato (l’ultimo dei quali di Brekalo il 22 novembre contro l’Udinese): solamente Sampdoria (uno) e Genoa (zero) hanno fatto peggio finora.

Marko Arnautovic del Bologna (nove gol in questo campionato) potrebbe diventare solamente il terzo giocatore austriaco della storia ad andare in doppia cifra di gol in una singola stagione di Serie A TIM: gli altri due a riuscirci furono Engelbert Koenig con la Lazio nel 1946/47 (12) ed Ernst Ocwirk con la Sampdoria nel 1956/57 (12).

Andrea Belotti del Torino è andato a segno nelle ultime due presenze di campionato e non arriva a tre gare di fila in gol in Serie A TIM da novembre 2020 (quattro in quel caso): l’attaccante granata non ha però mai segnato nelle ultime sette gare giocate contro il Bologna nel massimo torneo.

Roberto Soriano (11 presenze e nessun gol con il Torino nel campionato 2018/19) ha fornito un assist vincente in ognuna delle ultime due gare casalinghe di Serie A TIM contro i granata. Contro nessuna formazione ha servito più passaggi vincenti nel massimo campionato (due, appunto).

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Roma-Atalanta: probabili formazioni, precedenti e statistiche

Nella partita d’andata il Torino vinse 2-1: al gol di Sanabria e all’autogol di Soumaoro non bastò la risposta di Orsolini su rigore.