Serie A, la cronaca e i tabellini delle partite del pomeriggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27

Lo Spezia ottiene tre punti fondamentali nello scontro diretto contro il Cagliari, mentre Salernitana e Sassuolo si dividono la posta in palio.

La squadra di Thiago Motta vince meritatamente nel proprio stadio l’importante sfida salvezza contro gli uomini di Mazzarri. La Salernitana ci prova fino all’ultimo contro il Sassuolo, ma alla fine entrambe le squadre si devono accontentare di un punto a testa.

 

Immagini delle partite di oggi pomeriggio (credit: Ansa)
Immagini delle partite di oggi pomeriggio (credit: Ansa)

Serie A, i tabellini delle partite delle 15

Spezia-Cagliari

Fin dal 1′ la squadra di Thiago Motta prende in mano le redini della partita, mostrando più personalità e voglia di vincere degli avversari. L’episodio più importante del primo tempo arriva poco dopo la mezzora, quando Orsato decide di assegnare un penalty ai liguri per un fallo di Dalbert su Erlic. Sul dischetto si presenta Verde, ma il suo tiro viene respinto da un ottimo Cragno, bravo anche a negare il vantaggio ad Agudelo qualche minuto dopo. Nel secondo tempo lo Spezia trova il meritato vantaggio: corner di Verde per Erlic che da due passi non può sbagliare. Mazzarri prova a spostare l’inerzia della partita con cambi offensivi, ma la scelta giusta la fa Thiago Motta. Rej Manaj, entrato pochi minuti prima, elude l’intervento di due avversari e con il sinistro incrocia trovando il gol del raddoppio.

Spezia-Cagliari 2-0 (55′ Erlic, 74′ Manaj).
Ammonizioni: Manaj (S); Pavoletti, Joao Pedro, Goldaniga, Zappa (C).

Spezia (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca; Kiwior, Bastoni (83′ Hristov), Maggiore; Verde (68′ Manaj), Gyasi (90+1′ Ferrer), Agudelo (68′ Kovalenko).
A disposizione: Zoet, Zovko, Bourabia, Kovalenko, Manaj, Hristov, Podgoreanu, Ferrer, Antiste, Sher, Nguiamba, Bertola.
Allenatore: T. Motta.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato (71′ Keita), Altare; Bellanova, Deiola (62′ Pereiro), Baselli (62′ Marin), Grassi, Dalbert (46′ Zappa); Joao Pedro, Pavoletti.
A disposizione: Aresti, Radunovic, Marin, Keita, Pereiro, Lykogiannis, Ceppitelli, Zappa, Obert, Carboni.
Allenatore: W. Mazzarri.

LEGGI ANCHE –> Sampdoria-Juventus: formazioni ufficiali e match live

Salernitana-Sassuolo

La Salernitana parte con il giusto atteggiamento e trova il gol del vantaggio dopo pochi minuti con Bonazzoli, bravo ad approfittare della respinta insicura di Consigli e a insaccare nella porta neroverde. Il Sassuolo non resta a guardare e riesce poco dopo a trovare il pareggio: cross di Kyriakopoulos per Scamacca che di testa segna il suo dodicesimo gol stagionale. Le emozioni non sono finite, allo scoccare della mezzora Traore con una magnifica giocata passa in mezzo a due difensori granata e infila sul secondo palo dove Sepe non può arrivare. Nel secondo tempo la squadra di Nicola rientra in campo con la giusta convinzione, ma l’episodio che cambia la partita lo causa il Sassuolo: doppio giallo in appena due minuti per Raspadori e neroverdi in dieci. La Salernitana ci crede e trova il gol del pareggio con il solito Djuric, bravo a svettare di testa e a regalare almeno un punto ai campani.

Salernitana-Sassuolo 2-2 (8′ Bonazzoli, 20′ Scamacca, 30′ Traore, 81′ Djuric).
Ammonizioni: Ruggeri, Ranieri (SAL) Berardi, Raspadori, Maxime Lopez (SAS).
Espulsioni: Raspadori (SAS).

Salernitana (4-2-3-1): Sepe; Veseli (46′ Zortea), Gyömbér, Fazio, Ruggeri (70′ Ranieri); L. Coulibaly, Éderson Silva (31′ Radovanovic); Kastanos (46′ Perotti), Bonazzoli, Verdi (70′ Mousset); Djuric.
A disposizione: Mikael, Obi, Mousset, Dragusin, Zortea, Perotti, Ranieri, Belec, Radovanovic, M. Coulibaly, Bohinen, Gagliolo.
Allenatore: D. Nicola.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Müldür, Chiriches (46′ Ruan), Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi (89′ Harroui), Maxime Lopez; Berardi (78′ Ayhan), Raspadori, Traorè (78′ Henrique); Scamacca (69′ Defrel).
A disposizione: Zacchi, Pegolo, Henrique, Ayhan, Magnanelli, Oddei, Harroui, Ruan, Peluso, Defrel, Ciervo, Ceide.
Allenatore: A. Dionisi.

LEGGI ANCHE –> Milan-Empoli: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Con questi risultati, il passo più grande lo fa lo Spezia che stacca il Cagliari e si porta a +7 dalla zona retrocessione. Un punto a testa tra Salernitana e Sassuolo non accontenta nessuna delle due squadre.