Rocchi torna su Torino-Inter: “Con gli errori si cresce”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

Con gli errori si cresce”: queste le parole pronunciate dal designatore arbitrale Gianluca Rocchi tornando sul contestato episodio del match tra Torino ed Inter.

Tanti i temi trattati dall’ex arbitro nato a Firenze nel 1973, a partire come consuetudine dal discusso utilizzo del VAR.

 

Gianluca Rocchi, ex arbitro e attuale designatore (Credit: ANSA) – meteoweek

Approfittando della pausa nazionali, si è tenuto presso il Museo del calcio di Coverciano un incontro tra stampa e i vertici dell’AIA rappresentati dal designatore Gianluca Rocchi e dal presidente Trentalange.
L’argomento centrale del meeting è stato nuovamente l’utilizzo del VAR, sempre più contestato da società e tifosi.
A tal proposito, Rocchi ha annunciato alcune novità che si pongono l’obbiettivo di migliorare il rapporto tra tifosi e arbitri e aumentare la qualità nell’uso della tecnologia in campo.
Dall’AIA fanno infatti sapere che è in progetto l’apertura di un canale telematico tramite il quale spiegare le scelte arbitrali che si susseguiranno nei weekend di campionato.
A questa storica apertura che aumenterà la trasparenza della classe arbitrale segue inoltre la nascita nel prossimo luglio di un corso specialistico sull’utilizzo del VAR.
Scelta quest’ultima quanto mai necessaria al fine di evitare errori grossolani come quello occorso in Torino-Inter del 13 marzo.

Rocchi: “Errore grave, ma non per questo perderemo un arbitro molto bravo come lui”

“Errore grave, ma non per questo perderemo un arbitro molto bravo come lui”: così Gianluca Rocchi in riferimento a Davide Massa, arbitro al VAR durante Torino-Inter. L’episodio sotto la lente di ingrandimento, ovviamente, è quello che ha coinvolto Andrea Ranocchia e Andrea Belotti: il difensore nerazzurro, nel tentativo di anticipare l’attaccante, lo ha colpito impedendogli di impattare il pallone. Guida ha valutato il contatto come non falloso e, dopo un rapido confronto con il VAR, ha fatto riprendere il gioco.

LEGGI ANCHE—-> Eriksen come in un sogno: “Ora punto al Mondiale”

Durante l’incontro è stato reso pubblico il dialogo avvenuto tra Massa e Guida in occasione del rigore non concesso al Torino durante il match contro l’Inter.

LEGGI ANCHE—->Milan, Ibrahimovic parla del suo ritiro

“Palla, palla, ha preso la palla”, queste le parole di Massa, ingannato forse dalle immagini o, come sostenuto dallo stesso designatore arbitrale, vittima di superficialità.
Stando infatti alla ricostruzione proposta da Rocchi, Massa, si è fatto eccessivamente condizionare dalla scelta dell’arbitro di campo esaminando in maniera superficiale le immagini.

 

Davide Massa, arbitro (Credit: ANSA) – Meteoweek

La speranza resta quella di vedere un miglioramento della qualità della squadra arbitrale italiana coadiuvata anche da questi nuovi provvedimenti. Tuttavia, la trasparenza messa in mostra con queste iniziative potrebbe avere un impatto decisamente positivo.