Udinese-Cagliari: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:03

Un match estremamente delicato in chiave salvezza quello della Dacia Arena di Udine tra i padroni di casa dell’Udinese e il Cagliari.

Non solo big match di alta classifica, la 31a giornata di Serie A propone molti scontri dall’elevata importanza in ottica salvezza come quello tra l’Udinese di Cioffi e il Cagliari di Mazzarri.

 

Roberto Pereyra e Joao Pedro (Credit: ANSA) - Meteoweek
Roberto Pereyra e Joao Pedro (Credit: ANSA) – Meteoweek

Domenica alle ore 15:00 andrà in scena la partita tra Udinese e Cagliari. Due formazioni le cui stagioni sono state differenti, pur condividendo la disperata ricerca di punti salvezza in questo finale di campionato.

Il Cagliari che ad inizio settembre ha cambiato guida tecnica, passando da Leonardo Semplici a Walter Mazzarri, è indubbiamente stata una delle delusioni di questo campionato. I sardi pur potendo contare su giocatori dall’alto spessore tecnico come Joao Pedro e Cragno hanno riscontrato continue difficoltà evidenziate da bruttissime prestazione come la sconfitta interna per 4-0 proprio contro l’Udinese nella gara d’andata.

Anche per l’Udinese un cambio di allenatore in corsa: a dicembre fuori Gotti e promosso il suo vice Gabriele Cioffi. La stagione dei bianconeri però è indubbiamente stata migliore di quella dei propri avversari di domani. Nonostante qualche gara decisamente sottotono, i bianconeri non hanno mai dato l’idea di poter essere coinvolti seriamente nella zona retrocessione e ora cercano di blindare la salvezza matematica.

All’andata una super Udinese schiantò il Cagliari per 4-0 alla Sardegna Arena con le reti di Makengo, Molina e la doppietta di Deulofeu.

Udinese

Cioffi ritrova Walace di rientro dalla squalifica che lo aveva tenuto fuori contro il Napoli, ma di contro dovrà far fronte a diverse assenze. Oltre allo squalificato Pablo Marì infatti restano in forte dubbio Nehuen Perez e Gerard Deulofeu, entrambi alle prese con problemi fisici. A completare il terzetto di difesa dovrebbero quindi essere Nuytinck, che torna titolare dopo 7 gare, e Zeegelaar. Davanti Pussetto e Success si lottano una maglia da titolare al fianco di Beto con l’argentino favorito.

Probabile Udinese (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Zeegelaar; Molina, Pereyra, Walace, Makengo, Udogie; Pussetto, Beto.
Allenatore: G. Cioffi

LEGGI ANCHE -> Fiorentina-Empoli: probabili formazioni, precedenti e statistiche

Cagliari

Ai lungodegenti Strootman e Nandez si aggiungono per Mazzarri le assenze di Marin e Pavoletti causa Covid. Il tecnico livornese dovrebbe quindi confermare il blocco difensivo con Altare e Lovato insieme a Goldaniga; a centrocampo invece nuova chance per Daniele Baselli. Torna tra i convocati dopo un anno e mezzo Marko Rog, risorsa in più dalla panchina.

Probabile Cagliari (3-4-2-1): Cragno; Goldaniga, Lovato, Altare; Bellanova, Deiola, Grassi, Dalbert; Baselli, Joao Pedro; Pereiro.
Allenatore: W. Mazzarri

Squadra arbitrale

Arbitro: Abisso
Assistenti: Dei Giudici – Di Monte
IV uomo: Marchetti
VAR: Valeri
AVAR: Baroni

LEGGI ANCHE -> Juventus-Inter: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Precedenti e statistiche

L’Udinese ha vinto cinque delle ultime sette gare con il Cagliari in Serie A TIM (1N, 1P), tra cui la sfida di andata per 4-0: ben tre delle ultime 12 occasioni in cui i friulani hanno realizzato almeno quattro gol in un match di massimo campionato, si sono verificate contro i sardi (oltre allo scorso 18 dicembre, anche nel marzo 2011 e nel dicembre 2012).

L’Udinese ha perso l’ultima gara casalinga contro il Cagliari in Serie A TIM (0-1 il 21/04/2021, con gol di João Pedro su rigore): i sardi però non hanno mai vinto due volte di fila in casa dei friulani nel massimo torneo.

Da inizio ottobre ad oggi, l’Udinese è la squadra che ha perso meno partite in casa in Serie A TIM: solo un ko interno (2-6 con l’Atalanta il 9 gennaio) in 10 gare disputate alla Dacia Arena (3V, 6N).

Il Cagliari ha perso le ultime tre partite di campionato senza segnare nemmeno un gol: solo nel settembre 2008 (con Allegri in panchina) la squadra sarda ha registrato quattro ko di fila in Serie A TIM senza mai andare a bersaglio.

Il Cagliari ha 25 punti in classifica, comunque tre in più rispetto ai 22 guadagnati nella scorsa Serie A TIM dopo 30 gare: i sardi, però, rispetto alla passata stagione hanno segnato tre gol in meno (28 vs 31) e subito tre gol in più (54 vs 51).

L’Udinese conta un possesso palla medio del 40.7% in questo campionato, solo la Salernitana ha un dato più basso (39.4%): dal 2004/05 (da quando Opta raccoglie questo tipo di dato), i friulani non hanno mai chiuso un torneo di Serie A TIM sotto il 41% di possesso palla medio (dato peggiore finora il 41.5% del 2016/17).

Contro il Milan, il Cagliari ha subito l’11° gol da fuori area del suo campionato (solo lo Spezia con 13 ne conta di più): due di questi sono arrivati nella gara di andata contro l’Udinese (punizione diretta di Deulofeu e tiro da fuori di Molina); per i friulani due dei sette gol messi a segno in totale dalla distanza sono arrivati proprio in quel match.

L’unica doppietta in Serie A TIM (55 presenze) di Gerard Deulofeu è quella siglata nel match d’andata di questo campionato contro il Cagliari: l’attaccante spagnolo è a quota nove gol in questa Serie A TIM, a meno uno dal suo record personale in una singola stagione in uno dei maggiori cinque campionati europei (10 reti con la maglia del Watford nel 2018/19).

João Pedro, che ha segnato un solo gol nelle ultime 13 presenze di campionato (sua peggior striscia in Serie A TIM da quella registrata tra novembre 2018 e marzo 2019, una rete in 15 gare), è andato a segno in tre delle ultime quattro trasferte contro l’Udinese in Serie A TIM, incluse le ultime due in ordine di tempo.

Da inizio febbraio ad oggi, Roberto Pereyra è uno dei tre giocatori ad aver fornito almeno tre assist vincenti in Serie A TIM (tre anche Freuler e Candreva): tra questi, però, l’argentino è l’unico ad aver giocato meno di 400 minuti (329 per la precisione).

Fonte: Lega Serie A

 

Makengo e Nandez nel match d'andata (credit: ANSA) - Meteoweek
Makengo e Nandez nel match d’andata (credit: ANSA) – Meteoweek