Milan-Bologna: probabili formazioni, precedenti e statistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Nel monday night che chiude la 31a giornata di Serie A il Milan capolista ospita a San Siro il Bologna di Mihajlovic.

Partita estremamente complessa per la squadra emiliana in casa dei rossoneri in piena volata scudetto.

 

Leao e Dominguez nella gara d'andata (Credit: ANSA) - Meteoweek
Leao e Dominguez nella gara d’andata (Credit: ANSA) – Meteoweek

Sfida molto delicata quella che andrà in scena lunedì sera al Giuseppe Meazza in San Siro. Il Milan di Stefano Pioli arriverà al match già consapevole dei risultati delle dirette inseguitrici impegnate tutte in scontri diretti: ghiotta occasione per i rossoneri dunque per allungare in classifica.

Dall’altra parte il Bologna che nel 2022 ha vinto solo una volta (2-1 contro lo Spezia il 21 febbraio) e che non potrà contare sulla presenza in panchina del suo allenatore Mihajlovic, fermato dai noti problemi annunciati in conferenza.

LEGGI ANCHE—->Milan, tra addii e rinnovi torna un vecchia fiamma

Milan-Bologna: probabili formazioni

Milan

Pioli ritrova Tonali per ricomporre la coppia di centrocampo con Bennacer e Kessiè sulla trequarti. Per il resto 11 titolare tipo per l’allenatore dei rossoneri, con l’unico ballottaggio che riguarda l’attacco: Giroud decisamente favorito su Ibrahimovic, che si gioca però le sue chance.

Probabile Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Kessiè, Leao; Giroud.
Allenatore: S. Pioli

Bologna

Il Bologna privo di Mijahilovic in panchina per i noti problemi di salute ritrova Sansone e Bonifazi dalla squalifica. Anche qui pochi dubbi, l’unico ballottaggio è sulla corsia di sinistra nel tridente offensivo, con Soriano favorito per una maglia da titolare: occhio però a Barrow e Sansone che corrono per un posto dal primo minuto.

Probabile Bologna (3-4-3): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; Hickey, Schouten, Svanberg, Dijks; Orsolini, Arnautovic, Soriano.
Allenatore: E. De Leo (vice Mihajilovic)

 

Soriano e Tonali nella gara d'andata 8Credit: ANSA) - Meteoweek
Soriano e Tonali nella gara d’andata 8Credit: ANSA) – Meteoweek

Precedenti e curiosità

Il Milan ha vinto in 11 delle ultime 12 sfide di Serie A TIM giocate contro il Bologna (1N) e in tutte le ultime sei in ordine di tempo ha segnato almeno due gol (18 in totale in questo utimo parziale, tre esatti di media a match).

I rossoneri hanno vinto in tutte le ultime cinque sfide casalinghe di Serie A TIM contro il Bologna, dopo aver perso 0-1 il 6 gennaio 2016 (rete di Emanuele Giaccherini all’82’ – in quel caso alla guida dei rossoneri c’era Sinisa Mihajlovic).

Il Milan è la squadra che ha vinto più match con un margine di un solo gol (11) in questa stagione nei maggiori 5 campionati europei, inclusi tutti i suoi ultimi cinque successi in Serie A TIM.

La prossima sarà la panchina numero 100 di Stefano Pioli in Serie A TIM alla guida del Milan, nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) il tecnico originario di Parma è l’allenatore dei rossoneri che vanta la miglior media punti in campionato: 2.04 a match.

Con un successo in questa partita il Milan salirebbe a quota 69 punti in 31 giornate: nell’era dei tre punti a vittoria sarebbe il terzo miglior risultato per i rossoneri a questo punto della stagione in Serie A TIM, dopo i 70 del 2005/06 e i 76 del 2003/04.

Il Bologna arriva da due sconfitte di fila e non segna da tre gare di campionato: gli emiliani potrebbero rimanere senza gol all’attivo per quattro partite consecutive di Serie A TIM dal settembre 2018 (cinque in quel caso, quattro delle quali con Filippo Inzaghi in panchina).

In questo match si sfideranno la squadra che ha segnato più gol nella prima mezz’ora di gioco in questa Serie A TIM (Milan, 21) e quella che invece ne ha realizzati meno nei primi 30 minuti di gioco (Bologna, quattro).

Il Bologna, oltre ad essere la squadra che ha subito meno gol su sviluppo di calcio d’angolo (uno solo) in questo campionato, è anche la terza formazione con più gol segnati da questa situazione di gioco (otto reti), meno solo di Inter (nove) e Roma (11).

Zlatan Ibrahimovic ha partecipato attivamente a 10 gol (sette reti e tre assist) in 10 gare di Serie A TIM disputate contro il Bologna: per lui tre reti (inclusa una all’andata) e due assist in quattro sfide contro gli emiliani dal suo ritorno al Milan.

Da quando è tornato dalla Coppa d’Africa, Musa Barrow non ha ancora segnato un gol in Serie A TIM: sette presenze, solo tre da titolare, un assist e 10 tiri in appena 320 minuti giocati.

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE—->Serie A, bagarre per lo scudetto: ecco il calendario delle ultime partite