Venezia-Udinese: probabili formazioni, precedenti e statistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:20

Venezia e Udinese scendono in campo in veneto alle ore 15 per la trentaduesima giornata di campionato.

Partita che verrà disputata domenica 10 aprile dallo stadio Penzo di Venezia tra la squadra di Zanetti e quella di Cioffi.

 

Immagine dalla gara d'andata - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Immagine dalla gara d’andata – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

Padroni di casa che hanno disperato bisogno di punti vista la terzultima posizione occupata dai veneti, che sono attualmente a tre lunghezze dal Cagliari anche se con una partita in meno. Cinque sconfitte nelle ultime cinque partite per la squadra di Zanetti.

Udinese che viene invece da 6 risultati utili in 7 partite e dalla bellissima vittoria per 5-1 contro il Cagliari, grazie alla tripletta del portoghese Beto.

Gara d’andata con una netta vittoria per i bianconeri che si imposero alla Dacia Arena per 3-0 grazie alle reti di Pussetto, Deulofeu e Molina.

LEGGI ANCHE -> Napoli-Fiorentina: probabili formazioni, precedenti e statistiche

Venezia-Udinese: probabili formazioni

Probabile Venezia(4-3-3): Maenpaa; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Busio, Vacca, Cuisance; Aramu, Nsame, Okereke. Allenatore: Zanetti

Probabile Udinese(3-5-2): Silvestri; Becao, Marì, Nuytinck; Molina, Arslan, Walace, Makengo, Udogie; Success, Beto. Allenatore: Cioffi

Immagine dalla gara della scorsa stagione - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Immagine dalla gara della scorsa stagione – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

Precedenti e curiosità

L’Udinese ha vinto 3-0 la gara d’andata contro il Venezia e potrebbe ottenere due successi nella stessa stagione contro i lagunari per la prima volta in Serie A TIM.

Venezia e Udinese si affronteranno al Penzo in Serie A TIM per la prima volta dal 16 dicembre 2001, a 7420 giorni di distanza – i veneti sono imbattuti in quattro sfide interne contro i friulani nel massimo campionato, grazie a tre successi e un pareggio.

L’Udinese ha perso l’ultima sfida di campionato contro una squadra neopromossa (1-3 v Empoli a dicembre) – l’ultima volta che i friulani hanno incassato due sconfitte consecutive in una singola stagione di Serie A TIM contro avversarie provenienti dalla Serie B risale al maggio 2016 (quattro di fila).

LEGGI ANCHE -> Serie A, 7 giornate per salvarsi

Il Venezia ha perso tutte le ultime cinque partite di campionato e non arriva a sei di fila in una singola stagione di Serie A TIM dal giugno 1967 (sette in quell’occasione).

Dopo il successo sul Cagliari, l’Udinese potrebbe vincere due partite di fila in Serie A TIM per la prima volta dallo scorso settembre (una delle due proprio contro il Venezia) – i friulani vanno a segno da sei incontri di fila in campionato e non fanno meglio nella competizione dall’aprile 2019 (sette in quell’occasione).

Udinese (41.1%) e Venezia (41.5%) sono due delle tre squadre con il possesso palla medio più basso di questo campionato (dietro alla Salernitana, con 39.7%) – stessa classifica per quanto riguarda i passaggi a partita in media, Udinese penultima con 365 e Venezia appena sopra con 366.

Nonostante non sia la squadra con il peggior attacco, la peggior difesa o quella che ha perso più partite nel 2022 in Serie A TIM, il Venezia è ultimo nella classifica di Serie A TIM relativa al nuovo anno solare, con cinque punti in 11 incontri disputati (1V, 2N, 8P).

Dopo aver servito un assist dopo 116 secondi dal suo esordio con la maglia del Venezia in Serie A TIM (il 16 gennaio contro l’Empoli), Nani è poi rimasto a secco di reti e passaggi vincenti nelle successive otto presenze nel torneo – l’ultimo gol in Serie A TIM del portoghese risale al 24 gennaio 2018, proprio contro l’Udinese.

Con l’assist nel match contro il Cagliari, Ignacio Pussetto ha preso parte a quattro reti nella Serie A TIM in corso (due gol, due passaggi vicenti), tante quante nello scorso campionato – nella sua carriera italiana solo nel 2018/19 ha fatto meglio (quattro gol, quattro assist).

Con la tripletta contro il Cagliari, Beto ha segnato 11 gol in questo campionato – nella storia della Serie A TIM solo due giocatori portoghesi ne hanno realizzati di più in una singola stagione: Cristiano Ronaldo (in tre occasioni) e Rui Barros (12 nel 1988/89 con la Juventus).

Fonte: Lega Serie A TIM