Roma-Bodo Glimt 4-0: Cronaca del match e tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:06

La Roma si prende la vendetta sul Bodo e schianta 4-0 i norvegesi accedendo alle semifinali di Conference League.

Una notte da super squadra quella vissuta dalla Roma di José Mourinho che elimina il Bodo Glimt con un perentorio 4-0 nella gara di ritorno dei quarti di Conference League.

 

Nicolò Zaniolo scocca il tiro del 4-0 [Credit: ANSA] - Meteoweek
Nicolò Zaniolo scocca il tiro del 4-0 [Credit: ANSA] – Meteoweek

Una serata da incorniciare esattamente come la voleva tutto l’ambiente. La Roma si trasforma in schiacciasassi eliminando il Bodo Glimt nei quarti di Conference League. I giallorossi grazie a una partita spaziale rimangono quindi l’unica squadra italiana ad accedere alle semifinali di una delle tre competizioni europee, ad attendere gli uomini di Mourinho c’è il Leicester che poche ore prima aveva eliminato il PSV grazie ad un gol nel finale che è valso la qualificazione.

LEGGI ANCHE—->Italia, la decisione sull’addio sembra ormai definitiva

Roma-Bodo Glimt 4-0: la cronaca del match

Primo tempo

La Roma conscia dell’importanza della gara parte subito con il piede sull’accelleratore vogliosa di sbloccare il match nei primissimi minuti.

Servono solo 5 minuti per compiere il piano partita. Tiro cross di Zaniolo che Haikin respinge male, Abraham è al posto giusto al momento giusto ed insacca.

L’Olimpico si scalda e la Roma acquista sempre più fiducia e sfiora per due volte il gol del raddoppio: al quarto d’ora ci prova Mkhitaryan che mette di poco a lato, stessa sorte due minuti più tardi per Abraham.

La Roma non si accontenta e al 23′ trova un meritatissimo 2-0. Pellegrini regala un assist d’oro a Zaniolo che a tu per tu con Haikin non sbaglia, la Roma ribalta il risultato dell’andata.

Il gol di Zaniolo è solo l’inizio dello show del fantasista italiano che alla mezz’ora fa 3-0. Ripartenza incredibile di Zalewski che brucia in velocità Koomson e poi regala una palla al bacio a Zaniolo che è ancora lucido davanti al portiere e segna. 3-0 e Olimpico che diventa una bolgia.

Il Bodo non si riprende e al 39′ Abraham va vicino al poker, il centravanti inglese però non riesce a sfruttare il nuovo errore di Haikin come successo nel primo gol.

I giocatori della Roma sotto la curva dopo la vittoria [Credit: ANSA] - Meteoweek
I giocatori della Roma sotto la curva dopo la vittoria [Credit: ANSA] – Meteoweek

Secondo tempo

La seconda frazione di gioco non differisce dalla prima con la Roma che domina in lungo e in largo e che al 49′ chiude il match. Cristante trova Zaniolo in verticale, il 22 in serata di grazia si fa beffe di Hoibraten e spara una sassata che si infila sotto l’incrocio dei pali. Poker servito e la Roma può iniziare ad esultare.

LEGGI ANCHE—->Atalanta-Lipsia 0-2: cronaca del match e tabellino

Al 60′ Zaniolo chiede il cambio per stanchezza, Mou lo accontenta e tutto l’Olimpico regala una standing ovation memorabile al suo giovane prodigio.

Il resto della seconda frazione prosegue senza occasioni di spicco con la Roma che si limita a gestire e un Bodo icapace di reagire.

Roma-Bodo Glimt 4-0: il tabellino del match

Marcatori: 5′ Abraham, 23′, 30′ e 49′ Zaniolo
Ammoniti
: Mancini (R)

Roma (3-4-2-1): Patricio, Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Pellegrini (76′ Oliveira), Zalewski (85′ Maitland-Niles); Zaniolo (60′ Afena Gyan), Mkhitaryan (85′ Veretout); Abraham (85′ Perez).
A disposizione: Boer, Fuzato, Vina, Kumbulla, Bove, Shomurodov, El Shaarawy.
Allenatore: J. Mourinho

Bodo Glimt (4-3-3): Haikin; Sampsted, Moe (61′ Boniface), Hoibraten, Wembangomo (89′ Kvile); Vetlesen, Hagen, Saltnes; Solbakken (89′ Nordas), Espejord (61′ Sery), Koomson (73′ Mvuka).
A disposizione: Smits, Konradsen, Fet, Mugisha, Pellegrino.
Allenatore: M. Kalvenes (vice Kjietil Knutsen)