Napoli-Roma: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

Napoli e Roma si affronteranno a partire dalle ore 19 nella sfida valida per il 33esimo turno di Serie A: qui le probabili formazioni.

La squadra di Spalletti proverà a vincere per rimanere aggrappata al treno scudetto, quella di Mourinho per approfittare del passo falso della Juventus e avvicinarsi al quarto posto. Quello tra Napoli e Roma è un vero e proprio big match pronto a regalare emozioni.

 

Osimhen e Mancini a contrasto durante la partita dell'andata (credit: Ansa)
Osimhen e Mancini a contrasto durante la partita dell’andata (credit: Ansa)

Oggi alle 19 Napoli e Roma scenderanno in campo per il primo posticipo del lunedì della 33esima giornata di Serie A.

Gli azzurri devono riscattare la sconfitta dell’ultimo turno contro la Fiorentina e ritornare subito alla vittoria al Maradona per continuare a sperare nello scudetto. Le rispettive vittorie sia dell’Inter che del Milan non lasciano altra scelta alla squadra di Spalletti (grande ex della partita) se non quella di ottenere i tre punti.

I giallorossi invece sono reduci da un ottimo periodo culminato con la qualificazione in semifinale di Conference League. Gli uomini di Mourinho oltretutto non sono mai stati come ora così vicini al quarto posto e possono approfittare del pareggio interno della Juventus contro il Bologna per portarsi a soli tre punti dai bianconeri.

LEGGI ANCHE –> Atalanta – Verona: probabili formazioni, precedenti e statistiche

Napoli-Roma: probabili formazioni

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Zanoli, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz, Lobotka, Zielinski; Politano, Osimhen, Insigne.
Allenatore: L. Spalletti.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Pellegrini, Cristante, Mhkitaryan, Zalewski; Zaniolo, Abraham.
Allenatore: J. Mourinho.

Precedenti e curiosità

Incontro numero 150 in Serie A TIM tra Napoli e Roma: ben 51 delle precedenti 149 sfide sono terminate in parità (46 successi campani, 52 capitolini); solo contro il Torino la squadra campana ha pareggiato più gare nel massimo campionato (55).

Perfetto equilibrio negli ultimi sei precedenti in terra campana tra Napoli e Roma: due successi per parte e due pareggi; in questi sei incontri sono stati segnati 19 gol in totale, 3.2 di media a match.

Considerando tutte le competizioni, otto delle 10 sconfitte subite dal Napoli in questa stagione sono arrivate allo stadio Maradona: solo in una stagione la squadra campana ha perso più gare interne, nel 1997/98 (11).

La Roma è l’unica squadra imbattuta in Serie A TIM nelle ultime 11 giornate di campionato (7V, 4N) e in questo parziale è la squadra che ha ottenuto più punti (25).

Sfida tra due delle migliori quattro squadre nel girone di ritorno di questo campionato: 27 punti il Napoli (meno solo della Juventus), 25 la Roma (che è quarta nel 2022 dietro al Milan terzo).

Sfida tra le due squadre che hanno messo a referto più gol su palla inattiva in questo campionato: 22 la Roma e 21 il Napoli; i giallorossi sono primatisti per reti su sviluppo di calcio d’angolo (11), i campani per quelle su sviluppo di punizione indiretta (sette).

Solo Inter e Milan (14 ciascuna) hanno collezionato più clean sheets in questo campionato di Napoli e Roma (entrambe 13), ma i campani hanno sempre subito gol nelle ultime otto partite, i giallorossi hanno mantenuto la porta inviolata in sei delle ultime 11 gare di Serie A TIM.

Victor Osimhen ha partecipato attivamente a sei gol (cinque reti e un assist) nelle ultime tre gare giocate in Serie A TIM: il nigeriano è a un solo gol dall’eguagliare il suo primato di reti in un singolo campionato europeo (13 gol con il Lille 2019/20).

Sfida tra i due attaccanti stranieri che hanno segnato più gol nel 2022 in Serie A TIM: Tammy Abraham (9) e Victor Osimhen (7); l’attaccante della Roma è con 15 gol il miglior marcatore inglese dei maggiori cinque campionati europei 2021/22, quello del Napoli con 12 condivide il primato nigeriano con Taiwo Awoniyi dell’Union Berlino.

Piotr Zielinski non ha segnato nelle ultime 15 partite disputate in Serie A TIM: è il suo digiuno più lungo da settembre 2020 (17 gare); la Roma è la squadra contro cui il polacco ha giocato più gare nel massimo campionato senza mai segnare (14).

Fonte: Lega Serie A

LEGGI ANCHE –> Juventus, per il mercato si guarda in casa Sassuolo

Il match d’andata finì con un pareggio a reti bianche e con le espulsioni di entrambi gli allenatori per proteste.