Napoli – Aurelio De Laurentiis esce allo scoperto: “Ecco il futuro di Spalletti e Mertens”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:40

Dopo un periodo complicato in cui il Napoli ha quasi ufficialmente buttato via l’occasione di giocarsi lo scudetto, il patron Aurelio De Laurentiis è tornato a parlare. Tra i discorsi affrontati ci sono quelli del futuro di Luciano Spalletti e di Dries Mertens.

Il ko rocambolesco subito contro l’Empoli ha messo fine alle speranze scudetto in casa Napoli. Adesso l’obiettivo primario della squadra partenopea è quello di ritornare in Champions League e iniziare a programmare la prossima stagione.

 

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli (credit: Ansa)
Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli (credit: Ansa)

Era solo il 3 aprile quando il Napoli si presentò al Gewiss Stadium di Bergamo e stese l’Atalanta vincendo 1-3, ritornando prepotentemente in lotta per lo scudetto a poche giornate dal termine. Poi però, in sole due settimane, la squadra di Spalletti ha buttato alle ortiche il sogno di un’intera stagione dimostrando una fragilità mentale molto grave nei momenti decisivi.

Contro la Fiorentina a nulla sono serviti i gol dei soliti Mertens e Osimhen, visto che nell’altra metà campo Gonzalez, Ikoné e Cabral hanno regalato la vittoria agli ospiti. Una sconfitta che ha fatto male, ma che poteva essere ancora rimediata portando a casa i tre punti in un’altra partita al Maradona (autentico tallone d’achille di questa stagione) contro la Roma.

Nonostante una prestazione non così convincente soprattutto nel secondo tempo, un rigore di Insigne stava per regalare la vittoria ai padroni di casa. Nei minuti di recupero però la squadra si è addormentata e ha permesso ad El Shaarawy di riportare il punteggio in parità. Poi, come noto a tutti, il disastro contro l’Empoli. Tre partite che hanno estromesso il Napoli da una lotta scudetto in cui sembrava poter tranquillamente stare.

LEGGI ANCHE –> Liverpool-Villarreal 2-0: la squadra di Klopp si avvicina alla finale

Le parole di De Laurentiis sono enigmatiche: ancora nulla è deciso

Adesso la squadra di Spalletti dovrà concentrarsi sulla prossima stagione per cercare di dare continuità al comunque ottimo lavoro svolto in questa e imparare dagli errori. Alcune situazioni in casa Napoli sono però ancora in bilico, e per questo motivo il patron Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport per analizzare in particolare le situazioni relative all’allenatore partenopeo e a Dries Mertens.

Dries Mertens, attaccante del Napoli (credit: Ansa)
Dries Mertens, attaccante del Napoli (credit: Ansa)

Su Spalletti ha dichiarato: “Ha due anni di contratto, più un’opzione da parte nostra per un terzo anno, e io non ho mai pensato – in questo momento – a un’eventuale sua sostituzione”. Mentre sul futuro dell’attaccante belga, che ha il contratto in scadenza al termine di questa stagione, ha fatto intendere come non dipenda da lui: “Uno che viene da fuori come Dries e vive a Palazzo Don Anna, che ha chiamato suo figlio Ciro, deve dimostrare se vuole rimanere. Io gliel’ho detto: la palla ce l’hai tu, dipende da te. E lui mi ha risposto col sorriso da grande attore: presidè, ce verimm.

LEGGI ANCHE –> Recuperi Serie A: Bologna-Inter 2-1 – Atalanta-Torino 4-4: sorprese e tanti gol

Parole che restano comunque interpretabili quelle del patron De Laurentiis, che ha comunque ribadito come l’obiettivo primario della stagione fosse del Napoli quello del ritorno in Champions League.