Real Madrid-Manchester City 3-1: i Blancos rimontano e volano in finale di Champions

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:05

Nel ritorno delle semifinali di Champions il Real Madrid rimonta contro il Manchester City nei tempi supplementari (3-1) e vola in finale di Champions League, dove sfiderà il Liverpool.

Festa grande a Madrid: dopo la conquista della Liga (qui), il Real riesce nell’epica rimonta contro il Manchester City grazie ad un doppietta di Rodrygo e ad un gol su rigore di Benzema nei tempi supplementari.

 

I giocatori del Real Madrid esultano a fine match [credit: ANSA] – MeteoWeek
Il Manchester City sfiora la finale – dopo la vittoria per 4-3 nella partita e il gol di Mahrez a venti minuti dalla fine – ma il Real segna al 90′ con Rodrygo, che raddoppia nel recupero, mandando ai tempi supplementari la gara. Un rigore di Benzema regala la finale al Real, che sfiderà il Liverpool a Parigi.

Real Madrid-Manchester City 3-1: l’epica rimonta madridista

Per raggiungere la finale di Champions League, il Real Madrid necessitava di una vittoria dopo il risultato della gara d’andata ad Etihad (4-3 per i Citizens). La partita è stata ricca di occasioni per la squadra di Ancelotti, che spesso ha sfiorato il vantaggio. Il punteggio è stato, però, sbloccato dal City al 73′ da Mahrez, che con un siluro ha bucato la porta di Courtois.

Quando quasi nessuno ci credeva più, il Real è riuscito nell’epica impresa di ribaltare il punteggio: al 90′ Rodrygo segna e raddoppia qualche secondo dopo. Il Bernabéu esplode come solo nelle migliori notti di festa. Il punteggio del 2-1 obbliga le due squadre a giocarsi la finale ai tempi supplementari. Benzema segna il gol del 3-1 al 95′ su calcio di rigore, eguagliando il record di CR7 (10 reti nella fase ad eliminazione diretta).

LEGGI ANCHE –> Villareal-Liverpool 2-3: a Parigi vanno i Reds

Le parole di Carlo Ancelotti

Nel post-partita Carlo Ancelotti ha commentato ai microfoni l’epica rimonta dei suoi: “Coloro che credevano di più nella rimonta erano i miei giocatori, perché in questo stadio basta una piccola scintilla, è la magia di questo stadio, del senso d’appartenenza a questo club. Ma c’è ovviamente anche la qualità. Quando c’è la partita mi concentro sulla partita, faccio quello che posso. Allenare questa squadra è molto soddisfacente”.

L’allenatore madridista ha inoltre sostenuto che il Real non ti permette di arrenderti, anche quando sembra tutto finito. La filosofia del club è quella di continuare a crederci e a lottare: “Abbiamo lottato tutta la partita contro una squadra forte e quando sembrava tutto finito abbiamo trovato le energie per pareggiare. Poi se riesci a pareggiarla negli ultimi minuti hai un vantaggio molto grande”.