Inter, Lautaro Martinez insegue un record: 180 minuti per riuscirci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:18

Lautaro Martinez insegue un record: l’attaccante dell’Inter ha 180 minuti a disposizione per mettere a segno un gol importante a livello personale.

Restano due partite prima della fine della stagione: Lautaro Martinez insegue un record appartenuto ad altri grandi bomber del passato nerazzurro.

 

Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter [credit: ANSA] – Meteoweek
L’Inter, fresca di vittoria della Coppa Italia, si appresta a giocare le ultime due partite del campionato. I nerazzurri sperano ancora nello scudetto, pur sapendo di non essere padroni del proprio destino: il sorpasso, infatti, può avvenire solo con un passo falso del Milan.
Il prossimo match contro il Cagliari si preannuncia complicato, poiché i sardi sono alla disperata ricerca di punti per la salvezza, oltre al fatto che la squadra di Inzaghi ha la stanchezza dei 120 minuti della finale.
Ad ogni modo, è assolutamente vietato sbagliare per continuare a mettere pressione ai rossoneri: l’impegno di domani sera potrebbe essere il dentro o fuori definitivo.
Intanto, Lautaro Martinez insegue un record personale che lo affiancherebbe ad altri grandi attaccanti del passato interista (tra cui un ex molto discusso).

Inter, Lautaro a caccia del record: i precedenti

La stagione di Lautaro Martinez è stata ricca di alti e bassi, ma a livello statistico è stata quella migliore in assoluto a livello realizzativo. L’attaccante argentino, che ha avuto il compito di sostituire Lukaku, è riuscito a mettere a segno reti importanti, raggiungendo quota 19 in campionato a cui si sommano il gol in Supercoppa, la perla in Champions ad Anfield e la doppietta nel derby di Coppa Italia contro il Milan. Il totale, dunque, è di 23 centri in 47 presenze.

LEGGI ANCHE -> Bayern Monaco, ci sono novità sul futuro di Lewandowski

Il Toro, dopo un periodo di appannamento avuto a metà stagione, è tornato a segnare con regolarità, trovando il gol in 5 occasioni nelle ultime 5 partite. Dalle sue reti passano le speranze scudetto per l’Inter, che intende lottare fino all’ultima partita del campionato.
Se l’argentino segnasse un’altra volta, raggiungerebbe un primato appartenuto ad altri grandi attaccanti del passato: segnare almeno 20 gol prima dei 25 anni.

LEGGI ANCHE -> Napoli-Genoa: probabili formazioni, precedenti e statistiche

Questo record, per ora, appartiene solamente ad altri 5 bomber, di cui uno è un ex molto discusso: Mauro Icardi.
Di seguito le statistiche:

  • Giuseppe Meazza: 33 gol in 29 presenze (19 anni, stagione 1928/29). Si è ripetuto anche nei cinque campionati seguenti.
  • Stefano Nyers: 26 gol in 36 presenze (25 anni, stagione 1948/49).
  • Antonio Angelillo: 33 gol in 33 partite (22 anni, stagione 1958/59).
  • Ronaldo: 25 gol in 32 presenze (21 anni, stagione 1997/98).
  • Mauro Icardi: 22 gol in 36 presenze (22 anni, stagione 2014/15). Si è ripetuto con 24 gol in 34 presenze (24 anni, stagione 2016/2017).

 

Inter
Mauro Icardi, ex attaccante dell’Inter [credit: ANSA] – Meteoweek
Lautaro Martinez avrà dunque due match a disposizione per raggiungere quota 20 gol per la prima volta dal suo arrivo in Serie A. L’attaccante argentino, salvo sorprese, sarà titolare sia contro il Cagliari che contro la Sampdoria per tentare l’ultimo assalto alla vetta della classifica.