Integration Heroes Match, la partita contro il razzismo di Samuel Eto’o

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

È andata in scena ieri allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro la partita contro il razzismo organizzata da Samuel Eto’o.

Integration Heroes, questo il nome della partita del cuore andata in scena ieri allo stadio Giuseppe Meazza. Ad organizzarla, uno che il Meazza lo conosce benissimo, essendo stato casa sua diversi anni fa. Samuel Eto’o.

 

Immagini da Integration Heroes - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Immagini da Integration Heroes – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

Una partita che ha visto protagonisti diverse glorie della storia recente del calcio, che hanno voluto tutti insieme lanciare un messaggio per l’integrazione e contro ogni forma di discriminazione e razzismo.

Tra i tanti campioni in campo diverse glorie passate delle squadre padrone di casa, Inter e Milan, come anche qualche calciatore e calciatrice ancora in attività, qualche amico dell’attaccante camerunense.

Tra le ex glorie nerazzurre presenti lo storico capitano Javier Zanetti, El Cuchu Cambiasso, Cristian Chivu, Marco Materazzi, Maicon, Julio Cesar, Wesley Sneijder, Yuri Djorkaeff, Fabio Galante e Sebastian Frey. Tra quelle rossonere riconosciamo invece Andrij Shevchenko, Super Pippo InzaghiClarence Seedorf, Andrea Pirlo e Zvone Boban.

LEGGI ANCHE -> Bayern Monaco, ufficiale l’arrivo di un giocatore a parametro zero

Presente anche l’acclamatissimo Francesco Totti, così come Iaquinta, Gilardino, Thuram, Candela, Baronio, Zaccardo, Tim Cahill, Pazzini, Matri, Kluivert, Deco, ma anche Paulo Dybala, acclamatissimo dal pubblico interista che vorrebbe vederlo in nerazzurro il prossimo anno, André Onana, prossimo portiere nerazzurro, e Presnel Kimpembe. Tra le donne presenti Sara Gama, Valentina Bergamaschi.

Le squadre si sono divise tra bianchi, Inclusion Icons, e blu, United Icons, “allenate”, si fa per dire, l’una dalla coppia Montella-D’Aversa, l’altra da Fabio Capello. Una partita ovviamente dai ritmi non elevatissimi, che ha lasciato spazio al divertimento del pubblico mostrando comunque alcune giocate di livello, come ad esempio quella che ha aperto le marcature. Nonostante l’appesantimento generale la palla di Sneijder è infatti incredibile; l’olandese trova Inzaghi sul filo del fuorigioco con un esterno destro no-look. L’ex rossonero brucia Gama e insacca alle spalle di Onana per il vantaggio della squadra in maglia blu.

Immagini da Integration Heroes - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Immagini da Integration Heroes – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

La squadra bianca pareggia con la grande giocata di Seedorf, che raccoglie l’assist di Sheva, lascia sul posto l’avversario e batte Julio Cesar. Vantaggio dei bianchi con la rete di Alessandro Matri, che imbeccato da un compagno batte Frey, entrato al posto dell’eroe del triplete brasiliano. Ancora un gol per i bianchi prima dello scadere, stavolta con Gilardino, che aggira Frey e mette in gol a porta vuota. Nella ripresa la rete di Eto’o accorcia le distanze per i blu, ma è poi Seedorf a fare doppietta e chiudere la gara sul 2-4.

LEGGI ANCHE -> Salernitana, Iervolino sogna dopo la salvezza: “Voglio prendere Cavani”

Tra gli uomini più in forma sicuramente Cambiasso e Zanetti, unici in campo per tutta la durata della gara, così come Maicon, che sulla fascia destra ha regalato spettacolo, Julio Cesar, sempre pronto a parare agilmente e Wesley Sneijder, che oltre all’assist ha fatto un altro lancio di 30 metri con l’esterno, mettendo solo contro il portiere avversario Pippo Inzaghi, che si è mangiato la doppietta. Partita intermezzata da alcuni ospiti come Ghali, Sergio Sylvestre e Jimmy Sax, che hanno deliziato il pubblico dell’intervallo dell’incontro.

Una serata divertente e con un messaggio forte: “Insieme per un mondo migliore”.