Milan, si studiano le alternative per la difesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Il Milan campione d’Italia studia le mosse per il proprio mercato che, fin qui, non ha fatto registrare ancora colpi importanti. Maldini e Massara provano a stringere il cerchio.

Diversi obiettivi, inizialmente vicinissimi ai rossoneri, stanno rischiando di saltare. tra questi c’è Sven Botman.

 

Botman
Sven Botman, difensore del Lilla [credit: Getty Images] – MeteoWeek
Il diavolo paga l’attesa iniziale dovuta all’ingresso di RedBird Capital come socio di maggioranza.

Mercato in salita, diversi obiettivi in salita

Oltre al difensore olandese anche le piste che portano a Renato Sanches e Enzo Fernandez si sono complicate. Il centrocampista del River Plate classe 2001 è definitivamente sfumato. Il Benfica ha bruciato la concorrenza e se lo è assicurato per 10 milioni fissi, che con i bonus potrebbero, però, salire quasi a 20.

LEGGI ANCHE ->Sorteggio del calendario della Serie A 2022/23: ecco quando e le modalità

Con il portoghese del Lille, invece, i due uomini mercato del Milan avevano raggiunto un accordo di massima. Quando sembrava fatta si è inserito il Paris Saint Germain del nuovo direttore sportivo Luis Campos. I parigini hanno sicuramente più forza economica e il calciatore, che fino a poco tempo fa si era promesso al Milan, ha iniziato a vacillare. I rossoneri, nonostante fossero sul calciatore da molto, non sono riusciti a trovare un’intesa con il Lille.

Urge un rinforzo in difesa: si valutano le alternative a Botman

Stesso discorso fatto per Renato Sanches lo si può fare per Botman. Il centrale si sarebbe trasferito volentieri al Milan anche nello scorso mercato di gennaio, dove alla fine i rossoneri non acquistarono nessuno. L’olandese aveva rifiutato la corte del ricchissimo Newcastle per aspettare il diavolo. L’accordo tra Milan e Lille, però, non è ancora arrivato e, ora più che mai, Botman sembra molto lontano dai rossoneri. Maldini e Massara, dunque, per non farsi cogliere impreparati hanno iniziato a guardarsi intorno. Secondo il Corriere dello Sport, i due uomini mercato starebbero valutando profili in linea con la politica societaria, che predilige i giovani dall’alto potenziale. Su tutti spiccano al momento due nomi: Malick Thiaw dello Schalke 04 e Maxime Esteve del Montpellier.

 

Malick Thiaw, difensore dello Schalke 04 e Maxime Esteve, difensore del Montpellier.
Malick Thiaw, difensore dello Schalke 04 e Maxime Esteve, difensore del Montpellier. Entrambi sono sul taccuino del Milan [credit: ANSA] – Il Calcio Magazine
Il tedesco è un classe 2001 e già da diversi mesi Maldini e Massara avevano iniziato a sondare il terreno, salvo poi congelare la trattativa. I tedeschi a gennaio avevano respinto un’offerta di 6 milioni più bonus. Lo Schalke chiede ancora 10 milioni, ma potrebbe anche scendere di 1-2 milioni in caso di spinta da parte del giocatore.

LEGGI ANCHE ->Milan, sfuma l’obbiettivo per il centrocampo

Esteve, invece, è di un anno più giovane e milita nel Montpellier. Anche lui era stato valutato a gennaio dal Milan ma nemmeno in questo caso era giunto l’affondo decisivo. Adesso il suo nome è tornato di moda e il prezzo tra i 5 e i 6 milioni è decisamente alla portata delle casse rossonere. Le trattative sono ancora in fase embrionale ma il Milan continua a lavorare per rinforzare la difesa.