Lazio, problema in uscita per Sarri: cessione a rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:13

La Lazio deve far fronte ad un problema in uscita. I biancocelesti hanno chiuso una trattativa, ma la cessione rischia di saltare.

Grana per il club romano: una cessione, che pareva già formalizzata, ha subito un brusco stop. La società ragiona sul da farsi.

 

Sarri Lazio
Maurizio Sarri, allenatore della Lazio [credit: ANSA] – Meteoweek
La Lazio ha già iniziato il ritiro in vista della prossima stagione. La squadra è reduce da una buona annata, la prima di Maurizio Sarri in panchina, e spera di alzare ulteriormente l’asticella dopo il quinto posto della scorsa Serie A.
La dirigenza si è già mossa sul mercato per accontentare l’allenatore, portando a Roma Marcos Antonio, Cancellieri, Casale, Romagnoli, Gila Maximiano, ma i nuovi innesti non finiranno qui. Ci saranno nuovi acquisti, ma molto dipenderà delle operazioni in uscita: con le cessioni di alcuni esuberi, si potrà ricavare un tesoretto da investire per alcuni colpi in entrata.
Intanto, però, è nato un problema a proposito di un addio: l’operazione rischia di saltare.

Lazio, colpo di scena in uscita: cessione in bilico

Come anticipato, la Lazio si sta muovendo attivamente sul mercato e ha regalato a Sarri dei rinforzi per permettergli di preparare al meglio la nuova stagione. Oltre agli acquisti già citati, la società è al lavoro per ingaggiare un altro portiere per compensare l’addio di Reina: l’obiettivo principale è Provedel dello Spezia. Inoltre, c’è la necessità di aggiungere una punta che possa far rifiatare Immobile quando necessario.

Tuttavia, i biancocelesti devono pensare anche alle cessioni. Uno dei giocatori che potrebbe lasciare la squadra è Acerbi: il difensore ha chiesto la cessione dopo i problemi ambientali che lo hanno coinvolto durante la passata stagione, ma ad ora non risultano operazioni in fase avanzata. Anche Luis Alberto non è incedibile: sullo spagnolo è sempre vivo l’interesse del Siviglia, ma anche in questo caso non ci sarebbe una trattativa in corso.

LEGGI ANCHE -> Sassuolo, si scalda la pista PSG per Scamacca

Un’altra cessione in programma è quella di Vedat Muriqi: l’attaccante ha passato gli ultimi sei mesi della passata annata in prestito al Maiorca, dove si è imposto positivamente. Tuttavia, la Lazio non intende puntare su di lui e vuole cederlo. Il club aveva già raggiunto un accordo con il Brugge, ma la trattativa ha subito una brusca frenata.

 

Muriqi
Vedat Muriqi, attaccante della Lazio [credit: ANSA] – Meteoweek
Il club belga aveva deciso di acquistarlo a titolo definitivo per circa €11.5 milioni, ma l’attaccante non ha superato le visite mediche. Il kosovaro è stato dunque rimandato alla Lazio, con cui ha svolto le visite di inizio stagione. I biancocelesti hanno subito pensato di rivolgersi alla FIFA per far valere l’accordo raggiunto in principio.

LEGGI ANCHE -> Futuro Suarez, l’obbiettivo è quello di rimanere in Europa

Il Brugge, però, vorrebbe evitare di entrare in contrasto con la Lazio per questa situazione. Secondo alcune indiscrezioni, i biancomalva starebbero pensando di richiamare Muriqi per un secondo test. Il giocatore, nel frattempo, si allenerà da solo prima di tornare in Belgio: i biancocelesti sperano di chiudere definitivamente la questione.