La Corsa di Miguel compie 20 anni, in migliaia di corsa contro il razzismo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32
0

La manifestazione si avvicina al traguardo dei 10mila iscritti. La Corsa di Miguel prosegue in nome della lotta al razzismo e alle barriere architettoniche.

Domenica prossima le strade di Roma torneranno a riempirsi per la Corsa di Miguel. Si tratta di un evento podistico che si divide tra una prova competitiva e una passeggiata di 3 chilometri. Ancora una volta, la lotta al razzismo e quella contro le barriere architettoniche saranno al centro del messaggio dal comunicare attraverso questa corsa. E i simboli saranno ancora una volta gli stessi.

La partenza della ventesima edizione della Corsa di Miguel avverrà la mattina di domenica 19 gennaio dallo stadio Olimpico. I 15 “cortei” podistici previsti si prodigheranno nella spinta delle carrozzelle che contengono le persone che non possono deambulare in maniera autonoma. Il simbolo anche quest’anno sarà la joelette, la carrozzella tecnologica che consentirà a tutti di muoversi. Da segnalare in tal senso la presenza di Mario Atzori, un torinese malato di Sla che verrà trasportato da un gruppo di amici.

Un frame della Corsa di Miguel del 2019 – meteoweek.com

Leggi anche -> Gino Strada su Trump: “E se fossimo governati da uno squilibrato?”

Leggi anche -> Forte esplosione nel Foggiano, bomba carta in una boutique

Nel frattempo, saranno presenti sulle strade della Corsa di Miguel diversi scolari, che daranno vita alla Strantirazzismo. La corsa quest’anno verrà dedicata alla memoria di Mauro Valeri, e sarà il culmine di una serie di incontri che si svolgeranno in diverse scuole del Lazio. Ricordiamo che la Corsa di Miguel commemora la figura di Miguel Benancio Sanchez. Un maratoneta argentino desaparecido con la passione della poesia, scomparso 42 anni fa. Miguel fu vittima della dittatura che fece finire l’Argentina nel sangue, tra il 1976 e il 1983.

L’attenzione mediatica nei confronti della Corsa di Miguel è sempre più alta, tanto che sui canali tv e radio della Rai sarà possibile seguire questo evento. L’obiettivo dell’organizzazione è quello di raggiungere la quota dei 10mila partecipanti. Numeri alla mano, questo traguardo è molto vicino a essere raggiunto, visto che ci sono ancora alcuni giorni per potersi registrare e partecipare alla corsa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here