Verstappen sfreccia nelle prime libere | Mick Schumacher al piccolo trotto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:52
0

Il pilota della Red Bull ha fatto segnare il miglior tempo, andando alla ricerca di indicazioni in vista delle qualifiche di domani. Hamilton torna ed è quinto. Leclerc 12° il migliore in Ferrari, Mick Schumacher è terzultimo. Perez cambia motore: partirà in fondo allo schieramento.

verstappen abu dhabi sport meteoweek
Max Verstappen domina le prime libere – meteoweek.com (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

È Max Verstappen il migliore nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi. Nell’ultimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1, il pilota olandese porta la sua Red Bull davanti a tutti nella classifica dei migliori tempi della mattinata. Il crono con cui Max riesce a staccare il resto del plotone è di 1’37″378, con la prima guida del team austriaco che lo ha effettuato su gomme soft. Valtteri Bottas è ancora una volta secondo, con un distacco di appena 34 millesimi. Il finlandese della Mercedes, però, ha montato gomme dure e dimostra la supremazia del suo mezzo.

A completare il primo podio di quest’ultimo weekend di gare del 2020 ci pensa Esteban Ocon. Il francese della Renault sembra averci preso gusto, dopo il secondo posto in gara a Sakhir cinque giorni fa. Per lui c’è la terza piazza nelle prime prove libere, a oltre un secondo di ritardo e anche in questo caso con gomme soft. La Red Bull si è poi dimostrata la migliore tra le vetture in pista, vista la quarta posizione di Alexander Albon davanti a Lewis Hamilton. Il campione del mondo in carica è tornato nel paddock dopo l’isolamento causato dal Covid-19 nella scorsa settimana.

Quinta posizione nelle libere per Hamilton, ben staccato da Verstappen e anch’esso in pista prevalentemente con gomme dure. Ma il pilota inglese, che ha cercato più che altro il giusto feeling con il circuito degli Emirati, si è fatto notare di più per il look con cui si è presentato sul tracciato di Abu Dhabi. In ogni caso, ci sarà anche lui a lottare per la pole position in palio domani. Ma al di là dei risultati ottenuti questa mattina, vedremo qualcosa in più nella seconda sessione che partirà dopo pranzo, in cui vedremo le proverbiali prove di stint lunghi per la gara.

C’era grande curiosità in particolare per alcuni piloti, protagonisti in quest’ultima gara ma molto attesi anche per l’anno prossimo. Come George Russell, per il quale il ritorno in Williams è stato traumatico: sedicesima posizione dopo un intero weekend a lottare con i primi a Sakhir. E chi gli ha “soffiato” la vittoria in Bahrain, ovvero Sergio Perez, se l’è presa un po’ comoda nella prima sessione di prove libere. Anche perchè la sua Racing Point monterà una power unit nuova che costringerà il messicano a partire in fondo allo schieramento. Prove tecniche di 2021 per la scuderia?

Leggi anche -> Leclerc ha un sogno: “Voglio vincere un mondiale con la Ferrari”

Leggi anche -> Perez aspetta la scelta Red Bull | Marko scarta Russell

Grande curiosità anche attorno a Mick Schumacher, che ha preso parte alle libere al volante di una Alfa Romeo Racing. Il figlio di Michael, fresco vincitore del Mondiale di Formula 2 e di firma con la Haas, ha chiuso al diciottesimo posto con una condotta in crescendo giro dopo giro. A proposito di quello che sembra essere il suo futuro, ovvero l’approdo in Ferrari, le due Rosse non hanno fornito una grande prova. Charles Leclerc ha chiuso al dodicesimo posto, mentre due piazze più indietro troviamo Sebastian Vettel, alla sua ultima corsa in Rosso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here