Crotone Spezia, Italiano: “Non siamo più usciti dallo spogliatoio, sconfitta giusta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:46
0

Il tecnico Italiano, dopo la sconfitta con il Crotone, non fa sconti al suo Spezia. Secondo l’allenatore, però, nel primo tempo si è visto esattamente il tipo di gioco sul quale la squadra sta lavorando.

Spezia, l'allenatore Vincenzo Italiano a bordocampo (foto © Spezia)
Spezia, l’allenatore Vincenzo Italiano a bordocampo (foto © Spezia)

Alla fine della partita persa contro il Crotone, il tecnico Vincenzo Italiano non nasconde la sua amarezza. L’allenatore racconta a Sky Sport: “Lo Spezia oggi è stato capace di fare veramente un buon primo tempo. Siamo andati sotto ma abbiamo ripreso in mano la partita e abbiamo pareggiato. Abbiamo fatto vedere quanto fatto nell’ultimo periodo. Poi, se nel secondo tempo entri in campo in questa maniera… Non siamo praticamente più usciti dallo spogliatoio. Così le partite le perdi. Contro una squadra che ha grandissima qualità non poi concedere campo e spazio. È chiaro che così finisce 4-1, cosa che non deve accadere“.


Leggi anche:


Italiano non fa sconti ai suoi per le disattenzioni del reparto difensivo: “L’atteggiamento della linea difensiva era tale e quale a quello del primo tempo dove siamo stati molto bravi. E’ normale che se non mostri attenzione, non lavori con i compagni e se sei un po’ superficiale vieni castigato. Questo è un atteggiamento che portiamo avanti dall’inizio, ha sempre pagato anche nei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa siamo entrati con leggerezza, con meno attenzione e succede che ci fanno gol. Lo sapevamo, lo abbiamo sempre saputo. Forse ci servirà per tornare sulla terra. C’eravamo perchè non esiste che lo Spezia si monti la testa ma quattro gol così forse ci servono“.

L’allenatore degli Aquilotti rimprovera i suoi. Probabilmente, spiega Italiano, hanno sottovalutato l’avversario: “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo, abbiamo fatto calciare il Crotone una volta con Messias, abbiamo preso gol ma poi la partita l’abbiamo gestita noi. Penso sia stato un grandissimo primo tempo ma ci si deve fermare lì. E’ già successo in altre occasioni che prendiamo il secondo gol e ci disuniamo e prendiamo il terzo, oggi anche il quarto. Non deve accadere. Ai ragazzi cosa posso dire? Siamo all’undicesima giornata, le qualità le abbiamo e le abbiamo mostrate. 45 minuti non possono minare quanto abbiamo costruito e rovinare questo inizio di campionato. Rimbocchiamoci le maniche, andiamo avanti. Mercoledì abbiamo l’opportunità di rimediare e se qualcuno, con qualche complimento, ha un po’ abbassato la guardia, da stasera bisogna cambiare subito registro“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here