Crotone Spezia 4-1 | Cronaca | Tabellino | Highlights | Formazioni ufficiali | Precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27
0

Lo Spezia, dopo aver dominato gran parte del primo tempo chiuso 1-1, si fa travolgere dal Crotone. Gli squali, che lottano per la salvezza dalla zona retrocessione, riescono ad approfittare della poca consistenza difensiva degli Aquilotti.

Il Crotone festeggia il secondo gol con il Bologna, 4 dicembre 2020 (Foto di Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)
Il Crotone festeggia il secondo gol con il Bologna, 4 dicembre 2020 (Foto di Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Crotone Spezia 4-1 | La cronaca della partita in diretta

La partita è iniziata puntualmente alle ore 15:00 sotto la direzione dell’arbitro Antonio Giua della sezione di Olbia. La difesa dello Spezia, salita molto alta, si fa bucare da Messias che è bravo a temporeggiare nell’area avversaria. Il suo sinistro angolato spedisce la palla alle spalle di Provedel, mandando il Crotone in vantaggio al 7′. A pochi minuti di distanza Pobega cerca di riportare il risultato in pareggio guidando una buona iniziativa dello Spezia in area avversaria. Il suo sinistro, però, accarezza la rete dall’esterno e finisce fuori.

Una svista in fase difensiva costa cara agli Squali. Il portiere Cordaz dà il pallone a Zanellato, che viene intercettato nel suo retropassaggio da Farias. L’assist involontario agli avversari finisce nell’angolino in basso a destra della porta realizzando il pareggio 1-1. Lo Spezia è visibilmente rinfrancato dal gol e passa all’attacco. Il primo tempo finisce dunque con un pareggio, con lo Spezia che domina il gioco ed il Crotone che punta tutto sulle ripartenze in velocità.


Leggi anche:


Gli Squali rientrano per la seconda frazione con lo stesso slancio dell’inizio del primo tempo. Molina lancia in profondità alla ricerca di Reca. Il centrocampista polacco stoppa la palla ingannando il neo-entrato della difesa avversaria Sala. Il tiro di forza sul secondo palo porta di nuovo in vantaggio 2-1 il Crotone. Pochi minuti dopo Eduardo Henrique si inserisce sulla palla filtrante di Pereira, annullando la difesa avversaria. Si trova da solo con il portiere ed aumenta le distanze con lo Spezia realizzando il 3-1.

Il Crotone si trova adesso a giocare in maniera più lineare e con più aggressività: al 78′ Molina si avvicina alla rete con un bel tiro in diagonale in area. Questa volta Provedel rimedia alla perdita di possesso di Chabot fermando la palla. Negli ultimi secondi di gioco Messias trova la doppietta personale grazie all’intesa con Simy. Ancora una volta il Crotone riesce a vanificare la difesa avversaria e a prendersi beffa del portiere Provedel con un tiro diagonale dalla distanza ravvicinata che chiude la partita 4-1.

Crotone Spezia | Il tabellino | Gli highlights | La classifica

Di seguito il tabellino completo di tutti i cambi e le ammonizioni:

CROTONE-SPEZIA 4-1: 7′, 90’+6 Messias (C), 18′ Farias (S), 49′ Reca (C), 56′ Eduardo (C).

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan (73′ Cuomo), Marrone, Luperto; Pedro Pereira, Eduardo (83′ Vulic), Zanellato (89′ Riviere), Molina, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer (46′ Sala), Terzi, Chabot, Bastoni (83′ Marchizza); Estevez, M. Ricci, Pobega (56′ Maggiore); Agudelo (58′ Gyasi), Piccoli, Farias (83′ Verde). All. Italiano,

Ammoniti: 3′ Chabot (S), 22′ Ferrer (S), 33′ Messias (C), 34′ Eduardo (C), 64′ Maggiore (S), 70′ Magallan (C).

Di seguito gli highlights ufficiali della Lega Serie A:

 

Crotone Spezia | Le formazioni ufficiali

Di seguito le formazioni ufficiali della partita:

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Reca, Zanellato, Eduardo, Molina; Messias, Simy. All. Stroppa.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Bastoni, Chabot, Terzi, Ferrer; Estevez, Ricci, Pobega; Agudelo, Piccoli, Farias. All. Italiano.

Per scoprire dove vedere la partita in diretta o dove guardarla on demand, clicca qui.

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
Spezia, Pobega festeggia dopo la rete con il Benevento, 7 novembre 2020 (Foto di Francesco Pecoraro/Getty Images)

Crotone Spezia | Le probabili formazioni

Sembra ormai sicuro che Stroppa confermerà il modulo 3-5-2, mentre Italiano scenderà in campo con il classico 4-3-3. Le uniche incognite nella formazione di questa partita sembrano essere i giocatori del centrocampo. Il Crotone potrebbe recuperare all’ultimo minuto il libico Benali: incerta la sua presenza in campo e soprattutto la sua capacità di giocare già tutti i 90 minuti della partita. Da parte dello Spezia, lo schieramento più probabile a centrocampo sembrerebbe essere Maggiore-Ricci-Estevez, anche se il ritorno di Pobega potrebbe mischiare le carte in tavola.

Di seguito le probabili formazioni di Crotone Spezia:

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pereira, Molina, Benali, Vulic, Reca; Messias, Simy. All. Stroppa.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Bastoni; Estevez, Ricci, Maggiore; Gyasi, Nzola, Farias. All. Italiano.

Crotone Spezia | Precedenti e curiosità

Le squadre protagoniste di questo match si conoscono molto bene: hanno militato insieme in Serie B, ed insieme sono state promosse in Serie A. Lo Spezia sta avendo maggiore fortuna del Crotone, che fino ad ora non è riuscito a vincere neanche un incontro e si trova ultimo in classifica. La gara Crotone Spezia potrebbe dunque diventare per i ragazzi di Stroppa l’occasione del riscatto.

Nei precedenti incontri fra le due squadre lo Spezia ha sempre avuto la meglio: sia a livello realizzativo in campo, che nel risultato finale della partita. Inoltre, il Crotone non ha segnato neanche una rete nelle ultime 4 partite di Serie A, subendone almeno due a partita. Al contrario, lo Spezia ha segnato almeno due gol nelle ultime 3 partite di Serie A giocate in casa.


Leggi anche:


La partita si giocherà in casa del Crotone, allo Stadio Ezio Scida. La squadra, dopo la promozione in Serie A, ha montato delle strutture che permettono di ampliare i posti a sedere della struttura sportiva. La Soprintendenza Archeologica della Calabria aveva immediatamente intimato lo smontaggio delle strutture provvisorie, perchè provocherebbero danno ai siti di interesse archeologico sottostanti lo Stadio Ezio Scida. Il Crotone si è quindi rivolto al Tar della Calabria, che ha di fatto annullato il provvedimento della Soprintendenza. Secondo il Tar della Calabria, infatti, lo stadio ha un’importante funzione sociale ed economica che non può essere ignorata. Inoltre, la Soprintendenza della Calabria non avrebbe posto alcun vincolo sulle opere sottostanti lo stadio.

È quindi intervenuto nella disputa il Ministero dei Beni Culturali, che ha fatto ricorso alla sentenza del Tar di Calabria. Secondo quanto riporta Calcio e Finanza, il 6 dicembre è arrivato da parte del Consiglio di Stato il rigetto del ricorso del Ministero. Il Consiglio di Stato ha di fatto accolto le istanze del Comune di Crotone e del Crotone Calcio: le strutture provvisorie per l’ampliamento dei posti a sedere non verranno smontate. Le motivazioni addotte dal Consiglio di stato sono sostanzialmente le stesse del Tar Calabria: la Soprintendenza non ha alcun progetto attivo riguardo le strutture di interesse archeologico che si troverebbero sotto lo Stadio Ezio Scida.