Genoa-Juventus | Pirlo in conferenza stampa |”tutti recuperati, gara difficile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:42
0

Domani alle 18 al Ferraris si gioca Genoa-Juventus, Pirlo ha analizzato i temi della gara nella classifica conferenza stampa della vigilia parlando della sfida, della vittoria sul Barcellona e di tanto altro.

Genoa-Juventus Pirlo
Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo (Credits: GettImages)

L’inizio della conferenza stampa di Andrea Pirlo si concentra in primis sul ricordo di Paolo Rossi, il Pablito Mundial che ha vestito anche la maglia bianconera. “Non ho avuto la fortuna di conoscerlo e quando giocava ero piccolissimo – dice Pirlo – so però che è stato il nostro eroe, quindi non lo dimenticheremo mai”.

LEGGI ANCHE: Genoa-Juventus | Maran in conferenza stampa | La classifica non deve distrarci

LEGGI ANCHE: Ultima ora Juve, ricorso Morata: la decisione del tribunale d’appello

Genoa-Juventus: le parole di Pirlo in conferenza stampa

Il tecnico inizia poi a pensare a Genoa-Juventus: “sarà una gara difficile, loro sono bravi a difendersi e a ripartire con giocatori di spessore in attacco”. L’importante sarà “fare la nostra partita” dice Pirlo senza pensare all’impresa di Barcellona: “se l’abbiamo ancora in testa è meglio che la cancelliamo e voltiamo pagina”. Dimenticare il passato e pensare al presente: “dobbiamo dare continuità ai nostri risultati in campionato e per farlo dovremo avere la stessa voglia del Camp Nou”.

Lo stadio Luigi Ferraris, teatro della gara di domani, evoca ricordi felici in Andrea Pirlo: “qui ho segnato un gol bello e importante con la maglia della Juve. Il prato di Marassi potrebbe essere terra di conquista per Mckennie, grande sorpresa della stagione bianconera: “si sta inserendo molto bene – spiega l’allenatore – ha grande corsa, voglia e ampi margini di miglioramento. L’inserimento è la sua qualità migliore, ma può crescere ancora tanto”.

Se l’americano è il nuovo che avanza, la certezza da molto tempo nella Torino bianconera è Cuadrado: “è importante per noi anche se a volte perde un po’ di concentrazione, lì deve migliorare perché deve rimanere dentro la partita per novanta minuti”. Il colombiano fa parte di quella difesa che da qualche settimana a questa parte è tornata ad essere punto forte della Juve: “nella nostra testa deve esserci la voglia di andare sempre a pressare nella metà campo avversario. La fase difensiva, anche per il centrocampo, deve essere aggressiva e non passiva”. Buone notizie, infine dall’infermeria bianconera: “Stanno tutti bene, hanno recuperato tutti e anche Morata fortunatamente sarà con noi” conclude Andrea Pirlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here