Gasperini commenta Atalanta – Fiorentina | Soddisfatto il tecnico nerazzurro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:56
0

Gian Piero Gasperini saluta con un sorriso la vittoria dei suoi ai danni dei viola. Il tecnico non ha voluto sbilanciarsi sul futuro di Gomez, oggi in panchina per tutta la partita.

gasperini-sport-meteoweek
Gasperini può godersi i tre punti – meteoweek.com (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Gian Piero Gasperini può continuare a sorridere dopo l’ennesima vittoria della sua Atalanta. Quattro giorni dopo l’impresa di Amsterdam e il contestuale approdo agli ottavi di finale di Champions League, la formazione nerazzurra ha strapazzato anche la Sampdoria. Una vittoria importantissima, sia per rilanciarsi in classifica che per preparare nel migliore dei modi la sfida di mercoledì contro la Juventus.

Una delle paure più grandi alla vigilia del match odierno era quella di vedere la solita Atalanta post-Champions. Per fortuna di Gasperini e dei tifosi atalantini non è andata così, e il tecnico nerazzurro ha sottolineato ai microfoni di Sky Sport proprio la capacità dei suoi ragazzi di sfoderare una gran prova: “Quest’anno la Champions si è giocata ogni settimana, questo ha chiaramente influito sul campionato in gare in cui abbiamo affrontato squadre più fresche. Per questo motivo abbiamo fornito prestazioni sottotono in alcune gare. Ora per un paio di mesi potremo pensare solo alla Serie A e contiamo di fare meglio del recente passato”.

Ha fatto discutere e non poco la presenza in panchina di Alejandro Gomez per tutta la durata dell’incontro. L’argentino, nonostante le smentite di rito, sarebbe ai ferri corti con il tecnico, il quale però glissa e fa capire che c’è una ragione di natura tecnica in merito all’esclusione del Papu: “Abbiamo giocato nove partite in campionato e sei in Champions League e il Papu è quello che ha giocato più di tutti. Con questo modulo di gioco abbiamo anche subìto meno gol e abbiamo prodotto tanto sul piano del gioco”.

Leggi anche -> Atalanta – Fiorentina 3-0 | Cronaca | Tabellino | Classifica | Highlights

Leggi anche -> Atalanta, Ilicic fa chiarezza: “Non ho difeso Papu Gomez contro Gasperini”

Le domande sul rapporto tra Gasperini e il fantasista argentino incalzano, proprio in virtù dei rumors circolati prima della trasferta di Amsterdam. Il tecnico fa capire, così come aveva fatto in conferenza alla vigilia, che le decisioni vanno prese in virtù di tanti aspetti: “Le decisioni forti vanno prese dalla società per obiettivi legati sia ai risultati che al futuro della squadra. Bisogna guardare sempre avanti per continuare a essere competitivi. Se ti fermi e ti guardi indietro non ti puoi ripetere. Gomez è stato senza dubbio il giocatore più importante in questi cinque anni. Avrà giocato almeno 195 partite delle 200 giocate con me. Quest’anno era difficile riproporre lo stesso ruolo dei due anni precedenti, gli avversari ti affrontano diversamente e le condizioni del giocatore cambiano. Non so come verrà superato il tutto, devo guardare al bene della squadra. Anzi mi dispiace per Ilicic che non c’entra nulla“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here