Genoa-Juventus | Dybala a fine gara | “il gol mi mancava, voglio restare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:29
0

Paulo Dybala si sblocca al Ferraris durante Genoa-Juventus 1-3. La Joya apre le marcature e nel dopo partita si presenta davanti alle telecamere parlando anche del rinnovo di contratto.

Genoa-Juventus Dybala
Paulo Dybala esulta dopo il gol in Genoa-Juventus 1-3 (Credits: Getty Images)

Prima però si concentra sul suo momento, di certo non il più semplice della carriera. “Avevo bisogno di questo gol, erano tante le gare in cui non ero sereno e questa rete mi regala tanta fiducia”. Esordisce così il campione argentino ai microfoni di Sky Sport.

LEGGI ANCHE: Genoa-Juventus | Pirlo a fine gara | “Bravi ad avere pazienza”

LEGGI ANCHE: Genoa-Juventus 1-3 | Tabellino | Voti | Cronaca | Classifica

Genoa-Juventus, Dybala parla a fine gara

Un gol che potrebbe essere una rinascita perché quello visto negli ultimi mesi: “non ero io – afferma Dybala – e lo sentivo partita dopo partita, mi mancava tantissimo fare gol”. Il confronto con l’anno passato è impietoso al momento: “la stagione passata è stata incredibile, in questa ho fatto tutto il contrario – ammette il numero 10 – guardavo tutto e pensavo a mille cose e forse questo e forse questo è stato un errore”.

Dybala è tornato? “vedremo le prossime gare, io sono contento di avere aiutato la squadra”. Dopo il gol è arrivato l’abbraccio con Pirlo: “Col mister abbiano un grandissimo rapporto, parliamo sempre e lui è uno che non parla mai”.

Dybala e il rinnovo con la Juventus

Dal campo di passa al mercato, altro tema caldissimo: “mi dispiace quando si parla di soldi e cifre inventate, sarebbe bello che si dicessi la verità”. Il futuro sarà comunque bianconero o almeno questo è il pensiero di Dybala: “io amo la Juventus, ho sempre detto di voler restare, ho un bel rapporto con i tifosi, sono molto leale a questo club e questo la gente lo sa”.

Il finale di intervista è dedicato ad un aspetto tecnico, può funzionare il tridente Dybala-Ronaldo-Morata? “sono cose su cui si deve lavorare, il mister in queste partite mi sta chiedendo di giocare centravanti, a me piace muovermi liberamente in attacco e trovare i compagni. Penso che più giocatori offensivi abbiamo e più è facile creare gioco, però dobbiamo rispondere a quello che ci chiede il mister”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here