Genoa, Ballardini: “Super Pjaca e Shomurodov, Strootman troppo intelligente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:27
0

Ballardini ha voluto commentare il pareggio 0-0 del Genoa con l’Atalanta, che profuma quasi di vittoria. Il tecnico promuove a pieni voti la squadra, esprimendo piena soddisfazione per il nuovo arrivato Strootman.

Genoa, l'allenatore Davide Ballardini a bordocampo durante la partita con l'Atalanta, 17 gennaio 2021 (foto di Pier Marco Tacca/Getty Images)
Genoa, l’allenatore Davide Ballardini a bordocampo durante la partita con l’Atalanta, 17 gennaio 2021 (foto di Pier Marco Tacca/Getty Images)

Le statistiche della partita di Serie A del 17 gennaio sono sorprendenti, e parlano chiaro: i nerazzurri sono stati messi in difficoltà dai rossoblù, che hanno anche creato più occasioni pericolose. Ecco come l’allenatore Davide Ballardini commenta l’incontro Atalanta-Genoa sui canali ufficiali della sua squadra: “Abbiamo concesso solo due tiri in porta agli avversari. Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, avremmo meritato di segnare un gol”.

Nella seconda frazione di gioco, però le cose sono andate diversamente. Ecco le parole del tecnico: “Nel secondo tempo noi siamo calati e loro sono cresciuti. Anche se mi sento di dire che gli avversari non abbiano poi creato questo grande numero di azioni pericolose. Abbiamo anche dimostrato di sapere essere squadra. Questo è importante: la solidità, poi la classifica la conosciamo tutti“.


Leggi anche:

Poi continua: “Se non impari ad essere umile e determinato, tutto il resto non conta”. Ballardini ha schierato come titolari Pjaca e Shomurodov dovendo lasciare fuori Scamacca, indisponibile, e Cetar. Ballardini commenta la loro prestazione: “Sono stati davvero bravissimi nel primo tempo. Hanno legato il gioco e hanno messo in difficoltà una squadra come l’Atalanta”.

Genoa, ecco il futuro secondo Ballardini: “Integrazione Strootman e testa al Cagliari”

La gara ha anche segnato l’esordio di Strootman, che ha impressionato per la sua capacità di annullare in più occasioni avversari temibili come Ilicic. Ballardini conferma: “Ci potrà aiutare in tutte le fasi di gioco. È un giocatore molto serio, intelligente. Sa dove posizionarsi e sa come interagire con i compagni. Lo sapevamo già com’era, non c’era bisogno che ce lo dimostrasse questa sera. Adesso l’importante è che lui stia bene e continui ad integrarsi in squadra“.

Il Genoa, dopo la gara in Coppa Italia con la Juventus e quella appena conclusa in Serie A con l’Atalanta, giocherà la partita della diciottesima giornata di campionato con il Cagliari. Ballardini commenta: “I colleghi sardi, per la rosa che hanno, non meritano di stare nella parte bassa della classifica. Noi adesso cercheremo come al solito di prepararci al meglio“.