Scintille tra Conte e Maresca dopo l’espulsione: “Sei sempre tu”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:05
0

Scintille e vecchie ruggini anche nel tunnel degli spogliatoi tra Antonio Conte e l’arbitro Fabrizio Maresca. Le urla del tecnico nerazzurro dopo l’espulsione: “Sei sempre tu…”

Antonio Conte e l’arbitro Fabrizio Maresca

Antonio Conte non ha gradito la conduzione di gara dell’arbitro Fabrizio Maresca: il tecnico nerazzurro ha perso le staffe nel finale quando l’arbitro di Udinese e Inter ha concesso quattro minuti di recupero.

Troppo pochi secondo l’ex allenatore salentino che ha protestato a gran voce. A quel punto, il direttore di gara ha estratto prima il cartellino giallo e poi il cartellino rosso mandandolo anzitempo negli spogliatoi.

Conte a Maresca: “Sei sempre tu”

“Sei sempre tu, Maresca. Anche al Var. Sei sempre tu!”, ha urlato Conte all’indirizzo del fischietto napoletano sebbene il team manager Oriali abbia cercato di placare l’ira dell’ex allenatore della Nazionale.

La tensione nel tunnel

La tensione tra lo staff nerazzurro e Maresca sarebbe proseguita anche nel tunnel che conduce agli spogliatoi.

Il direttore di gara ha estratto il rosso anche all’indirizzo di Lele Oriani. Poi, rivolto ai due, avrebbe detto questa frase carpita dai molti presenti: “Bisogna saper accettare anche quando non si vince”.

LEGGI ANCHE ———> L’Udinese frena la rincorsa dell’Inter: finisce 0-0

LEGGI ANCHE ———-> L’Inter non sfonda il muro dell’Udinese | Tabellino | Cronaca | Classifica