Spezia, Vincenzo Italiano presenta la sfida all’Udinese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Vincenzo Italiano è intervenuto sui canali ufficiali dello Spezia. Il tecnico ha presentato la gara contro l’Udinese. Si gioca domani allo stadio “Picco” alle ore 12:30. Scopri le dichiarazioni del mister alla vigilia.

Spezia, l'allenatore Vincenzo Italiano a bordocampo durante la partita con la Sampdoria, 11 gennaio 2021 (foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)
Spezia, l’allenatore Vincenzo Italiano (foto di Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il tecnico dello Spezia, Vincenzo Italiano è intervenuto in conferenza stampa per introdurre la sfida di domani contro l’Udinese, valida per la prima giornata del girone di ritorno. I liguri sono reduci dalla Coppa Italia. Poco tempo a disposizione per il tecnico in vista della sfida cruciale in ottica salvezza. Scopri le dichiarazioni del mister.

LEGGI ANCHE-> Spezia, Lammers è il colpo a sorpresa, scambio in vista con l’Atalanta

LEGGI ANCHE-> Spezia, Italiano: “Approccio sbagliato, ma perso con dignità”

La conferenza stampa

Difficile preparare questa gara? “Le difficoltà che si hanno quando si è davanti ad una settimana così intensa, dove abbiamo disputato una partita di Coppa Italia di giovedì sera e alla domenica alle 12.30 sei in campo per una delle partite più importanti dell’ultimo periodo. Prepararla in un solo allenamento non è semplice però nell’ultimo periodo ci è capitato spesso, siamo riusciti stamani e ieri a richiamare qualche concetto inerente all’Udinese, pensando anche all’andata dove eravamo riusciti a metterli in difficoltà e cercheremo di farlo anche domani”.

Che Udinese si aspetta? “L’Udinese è una squadra come quelle che sono in quella zona di classifica, che da un momento all’altro può tirarsi fuori perché ha a disposizione giocatori di grande livello. E’ una squadra che è molto organizzata, che se gli permettiamo di mettere in mostra le qualità ci può mettere in grossa difficoltà. Dobbiamo cercare, soprattutto in casa, di continuare ad essere aggressivi, di continuare a cercare di far ragionare poco l’avversario che, se ragiona, ha qualità per fare ciò che vuole. Continuiamo sul nostro atteggiamento, che è di cercare di concedere poco, di creare tanto. Inizia il girone di ritorno, cercheremo di mettere in difficoltà l’Udinese che è la prima avversaria di queste 19 gare che dovremo affrontare con atteggiamento spavaldo, battagliero, cercando di ottenere punti con tutti”.

Nzola come sta? E Saponara e Pobega? “Questa è gente che ha bisogno di minuti nelle gambe, gente che va messa in condizione e lo stiamo facendo pian pianino. La Coppa Italia ci ha dato una grossa mano, la condizione sta crescendo per tutti. Verde ha fatto due gol, Saponara è uguale anche se va gestito in maniera diversa perché veniva da un lungo periodo di inattività. Veniva dalla partita di Roma e ha accusato un po’ di fatica, lo stiamo gestendo per non metterlo in condizioni di farsi male. Domani è a disposizione. Galabinov sta crescendo, è stato fuori tantissimo. Ha questa stazza enorme che non gli permette di essere brillantissimo subito ma crescendo di condizione siamo convinti tornerà ad essere quello di inizio stagione. Stiamo bene, stiamo crescendo, sono tutti a disposizione”.

Cosa chiede ai suoi? Ha iniziato a fare i calcoli? “Quello che ho detto prima, siamo riusciti ad ottenere 18 punti meritatissimi, siamo in piena lotta per l’obiettivo, siamo convinti che affrontando le gare in un determinato modo possiamo mettere in difficoltà chiunque. Chiaro che non possiamo metterci il primo tempo di Napoli, ma penso che siano episodi che possono capitare. Poi c’è stata una grande reazione che mi lascia fiducioso per la partita di domani. Cerchiamo di onorare al massimo qualsiasi impegno che sono queste partite, farlo come abbiamo fatto e cercare di non avere rimpianti, dando il massimo, perché solo così possiamo sopperire a qualche gap contro le grandi squadre o come l’Udinese domani. Tentare di fare l’impresa perché ne abbiamo tutte le possibilità”.

LEGGI ANCHE-> Sassuolo, De Zerbi: “Siamo in crescita. Valuto di restare a lungo”