Reggina, Baroni: “Strada giusta, niente paura con l’Empoli. Situm c’è”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:41
0

La Reggina ospiterà l’Empoli nel turno infrasettimanale valido per la 26a giornata di Serie B. Gli amaranto sono reduci da due vittorie, mentre la capolista nelle ultime gare ha collezionato soltanto pareggi. Il tecnico Marco Baroni, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia, ha presentato il match.

baroni
Marco Baroni, allenatore della Reggina (Photo/Getty Images)

Il turno infrasettimanale valido per la ventiseiesima giornata del campionato di Serie B vedrà la Reggina ospitare tra le mura amiche l’Empoli. Due squadre che, guardando alla classifica, hanno senza dubbio obiettivi differenti: gli azzurri stanno provando a blindare la vetta, mentre gli amaranto si trovano a metà strada tra play-off e play-out. Nonostante ciò la squadra di Marco Baroni sta vivendo un ottimo momento, con quattro vittorie ed un pari nelle ultime cinque gare. Gli uomini di Alessio Dionisi, invece, nello stesso periodo di riferimento hanno ottenuto soltanto pareggi.

Baroni alla vigilia

Marco Baroni, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara casalinga, ha parlato del momento che i suoi stanno vivendo a seguito della striscia di vittorie: “La squadra è consapevole delle cose positive che sta facendo, ma su tante altre cose dobbiamo ancora lavorare. Oggi abbiamo fatto una riunione prima dell’allenamento. I ragazzi sanno come affrontare l’Empoli e sanno cosa dobbiamo fare. Guardare a cosa abbiamo fatto finora non serve a niente. Un allenatore deve rinnovare ogni giorno la sfida e la voglia di migliorarsi, non guardare al passato. Si lavora, si migliora, si consolida e si cercano sempre nuovi obiettivi. I miei ragazzi stanno bene, sono in salute, ma dobbiamo stare sempre attenti alle insidie della B, che è pericolosa. Tutte stanno facendo punti”.

E sugli obiettivi della Reggina, attualmente a metà tra play-off e play-out: “Voi sapete come la stagione è partita e le aspettative che c’erano. Poi la squadra è caduta e c’era preoccupazione. Il presidente ora ha rinnovato un obiettivo, cioè la salvezza, e a noi serve questo, lavoro e prestazioni. Tra l’altro dobbiamo farlo con un calendario fitto e complesso. Essere ambiziosi va bene, io lo sono, ma stiamo anche equilibrati”.

La gara contro l’Empoli

Allo Stadio Oreste Granillo domani sera arriverà la capolista: “L’Empoli è un avversario forte, allenato bene, con un organico importante e in cui c’è tutto, dalla tecnica alla velocità. Poi parlano i numeri, negli ultimi 37 anni nessuno ha fatto meglio in un campionato per così tanto tempo. Non vince da 5 turni sì, ma non perde neanche. Raggiunge sempre l’avversario se va sotto. E’ una squadra di livello, sta dimostrando di essere la più forte. Noi dobbiamo prepararla bene, sbagliando poco o nulla. La paura non sta mai dentro un campo di calcio, figuriamoci se noi dobbiamo essere impauriti. Noi dobbiamo avere fiducia, voglia, convinzione, determinazione e rispetto, sempre. Guai a non far così”. E sul fatto che gli azzurri hanno un giorno in più di riposo: “Non contano queste cose, non le considero mai. Non guardo mai il calendario, preferisco pensare avversario dopo avversario”.

Leggi anche -> Lecce, Corini: “Nessun caso Stepinski, Mancosu è un’opzione per domani”

Marco Baroni ha le idee chiare in merito alla formazione: “Sto valutando qualche cambio. Non parlerei di turnover, piuttosto di scelta sui giocatori migliori adatti ad affrontare l’avversario. Per la mia esperienza, è nella terza partita della settimana che serve un po’ più di recupero. C’è chi sta giocando tanto e chi ha la capacità di essere importante a gara in corso. Sono convinto che un atleta, se vuole, può rendere sempre bene. E’ sempre la testa che conta. A parte Kingsley e Faty, gli altri stanno bene. Chi non sarà della partita è solo per scelta tecnica. Di Chiara ha svolto l’allenamento ieri e oggi, Situm è recuperato. Sono quasi tutti a disposizione e per me è un bene”.

Leggi anche -> Frosinone-Monza, Brocchi non crede alla crisi dei giallazzurri

Infine, sui singoli: “Sono contento del contributo di Montalto, deve solo pulirsi dalle cose che non servono, come le discussioni con arbitri e avversari. Questo gli porta via energie, che non sono tante, specialmente quelle mentali. Devono essere convogliate solo in ottica prestazione. Se lui è abituato a far così e un problema e se lo deve levare. Per quanto riguarda Denis, che per me è importantissimo, sto cercando di gestirlo al meglio. Ci sono momenti in cui so che riesce a dare un contributo fondamentale, e non sono parole di contentino perché non le regalo mai e i ragazzi sanno che dico le cose come stanno. Per Menez non è questione fisica, anzi è in crescita. Io voglio ritrovare un Menez prestativo, è normale che quando vediamo muoversi uno come lui dal talento naturale è affascinante. Ma dal fascino bisogna anche trarre l’efficacia. Poi magari può non far piacere non giocare, però a Ferrara è entrato benissimo. Siamo sulla strada giusta, non va interrotta. Non gli permetto di farlo, né a lui né a nessun altro”.

I convocati della Reggina

Al termine della rifinitura di questa mattina il tecnico Marco Baroni ha diramato la lista dei 26 convocati che prenderanno parte alla gara contro l’Empoli. Di seguito l’elenco completo:

Portieri: Guarna, Nicolas, Plizzari.

Difensori: Cionek, Dalle Mura, Delprato, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Stavropoulos.

Centrocampisti: Bianchi, Chierico, Crimi, Crisetig, Folorunsho, Micovschi, Rivas, Situm.

Attaccanti: Bellomo, Denis, Edera, Ménez, Montalto, Orji, Petrelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here