Juve-Spezia 3-0: apre Morata, chiude CR7. Tabellino, highlights e pagelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:40
0

Nella ripresa la Juve cambia marcia, dopo un’ora contratta: 3-0 allo Spezia, qui formazioni, cronaca live, highlights, pagelle e tabellino del match

Morata in gol (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Morata in gol (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

Juve-Spezia 3-0, tabellino live

Rete: 62′ Morata, 70′ Chiesa, 88′ Ronaldo

Juventus (4-4-2): Szczesny 7; Danilo 6, Demiral 6, Alex Sandro 6, Frabotta 5.5 (61′ Bernardeschi 7); Chiesa 7 (72′ Ramsey 6), Bentancur 6, Rabiot 6, McKennie 6 (61′ Morata 7); Ronaldo 6.5, Kulusevski 6 (88′ Di Pardo sv). All. Pirlo. A disp. Buffon, Pinsoglio, Dragusin, De Ligt, Fagioli, Ake, Peeters

Spezia (4-3-3): Provedel 7; Vignali 6, Marchizza 6.5 (85′ Bastoni sv), Erlic 6, Terzi 5.5; Estevez 5.5, Leo Sena 5.5 (85′ Agoume sv), Maggiore 5.5 (72′ Acampora 6); Farias 6 (72′ Verde sv), Nzola 6 (72′ Galabinov 5.5), Gyasi 6. All. Italiano. A disp. Zoet, Ricci, Ferrer, Chabot, Ismajli, Agudelo, Piccoli

Arbitro: Sacchi di Macerata

Ammonito: 10′ Frabotta

Juve-Spezia 3-0, cronaca live

ORE 20.45 – Non c’è pace per Pirlo: fuori anche De Ligt, che ha accusato un problema al tendine durante il riscaldamento. Al suo posto Frabotta, con Alex Sandro spostato al centro della difesa. Si gioca all’Allianz Stadium. Prima occasione per gli ospiti: bell’azione dello Spezia al 7′ sull’asse Maggiore-Farias-Marchizza. Quest’ultimo conclude da dentro l’area ma non trova la porta di Szczesny (esterno della rete). Ottimo Spezia nei primi 20 minuti: Juve soffocata, intensità azzerata. L’unico squillo bianconero è un gol annullato a Chiesa, ma in evidente fuorigioco. Al 23′ bella ripartenza ospite con duetto Farias-Nzola e tiro ribattuto: altro segnale di uno Spezia spensierato.

Juve pericolosa al 29′ con Kulusevski lanciato in porta a tu per tu con Provedel (che smanaccia). Sul cambio-fronte, però, Spezia vicino al gol con un destro di Marchizza deviato in corner da Demiral. Negli ultimi 15 minuti del primo tempo meglio la Juve. Sale la pressione bianconera e al 39′ Danilo cerca l’assistenza in mezzo per CR7 senza trovarlo. Forse avrebbe potuto tentare il tiro col destro. Al 41′ Cristiano Ronaldo prova a togliere le castagne dal fuoco come contro il Verona: palo interno per lui dopo un bellissimo destro a giro. 0-0 al 45′.

Ripresa: grossi errori in avvio, poi gol di Morata, Chiesa e CR7

Ripresa. 60 secondi shock: prima Alex Sandro pur di giocare il pallone verso Szczesny rischia grossissimo con un pallone orizzontale (erano passati 20 secondi dal 45′) poi l’errore difensivo è dello Spezia. McKennie anticipa Provedel su un passaggio corto di Vignali, mettendo in mezzo. Anticipato Chiesa. La possibile svolta al 62′: Pirlo indovina i cambi, subito decisivi Bernardeschi e Morata. Bernardeschi scatta sulla sinistra in posizione regolare e mette dentro per Morata che sul primo palo concretizza. Rete prima annullata da Sacchi per presunto offside del 33. Dopo tre minuti di controlli il Var assegna il gol: 1-0 Juve. Al 69′ la Juve raddoppia: altro assist di Bernardeschi, mai così decisivo, e palla in mezzo per Chiesa, che calcia e chiude in rete in caduta dopo una prima parata di Provedel. 2-0 Juve. Lo Spezia non c’è più: Ronaldo prova il 3-0 su punizione, aggirando la barriera al 75′ ma trovando i guanti di Provedel. All’87’ CR7 continua a lasciare un segno indelebile dopo aver preso il palo nel primo tempo: suo il 3-0, 20esimo gol stagionale. E’ qui che si chiude Juve-Spezia, nel modo più naturale e…scontato. Al 95′ Szczesny si prende il suo 7 in pagella: rigore parato a Galabinov.

Juve-Spezia, il momento delle squadre

Juve mai così male negli ultimi 10 anni. Tra Benevento, Verona e Crotone, aggiungendo le cadute contro Fiorentina, Napoli e Inter, i bianconeri hanno creato il solco che oggi sembra un abisso: 10 punti da recuperare all’Inter capolista. E una gara da recuperare il 17 marzo proprio col Napoli. E’ evidente che la squadra di Pirlo non potrà sbagliare questa sera alle 20.45 con lo Spezia, che ha fatto vedere le stelle al Milan, battendolo e strameritando di farlo. Per questo non dovrà essere sottovalutato. I bianconeri hanno vinto solo una delle ultime cinque partite in tutte le competizioni (due pareggi, due sconfitte), dopo aver registrato sei successi di fila. Nonostante ciò Pirlo ci crede e in conferenza stampa rilancia: “Per lo Scudetto ci siamo ancora”.

Leggi anche >   Stasera Juve-Spezia. Pirlo: “Scudetto? Noi ci siamo ancora” Ma i numeri…

Juve-Spezia, precedenti e curiosità

La curiosità è che questo match fu vinto in serie B dallo Spezia nel 2006/2007: Juve già aritmeticamente in serie A, liguri costretti a vincere per non retrocedere. Arrivò l’autentica impresa dei liguri ancora oggi negli annali: 2-3 il finale e spareggio-salvezza col Verona, terminato 0-0 per la gioia dello Spezia che salvò la categoria.

Le due squadre si sono affrontate una sola volta nella loro storia nel campionato di Serie A, che è costituita dalla partita d’andata disputata sul neutro di Cesena e terminata col risultato di 4-1 in favore della Juventus grazie alla doppietta segnata da Ronaldo e alle reti di Morata e Rabiot, col pareggio momentaneo di Pobega.

Leggi anche >   Spezia, Italiano: “Calcio è la mia vita, squadra fantastica. Pirlo? Se ti chiama la Juve…”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here