Torino, Davide Nicola: “Abbiamo perso lucidità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14
0

Il Torino esce con le ossa rotte dallo “Scida” di Crotone. Termina 4-2 per i calabresi dopo una partita spettacolare. A fine gara il tecnico Nicola è intervenuto ai canali della società piemontese.

Nicola
Il tecnico dei granata (Photo by Maurizio Lagana_Getty Images)

Trasferta amara per il Torino guidato da Davide Nicola, sul campo del Crotone finisce 4-2 per i pitagorici, dopo una partita frizzante e tanti gol, uno più bello dell’altro. La spuntano i ragazzi guidati da Serse Cosmi, che riaccendono le speranze salvezza. I granata sono apparsi stanchi e sulle gambe, reduci dal doppio stop in campionato causa Covid. Il tecnico, ex di giornata, ha dovuto fare i conti con le tante assenze e la non perfetta condizione fisica dei suoi. A fine gara mister Nicola è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Scopri le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE-> Crotone, Serse Cosmi: “Vittoria per i tifosi e la squadra”

LEGGI ANCHE-> Crotone-Torino 4-2: tabellino, sintesi e classifica aggiornata

Il commento di Nicola

Quanto hanno inciso i match saltati? “Più che le partite pesa la settimana d’allenamento mancata, la prestazione di oggi non mi è dispiaciuta, ho visto una squadra vogliosa di fare il risultato. Certe situazioni non le abbiamo gestite benissimo, ma fa parte del gioco, dopo la traversa di Bonazzoli non siamo stati lucidi e anche nella parte finale, invece bisogna restare sempre lucidi. Il quarto gol non lo possiamo prendere in quel modo, detto che comunque il passivo è troppo pesante per quanto mostrato”.

Il Torino però ha tanti giocatori esperti per la Serie A:
“La quantità di presenze in Serie A è comunque funzionale a posizione in classifica e al momento che stai vivendo, ci sono stati tanti avvicendamenti oggi e stiamo acquisendo un’identità, ergo non deve contare chi gioca. Poi dobbiamo avere la capacità di restare più lucidi, cercando di portare a casa match che si fanno complicato, dovevamo essere più bravi in meccaniche dove stavamo crescendo nelle partite precedenti”.

Ritrovato Sanabria con un grande gol: “Antonio lo conosco, abbiamo già avuto modo di lavorare insieme, non sono insoddisfatto delle prestazioni di Zaza e Bonazzoli, in questo momento abbiamo bisogno di tutti e ognuno di loro può essere determinato. Mi è piaciuto l’atteggiamento in un campo difficile e in un contesto complicato, abbiamo avuto la voglia giusta per tentare di pareggiarla e di sorpassare il Crotone”.

Il Crotone è stato un pezzo importante del tuo passato, come ti hanno accolto?
“Ricordo con rispetto le piazze in cui ho lavorato in passato, ma adesso alleno il Torino e mi dedicherò anima e corpo al Torino, loro sapevano che avremmo fatto di tutto per i tre punti e loro hanno fatto lo stesso, è il bello lo sport”.

Il possibile fallo su Sanabria in area?
“Sono cose che non mi interessano, penso di più alla prestazione che è stata buona, pur dovendo migliorare su dei frangenti in cui eravamo in crescita, sono convinto che cresceremo quanto prima”.

LEGGI ANCHE-> Parma, D’Aversa: “Partita emblematica, facciamo risorgere avversari. C’è rammarico”

LEGGI ANCHE-> Fiorentina, Prandelli: “Basta voci negative, c’è solo da lottare. Sono ottimista”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here