Crotone-Torino 4-2: tabellino, sintesi e classifica aggiornata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00
0

Partita spettacolare allo stadio “Scida”. Crotone-Torino finisce 4-2 dopo una gara ricca di gol spettacolari. Si riaccende una speranza salvezza per gli uomini di Serse Cosmi. Scopri di più.

Duello Singo-Simy nel match d’andata (Photo by Valerio Pennicino_Getty Images)

Settima giornata del girone di ritorno della Serie A allo stadio “Ezio Scida”. Alle ore 15 scendono in campo Crotone e Torino in una sfida che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza. I granata vengono da un doppio stop in campionato, causa focolaio Covid. Ancora da risolvere la situazione legata alla mancata trasferta dell’Olimpico contro la Lazio. I calabresi, dal canto loro, vogliono cancellare la batosta di Bergamo, i ragazzi guidati da Serse Cosmi sono sempre più ultimi in classifica, alla disperata ricerca di punti. Partita emozionante per Davide Nicola, il tecnico del Toro è ex di giornata. Arbitra Marco Guida, della sezione di Torre Annunziata. Partita ad alti ritmi, sbloccata dal calcio di rigore di Simy al 27° minuto. Il Torino pareggia i conti con Mandragora, nell’ultima azione del primo tempo. Ancora Simy porta avanti i suoi al 54°. Terza rete di Reca all’80°, con un gol capolavoro. La riapre Sanabria, al debutto, con un autentico gioiello da fuori area. La chiude definitivamente Ounas in pieno recupero. Che vittoria per i pitagorici!

Tabellino | Crotone-Torino 4-2

Crotone: Cordaz; Golemic, Luperto, Magallan; Pereira, Molina, Petriccione (81°Zanellato), Reca; Ounas, Simy (75°Di Carmine), Messias.

Torino: Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez; Vojvoda (66° Verdi), Lukic (77°Gojak), Mandragora, Rincon, Ansaldi; Zaza (65° Sanabria), Bonazzoli.

Marcatori: 27° Simy (rig.), 45°Mandragora, 54° Simy, 80°Reca, 84° Sanabria, 92°Ounas

Ammonizioni: 43°Petriccione, 45°Cordaz, 79°Messias, 83°Zanellato, 92° Ounas, 93° Mandragora.

Espulsioni: 92°Rincon

Formazioni ufficiali

Crotone (3-4-3): Cordaz; Golemic, Luperto, Magallan; Pereira, Molina, Petriccione, Reca; Ounas, Simy, Messias.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez; Vojvoda, Lukic, Mandragora, Rincon, Ansaldi; Zaza, Bonazzoli.

LEGGI ANCHE-> Torino, Davide Nicola: “Abbiamo una voglia matta”

LEGGI ANCHE-> Crotone, Serse Cosmi presenta la sfida al Torino

 

Probabili formazioni

Crotone: Esordio casalingo per mister Cosmi che deve però valutare le condizioni di Di Carmine e Ounas, che al massimo siederanno in panchina. Fuori causa invece Cigarini, Benali, Djidji e Vulic, torna invece a disposizione Molina che torna a essere titolare. Messias in coppia con Simy in attacco, con Riviere che contende il posto all’africano, resta viva l’ipotesi tridente. Sulle fasce Pereira e Reca, panchina per Rispoli.

(3-4-3): Cordaz; Golemic, Luperto, Cuomoo; Pereira, Molina, Zanellato, Reca; Riviere, Simy, Messias

Torino: Nicola si gioca una fetta di salvezza portando a Crotone diversi ragazzi della Primavera. In difesa Lyanco e Rodriguez prenderanno il posto dei contagiati Nkoulou e Bremer, mentre Vojvoda tornerà dal primo minuto a discapito di Singo, anche lui positivo al Coronavirus. Sull’out opposto Ansaldi, a centrocampo il solito terzetto Lukic-Mandragora-Rincon. Sanabria scalpita per l’esordio, da capire se da titolare o a gara in corso: è il grande dubbio di formazione di Nicola, che allo Scida non avrà nemmeno capitan Belotti. Zaza è sicuro di partire dal primo minuto, gli esperimenti proseguono con l’ex Betis Siviglia, Bonazzoli e Verdi. Gli altri assenti per Covid sono Buongiorno, Murru, Baselli e Linetty.

(3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Rodriguez; Vojvoda, Lukic, Mandragora, Rincon, Ansaldi; Zaza, Bonazzoli.

LEGGI ANCHE-> Lazio-Torino, la società granata preannuncia il ricorso

LEGGI ANCHE-> Sassuolo, De Zerbi: “Prestazione che dà fastidio, ora siamo nel limbo”

Precedenti e curiosità

Dopo due turni di stop forzato, il Torino di Nicola tornerà in campo per affrontare il Crotone. Si gioca nell’ impianto “Ezio Scida” dove in Serie A le due formazioni si sono incontrate soltanto in due occasioni. La “storia” delle sfide tra Torino e Crotone è infatti decisamente recente: il primo incontro risale al campionato 2000/2001 in Serie B mentre riguardo al massimo campionato italiano il primo match disputato risale alla stagione 2016/17. Complessivamente, dunque, in Serie A le due formazioni si sono date battaglia appena 5 volte e il bilancio sorride al Torino che ha totalizzato due vittorie e tre pareggi. Un bottino positivo che non cambia nemmeno se si considerano solo le sfide dello Scida, una vittoria e un pareggio per i piemontesi. I calabresi vengono da sette sconfitte consecutive e da dieci gare di fila prendono gol in casa. Il Crotone ha ampiamente la peggiore difesa del torneo con 62 reti subite. I calabresi hanno chiuso meno partite con la loro porta imbattuta (solo 2 come la Sampdoria). Con 4 gol all’attivo nell’ultima mezz’ora la formazione prima di Stroppa e ora di Cosmi è la peggiore per realizzazioni in questa frazione di gara. Il Torino continua ad avere problemi con i secondi tempi, ma il male è meno accentuato rispetto a qualche tempo fa; tant’è che i granata si ritrovano ad aver perso 10 punti rispetto ai risultati all’intervallo (contro i -17 di qualche settimana fa) e il Parma sta facendo peggio con meno 12. Occhi puntati sul tecnico granata Davide Nicola che fu protagonista indiscusso della salvezza del Crotone, 4 anni fa, e venne insignito della cittadinanza onoraria del capoluogo calabrese.

Classifica

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here