PSG-Barcellona 1-1: Mbappé e compagni volano ai quarti. Il tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:58
0

È terminata sul pari la gara di ritorno degli ottavi di Champions League tra PSG e Barcellona. Il risultato di 1-1, in virtù dell’1-4 della gara di andata, regala la qualificazione al prossimo turno ai parigini.

psg barcellona
Kylian Mbappé in lotta su un pallone insieme a Frenkie de Jong (Photo by David Ramos/Getty Images)

PSG-Barcellona | La diretta

Il match è regolarmente iniziato alle 21.00. Primo tempo accesissimo con il Paris Saint-Germain che parte alla ricerca del gol che potrebbe spegnere definitivamente le speranze del Barcellona. I francesi lo trovano alla mezz’ora in virtù di un calcio di rigore ottenuto per un tocco su Icardi. Il direttore di gara inizialmente non fischia, ma il VAR lo richiama all’ordine e dopo avere rivisto l’azione sullo schermo indica il dischetto. A realizzare il gol dagli undici metri è il solito Mbappé. Non è tuttavia finita qui. Sette minuti dopo infatti Messi va in rete con una iniziativa personale. La Pulce fa tutto da solo e spara in porta un missile dalla distanza. È pari. La clamorosa svolta arriva però a pochi secondi dall’intervallo. Kurzawa regala un penalty agli avversari con una brutta entrata su un avversario. Silent check del VAR che conferma la decisione dell’arbitro. Il difensore dei padroni di casa era anche già ammonito, ma viene graziato (Mauricio Pochettino lo spedirà in panchina tra i due tempi, sostituendolo con il giovane Diallo). I blaugrana, tuttavia, sfruttano l’occasione. Il calcio di rigore battuto da Messi viene infatti parato da Navas. L’estremo difensore dei parigini con uno straordinario intervento col ginocchio manda sul palo il pallone e quest’ultimo esce.

Poche emozioni nella ripresa. Il Barcellona continua a provarci, ma il sogno della qualificazione ormai sembra essere sempre più lontano. Al 61′ ci riprova Messi dopo la delusione dal dischetto, ma il suo tiro viene murato dalla difesa avversaria. Dieci minuti dopo è il turno di Trincao, che tenta la conclusione dopo avere agguantato il pallone su un rimpallo, ma le sorti dell’azione sono le medesime della precedente. Si rivela provvidenziale anche nel secondo tempo l’estremo difensore Navas. Nel finale il Paris Saint-Germain sfiora anche il gol della vittoria con Mbappé che supera gli avversari e va al tiro dall’interno dell’area, ma la palla è leggermente alta sopra la traversa. Poco male. Risultato finale 1-1. La squadra di Mauricio Pochettino vola ai quarti di Champions League, escono i blaugrana.

psg barcellona
La delusione di Leo Messi per l’eliminazione dalla Champions League (Photo by David Ramos/Getty Images)

Il tabellino

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi (76′ Dagba), Marquinhos, Kimpembe, Kurzawa (45′ Diallo); Gueye (57′ Danilo), Paredes; Draxler (57′ Di Maria), Verratti (82′ Rafinha), Mbappe; Icardi. A disp. Rico, Kehrer, Sarabia, Herrera, Bakker, Pembele, Michut. All. Pochettino.

BARCELLONA (3-4-3): Ter Stegen; Mingueza (33′ Junior Firpo), De Jong, Lenglet; Dest (65′ Trincao), Busquets (76′ Moriba), Pedri (76′ Pjanic), Alba; Messi, Griezmann, Dembélé (76′ Braithwaite). A disp. Neto, Inaki Pena, Puig, Matheus, Umtiti, De la Fuente. All. Koeman.

ARBITRO: Taylor

RETI: 29′ Mbappé rig., 37′ Messi

AMMONITI: Kurzawa, Mingueza, Lenglet, de Jong, Gueye, Paredes

Le formazioni ufficiali

PSG (4-3-3): Navas; Florenzi, Marquinhos, Kimpembe, Kurzawa; Verratti, Paredes, Gueye; Draxler, Icardi, Mbappé. All. Pochettino

BARCELLONA (3-4-1-2): Ter Stegen; Mingueza, De Jong, Lenglet; Dest, Busquets, Pedri, Jordi Alba; Griezmann; Messi, Dembélé. All. Koeman

PSG-Barcellona | La presentazione del match

Soltanto una tra Paris Saint-Germain e Barcellona potrà staccare il pass per i quarti di finale di Champions League. La squadra di Mauricio Pochettino affronterà gli spagnoli tra le mura amiche del Parco dei Principi questa sera nel secondo atto del doppio confronto. I francesi possono contare sul vantaggio maturato nella gara di andata del Camp Nou, terminata sul risultato di 1-4. Il futuro delle due compagini, tuttavia, è ancora in bilico. Gli uomini di Ronald Koeman infatti daranno il massimo per replicare l’impresa compiuta nel 2017 e dunque riuscire a realizzare la rimonta. Le qualità, senza dubbio, non mancano loro. Soltanto il campo decreterà la qualificazione al prossimo turno della competizione.

Le probabili formazioni

Mister Mauricio Pochettino è costretto a fare i conti con assenze pesanti, per lo più in attacco. Neymar, infatti, non è riuscito a recuperare dal problema muscolare che lo affligge ormai da diverso tempo. Anche nella gara di andata era stato costretto a dare forfait. Non ci sarà neanche Kean, il quale è risultato positivo al Covid-19 nell’ultimo giro di tamponi. In avanti, dunque, si rivedrà Icardi come unica punta. Alle sue spalle, oltre ai soliti Verratti e Mbappé, quest’ultimo autore di una tripletta nel match del Camp Nou, ci sarà Di Maria, il quale nel primo atto del doppio confronto era invece indisponibile. Per il resto non dovrebbero esserci particolari variazioni. A centrocampo faranno coppia Gueye Paredes. La linea a quattro di difesa, davanti a Navas, invece, sarà composta da Florenzi Kurzawa sulle fasce a Marquinhos Kimpembe al centro.

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi, Marquinhos, Kimpembe, Kurzawa; Gueye, Paredes; Di María, Verratti, Mbappé; Icardi. All.: Pochettino

Leggi anche -> PSG, Pochettino: “Pieno rispetto del Barcellona, saremo concentrati”

Mister Ronald Koeman ha anch’egli assenze sostanziose con cui fare i conti, ma l’attacco è al completo. In difesa saranno assenti Piqué ed Araujo per infortunio. A sostituirli, davanti a Ter Stegen, ci saranno Lenglet al centro e Umtiti a sinistra, mentre a destra ci sarà Mingueza. Uno schieramento rivoluzionato rispetto alla gara di andata, ma che il tecnico ha avuto modo di sperimentare in occasione dell’ultimo match di campionato contro l’Osasuna. Le scelte sono piuttosto obbligate. A centrocampo, invece, pesano le assenze di Coutinho e di Sergi Roberto, che tuttavia sono ormai out da mesi. In mezzo dunque ci saranno i soliti De JongBusquets Pedri, con Dest avanzato sulla fascia destra e Jordi Alba su quella sinistra. In avanti immancabili Messi e Dembélé.

BARCELLONA (3-5-2): Ter Stegen; Mingueza, Lenglet, Umtiti; Dest, De Jong, Busquets, Pedri, Alba; Messi, Dembélé

Leggi anche -> Barcellona, Koeman: “Tutto è possibile, cercheremo di insidiare il PSG”

Precedenti e curiosità

PSG Barcellona si sono incontrate al Parco dei Principi altre sei volte: tutte in Champions League. I precedenti sorridono ai parigini, che hanno conquistato 3 vittorie a fronte di una sconfitta e un pareggio. Il primo confronto risale ai quarti di finale della stagione 1994/95 e i padroni di casa trionfarono per 2-1. L’unico pari invece si ha nei quarti di finale della stagione 2012/13, con un risultato di 2-2. Nella stagione 2014/15 le due compagini si sono affrontate ben due volte. Prima nella fase a gironi, quando i francesi si imposero per 3-2. Poi ai quarti di finale, quando arrivò l’unico successo dei blaugrana per 1-3. L’ultimo confronto, infine, si ha agli ottavi di finale della stagione 2016/17. Il club di Nasser Al-Khelaifi conquistò un successo netto per 4-0, ma nella gara di ritorno al Camp Nou si concretizzò la clamorosa rimonta degli spagnoli. Questi ultimi si augurano che anche quest’anno possa accadere lo stesso.

Quel che è certo è che il match in programma questa sera al Parco dei Principi si preannuncia ricco di gol. Il Paris Saint-Germain ha segnato una media di 4 gol nelle ultime tre partite in Champions League. La squadra di Mauricio Pochettino, al fine di chiudere definitivamente i conti, cercherà di andare in rete il più presto possibile. Allo stesso tempo, tuttavia, non vorrà sbilanciarsi. Il Barcellona da parte sua non può dirsi ottimista. Nessuna squadra finora ha infatti mai perso la gara di andata tra le mura amiche con almeno 3 gol di scarto e poi conquistato la qualificazione al turno successivo. L’obiettivo ad ogni modo è quello di riaprire la gara nei primi 30′. I blaugrana proprio in questo margine hanno segnato la prima rete in dodici delle ultime tredici partite in trasferta in cui hanno vinto in campionato.

Gli occhi a partire dal fischio di inizio saranno senza dubbio puntati su Kylian Mbappé. Il francese nella gara di andata ha messo a segno una tripletta vincente ed è ancora a caccia di reti. Non sono da meno le ambizioni di Ousmane Dembélé, che ha segnato nell’ultima trasferta in Champions League dei blaugrana. Al Parco dei Principi, dunque, sarà uno scontro diretto tra connazionali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here