PSG, Verratti: “Qualificazione importante, la aspettavo da anni. Juve? Spiace”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:21
0

Il Paris Saint-Germain festeggia la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. La squadra di Mauricio Pochettino ha eliminato il Barcellona. Il centrocampista Marco Verratti, al termine del match, non ha nascosto la gioia immensa.

verratti
Marco Verratti festeggia il successo insieme a Kylian Mbappé (Photo/Getty Images)

La rivincita del Paris Saint-Germain è arrivato a distanza di quattro anni. La squadra di Mauricio Pochettino ha eliminato agli ottavi di finale di Champions League il Barcellona. Provvidenziale la vittoria nella gara di andata al Camp Nou per 1-4, con la tripletta di Mbappé e il gol di Kean. Tra le mura amiche del Parco dei Principi, complice anche le assenze di quest’ultimo e di Neymar, i francesi non hanno brillato. Il pari ottenuto, tuttavia, è stato sufficiente per assicurare loro il pass per il turno successivo. Adesso i parigini pensano in grande.

Leggi anche -> PSG-Barcellona 1-1: Mbappé e compagni volano ai quarti. Il tabellino

La soddisfazione di Verratti

Marco Verratti è ormai un punto cardine tra le fila del Paris Saint-Germain. Il passaggio del turno dei francesi porta anche la sua firma. “Mi sento importante, ho la fiducia di compagni e mister e in mezzo al campo so che i compagni hanno fiducia in me. La qualificazione è importantissima, erano anni che non passavamo il turno con loro. Sapevamo la loro forza, questo dimostra anche la partita nostra del Camp Nou: oggi ci hanno messo in difficoltà, sono grandi. Ora ci riposiamo e pensiamo al futuro“, ha detto il centrocampista italiano ai microfoni di Sky Sport al termine del match.

E sulle difficoltà della gara aggiunge: “La volontà oggi non era quella di aspettare gli avversari ma quando vinci 4-1 all’andata il ritorno è sempre strano perché stai a pensare di non prendere gol. Il Barcellona è fortissimo nel possesso, quando c’è la possibilità di rimontare loro sono perfetti perché ti tolgono le forze. È stato difficile, non riuscivamo a ripartire, ci mancavano Neymar, Kean, ci è mancata profondità che con loro avremmo avuto“.

Leggi anche -> Barcellona, Koeman: “C’è tristezza, noi sfortunati. Atteggiamento giusto”

Infine, un commento sull’eliminazione della Juventus agli ottavi di Champions League per mano del Porto ai supplementari: “Ho visto la partita e mi spiace perché ho amici alla Juve. È stata una partita pazza, i dettagli fanno la differenza e gli errori li paghi in Champions League, dove si affrontano sempre squadre forti. Mi spiace per la Juve e spero di portare i colori dell’Italia lontano“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here