Atalanta-Spezia, primo tempo 0-0: Ilicic sprecone, Ricci in diagonale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:31
0

Il primo tempo di Atalanta e Spezia si rivela abbastanza equilibrato: poche vere occasioni, la partita fatica a decollare. I nerazzurri fanno molte decisioni sbagliate, con Ilicic che butta via un pallone clamoroso. I bianconeri si propongono bene, ed impediscono agli avversari di imporre il loro gioco.

Da sinistra in primo piano: duello per il pallone fra Robin Gosens e Martin Erlic nella partita di Serie A del 12 marzo (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Da sinistra in primo piano: duello per il pallone fra Robin Gosens e Martin Erlic nella partita di Serie A del 12 marzo (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

L’Atalanta arriva all’incontro con lo Spezia con il ricordo ancora ben nitido di quanto successo nel girone d’andata. Nella conferenza stampa di presentazione della partita, il tecnico Gasperini non ha esitato a definire quell’incontro forse il più brutto del girone d’andata. Soprattutto nel secondo tempo, infatti, i nerazzurri non erano stati concreti.

Nel primo tempo lo Spezia dimostra di riuscire a gestire bene la partita, controllando l’iniziativa dell’Atalanta. Anche per questo motivo, la partita è equilibrata e fatica ad accendersi: ci sono occasioni per entrambe le formazioni, ma i ritmi non sono altissimi e le grandi occasioni scaseggiano, con i portieri chiamati raramente in causa.

Subito dopo il fischio d’inizio di Valerio Marini, lo Spezia cerca di cogliere di sorpresa gli avversari con il cross basso di Marchizza, intercettato però prontamente da Gosens. Dopo una bella giocata di Muriel, è sempre l’attaccante colombiano a procurarsi ed a tirare il primo calcio di punizione. Il tocco di testa di Pasalic al 4′ è la prima occasione da gol.

Subito dopo c’è l’errore nerazzurro che fa arrabbiare Gasperini, già insoddisfatto dei ritmi di gioco, e dà la possiblità a Nzola di provare il tiro in rete. È Palomino a fermare tutto intervenendo con la punta del piede. Al 18′ Ilicic si trova sui piedi un’occasione d’oro: il portiere avversario sbaglia il retropassaggio.


Leggi anche:

L’attaccante sloveno non è abbastanza feroce nella conclusione e dà l’occasione ad Erlic di fermare il tiro. Nella marcatura a uomo, la coppia più interessante è Nzola-Palomino. In un’azione in dubbio fallo del giocatore bianconero, il difensore nerazzurro perde l’equilibrio, ma riesce comunque a mettere la sfera al sicuro fra le braccia di Sportiello.

Muriel è al di sotto dei suoi standard di prestazione, e Pasalic approfitta degli spazi lasciati aperti per provare a proporsi in avanti addirittura come punta centrale. Anche Ilicic non sembra essere particolarmente ispirato, e fatica ad imporsi. La prima occazione della squadra ospite è di Ricci, che col diagonale cerca fortuna alle spalle di Pasalic.

Al 38′ c’è un brutto scontro in campo fra Nzola e Toloi. Il capitano dell’Atalanta rimane qualche secondo sdraiato con la faccia a terra. Sembra svenuto: l’arbitro Marini fa entrare prontamente gli staff sanitari di entrambe le squadre. Fortunatamente, entrambi i giocatori riescono ad uscire dal campo camminando sulle loro gambe, con Toloi che si tiene la testa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here