Real Madrid, Zidane: “Ramos leader, Modric intelligente, contenti di essere ai quarti di Champions”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:23
0

L’allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane, ha parlato al termine della gara di ritorno di Champions League con l’Atalanta, che ha visto la sua squadra vincente. I blancos proseguiranno ai quarti di finale, i nerazzurri sono eliminati dalla competizione.

Real Madrid, l'allenatore Zidane a bordocampo durante la partita di Champions League con l'Atalanta del 24 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Real Madrid, l’allenatore Zidane a bordocampo durante la partita di Champions League con l’Atalanta del 24 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Dopo una prestazione non eccellente, il Real Madrid ha sfoggiato tutte le sue qualità nella partita di ritorno con l’Atalanta: è soddisfatto il tecnico Zinedine Zidane, che potrà portare la squadra ai quarti di finale. Per i nerazzurri, invece, quest’anno la corsa alla Champions League finisce qui.

Zidane la riassume così: “Abbiamo fatto una grande partita dall’inizio alla fine. Siamo contenti di essere passati ai quarti: nei prossimi turni sarà più complesso, ma dobbiamo goderci il risultato. Ora dobbiamo riposarci, la situazione è questa. Siamo riusciti a controllare la gara dal punto di vista difensivo, sono contento per chi ha segnato“.

Real Madrid, ecco le pagelle di Zidane

Luka Modric è stato molto attento e pronto nel trasformare l’errore di Sportiello nell’assist per l’1-0 dei blancos. Zidane lo elogia: “È un giocatore intelligente, ha 35 anni ma non si vedono. Ad ogni modo Luka può diventare un allenatore, conosce molto bene il calcio. Sono contento di allenarlo, giocando a due si capisce alla grande con Kroos“.

Poi però il tecnico precisa: “Questo però è un risultato di squadra, non hanno mai abbassato la guardia”. Un altro giocatore che ha fatto la differenza è Vinicius Junior. Anche per lui ci sono i complimenti di Zidane: “Ha giocato bene, mi è piaciuto nella giocata del rigore. Ha fatto la differenza negli spazi. Vuole sempre dare il massimo per la squadra“.


Leggi anche:

C’è poi anche una battuta per Sergio Ramos, che sembrerebbe non aver ancora aperto le discussioni per il rinnovo del suo contratto con il Real Madrid. Anche qui, ci sono parole al Miele da parte di Zidane: “È un leader, è importante per tutti. Ma non solo questa sera, è qua da moltissimi anni. Ha dimostrato di esserlo nella sua carriera“.

È invece un’incognita la situazione di Eden Hazard, che sembrerebbe avere l’ennesimo infortunio. Il tecnico dei blancos cerca di rassicurare: “Non sono un medico, non sono la persona adatta per capire se può operarsi o meno. La decisione verrà presa nelle prossime giornate, ha avuto l’autorizzazione da parte mia per riposarsi“.

Real Madrid, Champions e La Liga i due obiettivi fattibili

Durante la partita con l’Elche e quella con l’Atalanta, il Real Madrid ha schierato la difesa a tre nel modulo 3-5-2. Il tecnico dei merengues è soddisfatto dell’esperimento: “Adesso sappiamo che siamo in grado di giocare così, questa sera non rappresentava un test. Abbiamo giocato con due esterni, possiamo giocare in diversi modi”.

Zidane sottolinea che la squadra deve essere contenta del gioco espresso con l’Atalanta, poi si presta al paragone con Ramos, che vule continuare a giocare fino a 39 anni: “Avevo deciso di smettere a 34 anni. Lui ha fame, vuole continuare a fare la storia. Sono contento per lui, e soprattutto per il Real Madrid. Sono contento per tutti“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here