Cagliari, Semplici: “Gara cruciale, siamo carichi. Non guardo la classifica”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:27
0

Il Cagliari sarà ospite dello Spezia nella 28a giornata di Serie A. I rossoblù sono reduci dalla sconfitta contro la Juventus ed intendono tornare a rialzarsi. Il tecnico Leonardo Semplici ne ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta.

semplici
Leonardo Semplici, allenatore del Cagliari (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

La ventottesima giornata del campionato di Serie A vedrà Spezia Cagliari scontrarsi allo Stadio Alberto Picco. Uno scontro diretto fondamentale per la salvezza. I rossoblù infatti sono precipitati al terzultimo posto della classifica in virtù della vittoria del Torino nel recupero del ventiquattresimo turno contro il Sassuolo, andato in scena mercoledì. I granata hanno ancora una gara in meno e, nel caso in cui la squadra di Leonardo Semplici fallisse nuovamente, la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente. Dopo la sconfitta casalinga contro la Juventus, dunque, gli isolani non possono più sbagliare. Gli Aquilotti, invece, sono attualmente al quindicesimo posto a quota 26, nonostante non vincano da cinque giornate. Un successo potrebbe dargli il giusto sprint per mettere in sicurezza la salvezza.

Semplici alla vigilia

Leonardo Semplici, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della trasferta, ha sottolineato che ai suoi non interessa delle variazioni sulla classifica dettate dai risultati del Torino: “Noi dobbiamo fare corsa su noi stessi, è naturale che venga l’impulso di guardare quel che fanno le dirette concorrenti, ma questo deve incidere il meno possibile. Domani affrontiamo uno scontro diretto per noi importantissimo, anche se non è l’ultima di campionato. I ragazzi sono carichi, pronti a fare domani una grande partita per cercare di portare via un risultato positivo. Per noi è un impegno cruciale. Abbiamo massimo rispetto per lo Spezia che sta facendo un grande campionato, smentendo i pronostici estivi sempre poco benevoli verso le neopromosse. È una squadra aggressiva, sa palleggiare, è brava a sviluppare un certo tipo di gioco sugli esterni e ad accompagnarlo con tanti giocatori. Spetterà a noi rompere i loro equilibri e limitare le loro doti, tirando fuori le qualità dei nostri singoli“.

Leggi anche -> Genoa, l’ex Claudio Branco in terapia intensiva

Il tecnico del Cagliari successivamente è tornato a parlare del ko contro la Juventus: “Contro i bianconeri la squadra ha dimostrato una buona personalità. Era partita bene, ha creato le prime occasioni con Nandez e Simeone. Poi è mancato qualcosa in fase di non possesso che ha finito per compromettere la gara. Il gol da calcio d’angolo è nato da una nostra disattenzione in marcatura. Ho fatto presente ai ragazzi che in queste partite bisogna essere più accorti in fase difensiva. Siamo andati a cercare di offendere con troppi uomini e ci siamo esposti al contropiede dei bianconeri. Può capitare, se proprio devo scegliere meglio che sia successo contro la Juventus. Ho cercato di operare alcuni correttivi, mi auguro che la squadra domani mostri di essere cresciuta in questo senso. Ci vuole maggior furbizia, scaltrezza, dobbiamo essere più pronti nelle marcature preventive“.

E sull’importanza che i cambi possono dare nello scontro diretto: “L’intensità dovremo dimostrarla per tutti i 95′ di gara. Dovremo mostrare grande attenzione, determinazione e voglia di portare a casa il risultato, il discorso vale sia per chi scenderà in campo dall’inizio sia per gli eventuali subentranti. Sono soddisfatto perché chi è entrato si è fatto trovare pronto e questo lo considero un valore aggiunto. I cambi possono portare quel qualcosa in più al modo di sviluppare la partita. Devo ringraziare i ragazzi che si stanno mettendo a disposizione. L’aspetto mentale è fondamentale, la squadra sa di avere i requisiti giusti per il tipo di campionato che ci aspetta da qui alla fine“.

Leggi anche -> Scudetto ’89-’90, Alemao replica a Van Basten: “Pensavo fosse intelligente…”

Infine, una battuta sulla sosta: “Non credo che nella settimana di stop al campionato faremo un richiamo atletico, i ragazzi sono preparati bene. Sono arrivato da poco tempo, ho avuto pochi allenamenti, quindi lavoreremo più sull’aspetto tecnico-tattico per trasferire le mie idee che fin qui ho solo accennato, per conferire alla squadra un equilibrio migliore e la mentalità giusta. Comunque — ha concluso Leonardo Semplici — ora siamo concentrati sulla partita, un impegno fondamentale per noi“.

I convocati del Cagliari

Sono 24 i giocatori convocati dal mister Leonardo Semplici per la sfida di domani contro lo Spezia.

Questa la lista completa:

1 Aresti

2 Godin

3 Tripaldelli

4 Nainggolan

8 Marin

9 Simeone

10 Joao Pedro

14 Deiola

15 Klavan

16 Calabresi

18 Nandez

19 Asamoah

20 Pereiro

22 Lykogiannis

23 Ceppitelli

24 Rugani

25 Zappa

27 Cerri

28 Cragno

30 Pavoletti

31 Vicario

32 Duncan

40 Walukiewicz

44 Carboni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here