Verona, Juric: “Pronti alla battaglia con l’Atalanta, Paro al mio posto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:12
0

Juric ha presentato in conferenza stampa la partita del 21 marzo Verona-Atalanta. Il tecnico gialloblù ha poi anche parlato del suo rapporto con Gasperini e con il suo vice-allenatore Paro, che lo sostituirà in panchina.

Hellas Verona, l'allenatore Ivan Juric in conferenza stampa, 20 marzo 2021 (foto © Hellas Verona FC)
Hellas Verona, l’allenatore Ivan Juric in conferenza stampa, 20 marzo 2021 (foto © Hellas Verona FC)

Durante la conferenza stampa di presentazione della partita Verona-Atalanta, il tecnico Ivan Juric sorprende quando ripercorre la gara di andata del campionato: “Sia noi che loro abbiamo giocato un po’ al di sotto delle nostre possibilità. Hanno grande qualità, soprattutto in attacco, quindi per fare risultato dovremo giocare una partita perfetta“.

Verona, Juric: “Ecco come vincere contro l’Atalanta”

Secondo Juric la partita verrà vinta da chi ha più motivazione: “Noi da un paio di mesi stiamo bene, abbiamo fame e voglia di fare una grande prestazione. Loro sono usciti dalla Champions e vorranno certamente tornarci, quindi giocheranno con grande rabbia. Dovremo rispondere colpo su colpo, senza fare passi indietro: sarà una battaglia“.

Poi il tecnico gialloblù smentisce che la sua squadra subisca troppi gol. Da un lato conferma alcuni errori grossolani, ma sottolinea come la sua formazione stia concendendo davvero poche occasioni agli avversari. Per la prima parte della stagione, Juric fa i complimenti a Silvestri, che ha blindato la porta.

Juric ed il suo sostituto per Verona-Atalanta

Durante la partita del 21 marzo, Juric non potrà essere a bordocampo durante l’incontro, perhcè dovrà scontare una giornata di squalifica. Al suo posto di sarà il suo vice-allenatore, cioè Matteo Paro. Il tecnico gialloblù tesse le lodi del suo collega: “Con Matteo siamo in sintonia perfetta, quindi nessun problema“.

Poi aggiunge altre parole al miele: “Lui è un ‘secondo’ fantastico. Io non lo ero, perché chiedevo troppo. Matteo in tanti aspetti è anche più avanti di me, vede cose che in alcune situazioni io non vedo, quindi penso che la sua strada debba essere questa, cioè rimanere sempre e solo al mio fianco (ride, ndr)”.

Juric: “Ecco come è nata l’amicizia con Gasperini”

Juric ripercorre il suo rapporto con Gasperini, nato quando entrambi giocavano a Crotone nel 2006. Il tecnico del Verona racconta di essere rimasto impressionato fin da subito dal suo “calcio totale“. La stima di Juric per l’ex collega è tanta: arrivano anche i complimenti per la recente nomina come migliore allenatore della Serie A nella stagione 2019/20.


Leggi anche le conferenze stampa pre-partita:

Juric commenta: “Per me è il migliore in assoluto, perlomeno in Serie A. Il rapporto umano è forte, perché sono stato con lui da giocatore e da ‘secondo’. E’ una persona che mi ha dato veramente tanto. Essere definito un allievo di Gasperini non è sminuente. Anzi, è un vanto enorme, ed io so di dover ancora migliorare per arrivare al suo livello“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here