Georgia, Sagnol: “Contento per come abbiamo interpretato la gara”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:03
0

Il Commissario Tecnico della Georgia Sagnol commenta la sconfitta all’ultimo secondo dei suoi contro la Spagna 1-2.

Georgia Sagnol
Il Commissario Tecnico della Georgia Willy Sagnol (Credits: Getty Images)

La rete della stellina Kvaratskhelia stava per regalare una delle più grosse sorprese di queste qualificazioni Mondiali. Il giocatore più talentuoso della Georgia a fine primo tempo ha messo i brividi alla Spagna con l’1-0 che ha fatto tremare gli iberici. Poi è arrivato il secondo tempo con Ferran Torres a pareggiare i conti e il missile di Dani Olmo al 93’ a ribaltare la gara. La squadra di Sagnol si è dimostrata, proprio come con la Svezia, avversario ostico, capace di difendersi e di fare anche male. Per questo il Commissario tecnico alla fine dichiara: “Sono molto triste per i miei giocatori. Abbiamo messo una grande squadra in una situazione estrema. La cosa peggiore è stata che negli ultimi 15 minuti ci mancava l’energia. Voglio rivedere la partita per analizzare gli errori, ma la mia prima sensazione è che sono molto contento del modo in cui abbiamo interpretato i la partita”.

Sagnol commento Georgia-Spagna 1-2

Insomma il colpo grosso non è arrivato, ma resta tanta soddisfazione: “Certo che siamo contenti per la partita – spiega ancora Sagnol – abbiamo giocatori che giocano poco nella loro squadra, come Kakabadze, ma hanno giocato una partita fantastica. Lo sforzo è stato enorme. Ci sono mancate alcune soluzioni, ma abbiamo guadagnato fiducia in vista delle prossime gare”.

Spagna e Svezia una dietro l’altra, di certo non una partenza facile per la Georgia e per il suo nuovo allenatore che ha esordito in panchina proprio con gli scandinavi: “Il calendario lo decide la UEFA. È molto impegnativo, ma noi siamo felici di poter giocare questo tipo di partite. Ora l’obiettivo è battere la Grecia”.

Alla seconda giornata, l’allenatore ha quindi già affrontato le due grande favorite al primo posto: “La Spagna ha tutto per potersi qualificare. In questi tempi di Covid succederanno cose sorprendenti, ma con quattro punti la posizione della Spagna è molto buona. Siamo felici di aver lottato contro entrambi. Voglio ringraziare Luis Enrique perché ha avuto buone parole per noi”. Il selezionatore della Spagna nel post gara si è infatti detto impressionato dalla squadra georgiana. E non potrebbe essere altrimenti, per quasi 90 minuti le Furie Rosse non sono riuscite a trovare il bandolo della matassa, poi è arrivato il siluro di Dani Olmo e ha cambiato tutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here