Bulgaria-Italia 0-2: sblocca Belotti, Locatelli la chiude. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:54

Bulgaria e Italia si sono affrontate allo Stadio Vasil Levski nella seconda giornata delle qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar. Altra vittoria per gli azzurri, trascinati dalle reti di Belotti e Locatelli. La squadra del c.t. Roberto Mancini in testa alla classifica del gruppo C a punteggio pieno.

bulgaria italia
Leonardo Bonucci gestirà le chiavi della difesa azzurra nel match di questa sera (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Bulgaria-Italia 0-2 | La cronaca

L’Italia ha portato a casa un’altra vittoria nelle qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar. Gli azzurri, a seguito del successo all’esordio contro l’Irlanda del Nord, sono stati chiamati  ad affrontare allo Stadio Vasil Levski di Sofia la Bulgaria, reduce dalla sconfitta contro la Svizzera. La squadra guidata dal c.t. Roberto Mancini ha mostrato i denti fin dall’inizio della gara. Tante occasioni ma poca concretezza. Il risultato si sblocca soltanto sul finale del primo tempo grazie ad un errore della difesa avversaria. Dimov infatti abbatte in area Belotti ed il direttore di gara non esita a fischiare il calcio di rigore. Ad andare sul dischetto è proprio l’attaccante del Torino, il quale mette il pallone in rete.

Nel secondo tempo la squadra ospite gestisce il vantaggio senza correre grandi rischi. Nei primi minuti altra azione dubbia. Chiesa viene abbattuto in area da un avversario, ma questa volta l’arbitro non fischia. Il contatto sembrava addirittura più plateale rispetto a quello del primo tempo. Al 57′, ad ogni modo, vibranti proteste anche da parte della Bulgaria. I Leoni reclamano un calcio di rigore per un presunto tocco di mano in area di Sensi, in scivolata. Le immagini non sono chiarissime, ma il braccio colpevole appare quello posizionato davanti al corpo. Il direttore di gara lascia ad ogni modo correre. L’Italia intanto continua ad andare alla ricerca del gol del raddoppio. Belotti colpisce anche un palo, ma nulla da fare. La rete che chiude definitivamente la partita arriva soltanto a sette minuti dalla fine. A firmarlo è Locatelli da subentrato. Il centrocampista, servito rasoterra da Insigne, realizza un gran gol con un tiro a giro che si insacca alle spalle del portiere.

L’Italia torna a casa con i tre punti, mentre resta ancora a zero la Bulgaria. Prosegue il testa a testa con la Svizzera, che ha ottenuto una vittoria di misura contro la Lituania. Quest’ultima sarà la avversaria degli azzurri mercoledì 31 marzo.

Il tabellino

RETE: 42′ Belotti rig., 83′ Locatelli

BULGARIA (3-5-2): Iliev; Dimov, Bozhikov, Antov; Vitanov (89′ Raynov), Kostadinov (61′ Malinov), Tsetanov, Chochev, Cicinho (46′ Karagaren); Delev (79′ Iliev A)., Galabinov. A disposizione: Karadzhov, Naumov, Hristov, Ilied D., Iliev I., Vutov, Yomov, Zanvev. Allenatore: Petrov

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (66′ Di Lorenzo), Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Sensi (66′ Locatelli), Verratti (88′ Pessina); Chiesa (74′ Bernardeschi), Belott (74′ Immobile), Insigne. A disposizione: Meret, Sirigu, Bastoni, Grifo, Mancini, Emerson, Pellegrini. Allenatore: Mancini.

ARBITRO: Vincic

AMMONITI: Bozhikov, Kostadinov, Locatelli, Bernardeschi

La classifica

Italia 6 | 4:0
Svizzera 6 | 4:1
Lituania 0 | 0:1
Irlanda del Nord 0 | 0:2
Bulgaria 0 | 1:5

Le formazioni ufficiali

BULGARIA (3-5-2): Iliev; D. Dimov, Antov, Bozhikov; Cicinho, Chochev, Kostadinov, Vitanov, Tsvetanov; Delev, Galabinov

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Sensi, Verratti; Chiesa, Belotti, Insigne

La presentazione di Bulgaria-Italia

La seconda giornata del turno di qualificazioni al Mondiale 2022 porta l’Italia a Sofia per affrontare la Bulgaria. La squadra guidata dal c.t. Roberto Mancini ha acquisito un’ampia dose di ottimismo nella gara di esordio contro l’Irlanda del Nord, vinta grazie alle reti di Berardi Immobile. L’obiettivo è dunque quello di ripetersi, seppure l’allenatore dovrà fare i conti con qualche assenza di troppo. I Leoni, al contrario, sono reduci dalla sconfitta casalinga subita contro la Svizzera. In sei minuti hanno incassato ben tre reti. La volontà è di ritornare in campo con maggiore attenzione e cercando di tendere qualche insidia in più agli avversari. La compagine del c.t. Yasen Petrov, d’altronde, è giovane e frizzante. Il tecnico è arrivato sulla panchina soltanto a gennaio scorso e sta sperimentando le diverse soluzioni. Entrambe, ad ogni modo, hanno importanti motivazioni.

L’occhio delle due Nazionali sarà rivolto anche verso i campi delle altre squadre che militano nel gruppo C. La Lituania – dopo il brutto ko nell’amichevole contro il Kosovo (risultato finale 4-0) – farà quest’oggi il suo esordio in casa della Svizzera, mentre l’Irlanda del Nord sconterà il turno di riposo e sfiderà gli Stati Uniti in amichevole.


Leggi le dichiarazioni rilasciate dai protagonisti alla vigilia del match:


Le probabili formazioni

Yasen Petrov metterà in campo il consueto 3-5-2, ma con qualche variazione nell’undici iniziale. In difesa, al fianco di Dimov Bozhikov, dovrebbe inserirsi Antov. A centrocampo invece ci sarà spazio per Chochev, che nella gara contro la Svizzera ha giocato soltanto una ventina di minuti. Il giocatore dello CSKA Sofia in passato ha militato tra le fila del Palermo e dunque conosce bene il calcio italiano. A completare il reparto saranno Kostandinov Malinov, con sulle fasce Cicinho Tsetanov. In avanti partirà dal 1′ un “italiano”, ovvero Galabinov. L’attaccante dello Spezia non è stato rischiato nello scorso turno poiché reduce da infortunio, ma adesso è pronto ad affiancare Despodov in attacco.

BULGARIA (3-5-2): Iliev Ivanov; Dimov, Antov, Bozhikov; Cicinho, Malinov, Kostadinov, Chochev, Tsetanov; Galabinov, Despodov. A disposizione: Naumov, Karadzhov, Zanev, Popov, Ilian Iliev, Hristov, Delev, Yomov, Raynov, Vutov, Atanas Iliev, Dimitar Iliev. All.: Petrov.

Roberto Mancini a seguito della gara contro l’Irlanda del Nord ha dovuto salutare tre pedine importanti. ChielliniBerardi Caputo hanno infatti lasciato il ritiro per problemi fisici. A sostituire il giocatore della Juventus al centro della difesa al fianco di Bonucci sarà Acerbi, mentre sugli esterni confermati Florenzi Spinazzola. Nel centrocampo invece dovrebbe essere schierato dal 1′ Barella, il quale nel turno precedente non era al meglio della preparazione ed è stato sostituito da Pellegrini. A completare il reparto saranno Verratti Sensi. Attacco infine inevitabilmente rivoluzionato, con il tridente composto da ChiesaBelotti Insigne.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Spinazzola; Barella, Sensi, Verratti; Chiesa, Belotti, Insigne. A disposizione: Sirigu, Cragno, Di Lorenzo, G. Mancini, Emerson Palmieri, Pessina, Locatelli, Lo. Pellegrini, Grifo, Bernardeschi, El Shaarawy, Immobile. All.: Mancini.

Precedenti e curiosità

Bulgaria Italia si sono affrontate in altre diciannove occasioni nella storia. I precedenti sorridono agli azzurri, che hanno conquistato dieci vittorie a fronte di sette pareggi e soltanto due ko. L’aspetto curioso, tuttavia, è che la Nazionale italiana non ha mai vinto in terra bulgara. L’unico successo in “trasferta”, infatti, risale al Mondiale 1994, che si giocò negli Stati Uniti. In quella competizione gli azzurri arrivarono secondi dietro al Brasile, mentre i Leoni (eliminati in semifinale proprio dall’Italia) quarti dietro alla Svezia. Il confronto più recente, invece, risale alle qualificazioni per gli Europei 2016. La gara si giocò il 6 settembre 2015 al “Renzo Barbera” di Palermo e la squadra guidata dall’allora c.t. Antonio Conte trionfò per 1-0 grazie ad una rete messa a segno da De Rossi (oggi nello staff tecnico della Nazionale) su calcio di rigore. Il centrocampista fu poi espulso, insieme ad un giocatore avversario. Il match terminò dieci contro dieci. Alla fine a qualificarsi furono Italia Croazia, mentre la Bulgaria ebbe la peggio.

Per quanto riguarda la gara in programma quest’oggi a Sofia, ad ogni modo, la compagine del c.t. Roberto Mancini è senza dubbio favorita. Gli azzurri, infatti, hanno una striscia di 23 risultati utili consecutivi alle spalle e non intendono interromperla. Tra i giocatori da tenere d’occhio allo Stadio Vasil Levski c’è sicuramente Belotti, che scalpita per tornare a vestire la maglia azzurra e sfondare la rete. Nella gara d’esordio era rimasto ai box. Dall’altra parte, invece, a provare a tendere qualche insidia all’Italia ci sarà Galabinov, attaccante dello Spezia che conosce bene gli avversari.