Cremonese-Empoli rinviata, Corsi: “Bloccati da Asl, c’è rammarico. Avremo tour de force”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:58
0

Il match tra Cremonese ed Empoli, valido per la 31a giornata di Serie B, è stata rinviata a data da destinarsi a causa di un focolaio di Covid-19 tra le fila della capolista. Il patron azzurro Fabrizio Corsi ha espresso il suo rammarico per il blocco imposto dalla Asl alla squadra.

corsi
Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Cremonese ed Empoli dovranno attendere ancora prima di tornare in campo. La gara valida per il trentunesimo turno del campionato di Serie B, infatti, è stata rinviata a data da destinarsi. Il club toscano è stato costretto ad utilizzare il jolly previsto dal protocollo e, dunque, a chiedere lo slittamento dell’impegno. La stesse sorte toccherà al match, in programma lunedì per la trentaduesima giornata, contro il Chievo Verona, anche se non è ancora arrivata l’ufficialità.

La Asl infatti ha infatti impedito ai toscani – attualmente come da protocollo in bolla – di spostarsi a seguito dei contagi di Covid-19 registrati. Un numero imprecisato di tamponi positivi tra i membri del gruppo della prima squadra ed un totale di ben 16 casi di positività tra giocatori e membri dello staff della Primavera. Ormai da settimane la società è costretta a fare i conti con la diffusione del virus, probabilmente in una delle sue varianti più contagiose. Per questa ragione è stata anche disposta la sospensione degli allenamenti.

Il calendario della squadra di Alessio Dionisi nel finale di stagione, adesso, sarà dunque parecchio fitto. Un tour de force verso la promozione diretta in Serie A che il patron Fabrizio Corsi avrebbe preferito evitare. Interrompere la corsa dell’Empoli, infatti, potrebbe favorire le altre contendenti alla vetta della classifica. Gli azzurri, tuttavia, non potranno fare altro che restare ai box.

Leggi anche -> Italia, allarme Covid-19: Bonucci positivo, azzurri in isolamento

Il commento di Corsi

Il patron azzurro Fabrizio Corsi, in un’intervista concessa all’edizione toscana della Nazione, ha espresso il suo rammarico per i due rinvii: “Siamo bloccati e non possiamo fare diversamente. Questo ci impedirà di giocare sia contro la Cremonese che contro il Chievo Verona. Non è una cosa che dipende da noi, ma che anzi ci potrebbe creare diverse difficoltà perché poi avremo un calendario di 8 partite tutte ravvicinate nello spazio di un mese. Siamo dispiaciuti e rammaricati, intanto per la situazione e poi perché, come detto, avremmo voluto giocare. Saremmo stati disposti, soprattutto col Chievo, anche ad andare in campo in una situazione di emergenza: lo avremmo preferito al tour de force che poi ci attenderà, ma ovviamente non possiamo rischiare una sanzione penale per andare contro alle decisioni dell’autorità sanitaria“.

Leggi anche -> Juventus, tre calciatori nei guai per violazione delle norme anti-Covid

Il numero uno dei toscani ha precisato che la squadra di Alessio Dionisi sarebbe voluta andare regolarmente in campo: “Siamo davanti ad un impedimento dell’Asl, non siamo noi a decidere. Ripeto, avremmo preferito giocare ma la realtà ci dice che le autorità sanitarie vengono sopra all’organismo sportivo e quindi non possiamo fare altro che adeguarci. Abbiamo visto che qualcuno può rientrare in fretta, mentre altri fanno più fatica a smaltirlo. Per questo sono sincero quando affermo che avremmo preferito giocare in emergenza col Chievo Verona anziché avere poi tutte quelle gare ravvicinate ad aprile. È uno scenario che ci sarebbe piaciuto evitare, ma dobbiamo prenderne atto. Prendiamo l’aspetto positivo, veniamo da tre vittorie consecutive e ripartiamo con grande fiducia. La squadra – ha concluso Corsi – ha dimostrato di essere forte e sono sicuro che saprà superare anche questa difficoltà“.

Il comunicato della Lega

Di seguito il comunicato del rinvio del match: “La Lega B comunica che la gara tra Cremonese ed Empoli, valevole per la 31a giornata della Serie BKT e in programma venerdì 2 aprile 2021, è stata rinviata a data da destinarsi vista l’istanza presentata dalla società Empoli F.C. in conformità a quanto previsto dall’art. 3.1 del C.U. LNPB n. 29 del 13 ottobre 2020 che norma il rinvio delle gare per questioni legate alle positività da Covid-19“, si legge nella nota. Nelle prossime ore arriverà anche l’ufficialità del rinvio a data da destinarsi di Empoli-Chievo Verona.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here