Cagliari, Semplici: “Saremo agguerriti, è come una finale. Ceppitelli out”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:53
0

Il Cagliari ospiterà l’Hellas Verona nella 29a giornata di Serie A. I rossoblù, reduci da due sconfitte, hanno bisogno di un risultato utile per puntare alla salvezza. Il tecnico Leonardo Semplici ne ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match.

semplici
Leonardo Semplici, allenatore del Cagliari (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

La Serie A torna in campo alla vigilia di Pasqua. La sosta per gli impegni della Nazionale è giunta al termine e le squadre possono tornare a darsi battaglia al fine di conquistare i rispettivi obiettivi. La ventinovesima giornata di campionato, a tal proposito, metterà il Cagliari di fronte ad un’ostica sfida. I rossoblù ospiteranno tra le mura amiche l’Hellas Verona, che si trova al nono posto della classifica. La squadra di Leonardo Semplici, al contrario, è al momento in zona retrocessione e necessita di punti fondamentali per allontanarsi dalla terzultima posizione. Dopo due sconfitte – una contro la Juventus, l’altra nello scontro diretto con lo Spezia – sarà fondamentale tornare ad ottenere un risultato utile.

Semplici alla vigilia

Leonardo Semplici, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match, ha parlato del lavoro che la sua squadra ha effettuato nel corso della sosta per le Nazionali: “In questi dieci giorni abbiamo cercato di migliorare i principi che avevo trasferito alla squadra al mio arrivo, con l’intenzione di fare partite con un piglio ancora più forte. Già da domani vorrei vedere una mentalità e un’idea precisa di gioco, contro un avversario che sta facendo un grande campionato“. E sull’avversario: “Rispettiamo l’Hellas Verona, è una compagine di valore, che da anni lavora con lo stesso allenatore e grazie anche alla sua mentalità riesce a rendere la vita difficile agli avversari e a disputare ottime prove. Con i ragazzi abbiamo analizzato le loro caratteristiche: dobbiamo scendere in campo con un atteggiamento agguerrito, con la voglia di dimostrare quel che finora non siamo riusciti a far vedere. Mi aspetto una partita aggressiva e determinata da parte nostra. Per noi è una gara importantissima, sarà vitale portare a casa il risultato“.

Leggi anche -> Italia, si estende focolaio: anche Verratti positivo al Covid

L’allenatore del Cagliari ha ritrovato Marin, di rientro dalla Nazionale, ma ha perso Ceppitelli a causa di un problema al polpaccio: “Dispiace per la sua assenza, ma ho comunque diverse alternative in quel ruolo”. E sulle caratteristiche che chiede ai suoi: “Sicuramente c’è da migliorare l’aspetto offensivo, ma abbiamo lavorato su tutto il contesto di squadra. A La Spezia abbiamo creato tante palle gol, il che è un bel segnale, però è chiaro che bisogna anche saperle sfruttare. Col mio staff abbiamo cercato di creare un equilibrio in entrambe le fasi. È importante metterci più determinazione, cattiveria sportiva, non solo sotto porta. L’ideale sarebbe ripetere quanto fatto a La Spezia in termini di occasioni con un diverso risultato finale“.

Leggi anche -> Verona, Juric: “Siamo motivati, avremo 10 finali. Futuro? Voci non mi disturbano”

I rossoblù avranno bisogno delle migliori energie per lo sprint del finale di stagione: “L’aspetto fisico in questo finale di stagione sarà fondamentale. I ragazzi ce la stanno mettendo tutta, lavorano con entusiasmo, pur consapevoli di trovarsi in una situazione difficile. L’umore è buono, la rabbia per il mancato risultato di La Spezia deve rimanerci dentro, dobbiamo sfogarla sul campo, non solo a parole. Si riparte dalle tante occasioni costruite: bisogna avere quel desiderio di riscossa utile a far tirare fuori le qualità di questi giocatori“. Quel che è certo è che la squadra di Leonardo Semplici può credere nella salvezza: “La corsa la facciamo su noi stessi. Il mio compito ora tirar fuori dai ragazzi tutta la rabbia. Il tempo per rimediare c’è ma allo stesso tempo le partite sono sempre meno, ogni gara deve essere affrontata come una finale, gettando il cuore oltre l’ostacolo. Sappiamo di rappresentare non solo Cagliari città, ma anche una Regione ed un Popolo: questa responsabilità bisogna sentirla come un orgoglio di avere la possibilità di uscire da questa situazione. Siamo consapevoli di poterci riuscire, a patto di mettere sempre più forza e convinzione in quel che facciamo“.

I convocati del Cagliari

Il mister rossoblù Leonardo Semplici ha convocato 22 giocatori per la gara di domani contro l’Hellas Verona.

Questa la lista completa:

1 Aresti

2 Godin

4 Nainggolan

8 Marin

9 Simeone

10 Joao Pedro

14 Deiola

15 Klavan

16 Calabresi

18 Nandez

19 Asamoah

20 Pereiro

22 Lykogiannis

24 Rugani

25 Zappa

27 Cerri

28 Cragno

30 Pavoletti

31 Vicario

32 Duncan

40 Walukiewicz

44 Carboni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here