Cagliari, Semplici: “Non credo alla sfortuna, manca il gol. C’è rammarico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35
0

Il Cagliari ha subito un’altra sconfitta tra le mura amiche contro l’Hellas Verona. I rossoblù, caduti sotto i colpi di Barak e Lasagna, restano al terzultimo posto della classifica. Il tecnico Leonardo Semplici, al termine del match, ha commentato la prestazione della sua squadra.

semplici
Leonardo Semplici, allenatore del Cagliari (Photo/Getty Images)

Un’altra brutta sconfitta per il Cagliari, caduto tra le mura amiche contro l’Hellas Verona nella ventinovesima giornata del campionato di Serie A. I rossoblù non sono riusciti a reagire al gol messo a segno da Barak ad inizio del secondo tempo e nei minuti di recupero la rete di Lasagna ha chiuso definitivamente la partita. La squadra guidata da Leonardo Semplici resta dunque al terzultimo posto della classifica. Il Torino, che occupa la prima posizione utile per la salvezza, è a +1 ma con ancora due gare in più da disputare. L’impresa resta raggiungibile, ma gli isolani dovranno invertire il trend.

Leggi anche -> Cagliari-Verona 0-2: sblocca Barak, chiude Lasagna. Tabellino, classifica e highlights

Semplici al termine del match

Leonardo Semplici, intervenuto ai microfoni di Dazn al termine del match, ha commentato la prestazione della sua squadra: “Io non credo alla fortuna o alla sfortuna. Credo alle capacità che i giocatori mettono in campo. Abbiamo fatto la partita giusta a livello di mentalità, di voglia di fare. Anche oggi abbiamo creato tante occasioni ma non sono abbastanza. Credo che solo attraverso questo tipo di prestazioni possiamo arrivare a dei risultati importanti. La sconfitta pesa molto sull’andamento. Quando sono arrivato mi aspettavo una situazione simile, bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare. Creiamo tanto ma il poco che concediamo ci punisce”.

Leggi anche -> Verona, Juric: “Bel segnale, ma dovevamo chiuderla prima. E su Lovato…”

E aggiunge: “In questi momenti c’è tanta delusione. La squadra sapeva di dover fare un certo tipo di partita. L’abbiamo fatta ma ci manca la cosa più importante: il gol, il risultato. Ogni domenica le partite passano, i punti diminuiscono ma noi dobbiamo andare avanti e crederci. Non siamo stati precisi, solo attraverso il lavoro possiamo migliorare”. Infine, qualche parola sulla mancanza di gol: “Abbiamo fatto una gara un po’ attendista dovuta al loro modulo. Facevamo fatica ad accorciare in avanti, abbiamo concesso molto anche se le grandi occasioni le abbiamo avuto noi. Nel secondo tempo abbiamo fatto qualcosa di più, siamo stati più aggressivi ma vedendo ora queste immagini non posso non provare rammarico”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here