Ascoli in silenzio stampa ed in ritiro: l’obiettivo è evitare la retrocessione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:09
0

Dopo la sconfitta con il Cosenza, l’Ascoli ha svolto in ritiro al Picchio Village il pre-partita della gara con il Vicenza. Ecco perchè il tecnico Sottil non ha svolto la solita conferenza stampa prima dell’incontro.

Ascoli, al centro con la maglietta azzurra: Andrea Sottil durante la sua prima giornata come allenatore, 24 dicembre 2020 (foto © Ascoli Calcio 1898 FC).
Ascoli, al centro con la maglietta azzurra: Andrea Sottil durante la sua prima giornata in squadra come allenatore, 24 dicembre 2020 (foto © Ascoli Calcio 1898 FC).

La sconfitta 2-1 in casa del Cosenza è costata cara all’Ascoli, che è sprofondato in zona retrocessione. L’obiettivo della stagione rimane ancora la riconferma in Serie B: a sette giornate dalla fine della stagione, i bianconeri non possono più permettersi di lasciare punti per strada, e la sfida con i biancorossi offre alla squadra la possibilità di riscattarsi.

I ragazzi del tecnico Andrea Sottil, tornati nelle Marche il 2 aprile sera, sono entrati subito in ritiro al Picchio Village, dove continueranno a preparare il pre-gara di Ascoli-Vicenza. La sfida offre anche la possibilità di ribaltare il risultato dell’andata, dove gli avversari avevano ottenuto la vittoria al 90′ con il gol di Padella.

Ascoli, Saric: “Pochi giorni per prepare il Vicenza”

In un’intervista rilasciata attraverso i canali ufficiali della squadra, Dario Saric ha commentato le due settimane di pausa prima delle ultime 8 partite di Serie B. Il centrocampista ha commentato: “In meno di sei giorni ci sono due partite, con il Cosenza ed il Vicenza. Per noi, varranno più di sei punti in ottica classifica“.

Saric sottolinea che la squadra è molto concentrata sulla classifica: “I punti sono disponibli, sono lì, possiamo ancora facela. Se possiamo ottenere la riconferma diretta in Serie B meglio, altrimenti vedremo. Il nostro obiettivo, comunque, è quello lì. Andiamo avanti una partita per volta“.

Ascoli, Sottil e la multa ricevuta per le bestemmie

L’allenatore dell’Ascoli ha ricevuto una multa dalla Federazione per una dozzina di bestemmie pronunciate durante la gara con la Reggina del 14 febbraio. Il tecnico ha reso la seguente comunicazione tramite i canali ufficiali della squadra: “Non mi piace che venga fuori l’immagine di una persona che è solita dire bestemmie perché non lo sono“.


Leggi anche:

Poi ha aggiunto, sottolineando di essere una persona che ci tiene all’educazione ed un padre di famiglia: “Si può sempre sbagliare. Nella concitazione del gioco, può capitare che si trascenda e si pronuncino anche parole foneticamente simili ad espressioni blasfeme. Ma lungi da me voler urtare la sensibilità di alcuni“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here