Ajax-Roma 1-2: la Roma espugna Amsterdam. Cronaca e tabellini.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:54
0

La Roma trova il riscatto in Europa League, dopo le ultime prestazioni in campionato decisamente poco convincenti. Dopo una mezz’ora di amnesie difensive, i giallorossi invertono l’inerzia della gara ed espugnano la Johan Cruijff Arena. Ajax-Roma 1-2: la Roma espugna Amsterdam. Cronaca e tabellini.

Ajax-Roma
Ajax-Roma si gioca stasera alle 21.00, dirige il russo Sergei Karasev

La cronaca

Partita vivace sin dalle prime battute. L’Ajax al 3′ si fa vivo con Gravenberch, Pau Lopez sicuro. Risponde la Roma con Dzeko all’11’, ma il diagonale finisce fuori di poco. Al 16′ è Cristante ad esplodere il destro dai 20 metri, impegnando seriamente Scherpen. Al 22′ Spinazzola serve una palla invitante a Dzeko che però non la sfrutta appieno, sparando sul portiere. Nella stessa azione Spinazzola, finora il migliore in campo, si infortuna e deve lasciare il campo. Pericolosissimo l’Ajax con Tadic al 32′, palla fuori. Al 39′ clamorosa incertezza di Diawara e Mancini che arretra sulla palla vagante del compagno, lasciando campo a Klaassen, che scambia con Tadic e segna l’1-0. Un minuto dopo gli olandesi potrebbero raddoppiare ma Pau Lopez si salva alla disperata su Antony. La ripresa inizia con un penalty per l’Ajax, ma Tadic si fa ipnotizzare da Pau Lopez. I giallorossi trovano il pari grazie ad una punizione di Pellegrini sulla quale Scherpen si incarta finendo in porta insieme al pallone. Reagisce l’Ajax ma Pau Lopez neutralizza 4 palle gol, due di Brobbey e due di Antony. Nel finale Ibanez segna un gran gol che porta la Roma avanti. Finisce così. La Roma vince e mette una seria ipoteca sulla semifinale.

Ajax-Roma: i tabellini

Ajax (4-3-3): Scherpen; Rensch (79′ Klaiber), Timber, Martinez, Tagliafico; Alvarez, Klaassen, Gravenberch; Antony (88′ Idrissi), Tadic, Neres (64′ Brobbey).
Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Bruno Peres, Diawara, Veretout (77′ Villar), Spinazzola (28′ Calafiori); Pellegrini, Pedro (89′ C. Perez); Dzeko (77′ B. Mayoral).

Marcatori: 39′ Klaassen, 57′ Pellegrini, 87′ Ibanez

Ammoniti: 72′ Rensch, 78′ Bruno Peres, 86′ Martinez, 90′ Cristante, 90’+4′ Calafiori

Come arrivano le squadre al match

QUI ROMAFonseca e l’emergenza: il tecnico si trova di fronte ad una serie di scelte obbligate, pochi i margini per sfogliare margherite. Nel consueto 3-4-2-1, fra i pali Pau Lopez, davanti a lui Mancini, Cristante e Ibanez. A centrocampo, Bruno Peres agirà largo a destra al posto dello squalificato Karsdorp, con il solito Spinazzola a sinistra e Diawara (in vantaggio su Villar) ed il rientrante Veretout in mezzo. Con Mkhitaryan ed El Shaarawy out, sulla trequarti giostreranno Pellegrini e Pedro. Davanti giocherà Dzeko, come Fonseca ha già annunciato. Le tante assenze per infortunio peseranno molto anche sulla panchina, dove restano solo Villar, Carles Perez e Borja Mayoral. Per questo il tecnico portoghese ha dovuto aggregare anche due giocatori della Primavera: Milanese e Ciervo. Ecco la lista completa dei convocati:

QUI AJAX – Dopo il forfait nel riscaldamento prima di scendere in campo contro l’Heerenveen, Maarten Stekelenburg, ex di turno, recupera ma dovrebbe sedersi in panchina. Al suo posto, dunque, il terzo portiere Scherpen (squalificato per doping il titolare Onana). Per il resto, nel 4-3-3 di ten Hag, linea difensiva composta da Rensch, Timber, Martinez e Tagliafico. A centrocampo, spazio al trio Alvarez, Klaassen e Gravenberch. Davanti, il tridente AntonyTadic-Neres.

 

Ajax-Roma: i precedenti

Un solo precedente, datato 2002/03: la Roma di Capello venne estromessa dalla Champions League, nella seconda fase a gironi. Nel raggruppamento c’era l’Ajax, allenato da Ronald Koeman. In Olanda finì 2-1 con gol di Zlatan Ibrahimović e Jari Litmanen (Batistuta nel finale salvò la bandiera su assist di Panucci), mentre all’Olimpico i giallorossi non andarono oltre l’1-1, con l’iniziale vantaggio olandese con van der Meyde, cui fece seguito la rete di Cassano. Gli olandesi passarono il girone, assieme al Valencia. La Coppa andò al Milan, che piegò la Juventus ai rigori.

Ajax-Roma: curiosità

Maarten Stekelenburg, attuale portiere dell’Ajax, è l’ex della partita: ha interrotto il suo primo periodo con il club passando alla Roma nel 2011. Ha trascorso due stagioni in giallorosso, collezionando 55 presenze fra tutte le competizioni.

Nel centrocampo olandese stasera potremo ammirare Ryan Gravenberch, diciottenne a lungo seguito dalla Roma la scorsa stagione quando il ragazzo non aveva ancora prolungato il contratto. Petrachi aveva sondato il terreno per portare il gioiellino olandese in giallorosso (si parlava di una cifra sui 15 milioni), ma alla fine il giocatore optò per rimanere ad Amsterdam per crescere e giocare titolare.

La Roma ha affrontato una squadra olandese solo sei volte, con due vittorie, due pareggi e due sconfitte. La sfida più recente è stata quella contro il Feyenoord ai sedicesimi di UEFA Europa League 2014/15: dopo un 1-1 all’andata a Roma, ha vinto 2-1 a Rotterdam, centrando il primo successo in Olanda dopo due sconfitte in altrettante gare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here