Cosenza, mancano cinque gare: incombe il pericolo retrocessione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:31
0

Occhiuzzi e il Cosenza dovrebbero reagire a dovere dopo la pesante sconfitta rimediata a Venezia. Mancano soltanto cinque gare, il pericolo è però dietro l’angolo. 

Luca Tremolada durante un allenamento
Luca Tremolada durante un allenamento in vista del match (foto credit Cosenza Calcio)

Cosenza, si prepara la sfida di Pisa

Il Cosenza è reduce dalla prestazione di Venezia che ha visto la compagine calabrese perdere con il punteggio di 3-0. La squadra rossoblù sta attraversando un momento molto difficile della stagione: la salvezza è ancora possibile, ma le difficoltà sono tante. Tornati dalla trasferta veneta, i calciatori allenati da Roberto Occhiuzzi si sono ritrovati al “Sanvitino-Del Morgine”. Seduta di ripristino per chi ha giocato allo stadio “Penzo”, esercizi di potenza aerobica e partitelle a tema per gli altri.

Occhiuzzi ha commentato la pesante sconfitta subita in trasferta, ma ha chiesto subito di cambiare marcia. Lavoro personalizzato per Alberto Gerbo, Jerry Mbakogu e Davide Petrucci, In gruppo Abou-Malal Ba: non ci sarà per la sfida di Pisa Matteo Legittimo. Il difensore ex Lecce paga a caro prezzo l’ammonizione rimediata nell’ultimo match. Per martedì 13 aprile è in programma una sessione di allenamento.

Il cammino delicato

Occhiuzzi chiede il cambio di rotta, ma la stagione è alquanto complicata per una svariate serie di motivi. Gli innesti di gennaio, giunti con il mercato di riparazione, non hanno offerto delle prestazioni convincenti o comunque continue nel tempo. Adesso mancano cinque gare per il Cosenza, poi si tireranno le somme. Al momento i calabresi dovrebbero disputare i playout con l’Ascoli, ma la retrocessione diretta non è poi così lontana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here