Chelsea, Tuchel: “Gara combattuta, sono felice. Real o Liverpool? Non importa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:17
0

Il Chelsea vola alle semifinali di Champions League. I Blues hanno eliminato il Porto nel doppio confronto valido per i quarti di finale, seppure venendo sconfitti nella gara di ritorno. Il tecnico Thomas Tuchel ne ha parlato alla stampa al termine del match.

Tuchel
Thomas Tuchel festeggia il passaggio del turno (Photo/Getty Images)

La festa del Chelsea è iniziata questa sera. I Blues sono stati battuti dal Porto nella gara di ritorno dei quarti di finale di Champions League, ma in virtù del risultato del match di andata hanno staccato il pass per il prossimo turno. Il gol messo a segno da Taremi nei minuti di recupero della partita infatti non è stato sufficiente per i portoghesi a cambiare l’esito del confronto. Adesso gli inglesi attendono di sapere quale squadra affronteranno tra Real Madrid Liverpool. I Blancos sono favoriti in virtù dell’1-3 del primo atto.

Leggi anche -> Chelsea-Porto 0-1 (2-1): Taremi non basta, Blues in semifinale

Tuchel nel post gara

Thomas Tuchel, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al triplice fischio, festeggia ma ancora non crede al passaggio del turno: “Ancora non me la posso godere, ho bisogno di un’altra ora e magari di un bicchiere di gin tonic per calmarmi e respirare. È stata una dura battaglia lunga 180′, ma siamo in semifinale e questo è l’importante. Domani quando mi sveglierò mi sentirò molto bene. Non sono state probabilmente le due più belle partite da guardare alla televisione, ma dalla panchina posso dire che ho tanto rispetto per quello che abbiamo fatto perché il Porto è una squadra difficile da affrontare. A volte quando non permetti ai tuoi avversari di esprimersi si può parlare di buona prestazione. Se il tuo avversario è forte e le circostanze sono difficili, devi limitare il tuo avversario ed è quello che abbiamo fatto due volte. Ero un pochino nervoso oggi, purtroppo non siamo riusciti a segnare, nonostante avessimo avuto alcune opportunità. È stata combattuta fino al triplice fischio“.

Adesso testa alle semifinali. Il Chelsea affronterà una tra Real Madrid Liverpool: “Non mi interessa. Sono felice di poter guardare questa partita senza ansia. Penso sia un incontro ancora apertissimo perché giocare ad Anfield è sempre molto difficile. Bisogna sfruttare l’opportunità quando ti capita, magari un tiro deviato, un rigore o un errore: tutto può accadere. Per noi non ci sono preferenze, prenderemo quello che arriva“.

Leggi anche -> PSG-Bayern 0-1, francesi in semifinale: sintesi, tabellino e highlights

Thiago Silva: “Sono in un top club”

Thiago Silva, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della gara, non ha nascosto la soddisfazione per il passaggio del turno: “Non abbiamo fatto una grandissima partita oggi, ma avevamo fatto il nostro lavoro all’andata vincendo per 2-0. Oggi era una gara molto più difficile ed è stato un peccato subire il gran gol di Taremi nel finale. Però, sono contentissimo di arrivare in semifinale. Speriamo alla fine di poter festeggiare questo trofeo“.

E sul bel momento personale che sta vivendo: “Il segreto è il lavoro. In tutta la mia carriera mi sono sempre preparato bene, seguendo l’esempio di Maldini che ha giocato fino a 40 anni nel Milan. Gli ultimi sei mesi ho giocato insieme a lui ed era straordinario. A 36 anni sono ancora in una grande squadra, giocando la Champions che è la competizione più importante al mondo per club. Sono contento di seguire la strada di Maldini. Giocare queste partite di alto livello non è facile. Anche Pepe sta riuscendo a farlo, quindi complimenti a lui. Spero di continuare così e di arrivare al Mondiale in Qatar“.

Infine, un confronto tra Tuchel Lampard: “Sono allenatori diversi. Lampard sta iniziando la sua carriera e nel futuro diventerà un grandissimo mister mentre Tuchel ha già una certa reputazione, visto che l’anno scorso con lui al PSG sono arrivato in finale, e continua a fare un grande lavoro“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here